Skin ADV
Lunedì 28 Novembre 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



09 Ottobre 2012, 08.00

Punti di Vista

Monti bis

di Aldo Vaglia
Per Platone potrebbe andar bene anche Monti, per Aristotele forse meglio un "brigante puttaniere" purch eletto dal popolo...

Se prendiamo però la definizione di Ilvo Diamanti che il “montismo” è una sorta di “aristocrazia democratica”, potremmo mettere d’accordo Platone e Aristotele che in fondo convergono su un concetto: “senza educazione dei cittadini la democrazia si può convertire in caos e divenire preda di qualunque demagogo (populista)”.
La questione di come si governa lo stato e quali siano i sistemi migliori non si è ancora risolta e la storia non ci viene in aiuto.

La sinistra perde quasi sempre le elezioni, perché nei paesi ricchi la maggioranza adora i valori i modelli i comportamenti dei ricchi.
Il sistema così detto democratico non favorisce i poveri.
Per essere tutti liberi e uguali i poveri dovrebbero avere accesso al governo.
Ma per vincere le elezioni servono i soldi.
Non c’è più nemmeno un operaio, se non per simbolo, in parlamento.
In una democrazia effettiva la rappresentanza parlamentare dovrebbe rispecchiare la società, ma se i politici sono tutti ricchi chi rappresenta i poveri?
Il ceto politico è ormai composto da classi abbienti e medio alte.
Le sinistre succubi della cultura di destra hanno proposto e approvato, con la scusa che la politica costa, tutte quelle leggi che arricchiscono i politici.

L’eletto di sinistra è così un alieno rispetto agli elettori che dovrebbe rappresentare e non può che fare gli interessi di ciò che è diventato.
Tutto questo si vede nel momento che si avvicinano le elezioni.
Di cosa discutono Renzi e Bersani? Forse di come sta la povera gente e di cosa faranno una volta eletti per migliorarne la situazione? Ma neanche per sogno.
Discutono di regole di quelle che avvantaggiano l’uno o l’altro, si scontrano e si scannano su insulsaggini totalmente avulse dai problemi reali come facevano i loro predecessori.
Se la scelta alle prossime elezioni dovrà essere tra il leader carismatico, il più bravo a usare le sue e le altre televisioni, che racconterà di nuovo la favola della rinascita e addosserà la colpa della sua debacle ventennale ai comunisti, o al comico internauta che ci vorrebbe mandare tutti in bicicletta, o al carino affabulatore che vuol rottamare l’usato sicuro, è meglio tenerci Monti.

La preoccupazione maggiore, più che la mancanza di democrazia (solo formale), è che l’uomo, sicuramente un signore, è un economista, convinto che quella che lui pratica sia una scienza esatta fatta di numeri di leggi e di fenomeni, mentre è una parte di quelle scienze che devono fare i conti con i sentimenti e i vizi dell’umanità.
Forse un filosofo, un letterato, o uno storico sbaglierebbe di meno nel prevedere il futuro, anche economico, della nostra società.
L’uomo è stato definito un “animale politico”, gli ultimi episodi hanno accentuato l’idea che di politico ci sia rimasto ben poco e che predomini la sua natura animale.
Con Monti la politica può riprendere quella dignità che questa “democrazia da bordello” ha ormai irrimediabilmente compromesso.
Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
23/04/2014 07:00
Il Lago e le due verità Non aggiungerò un’altra verità a quelle che già ci sono, il mio rimane un”punto di vista”.

09/11/2012 09:20
Disoccupati, esodati, senza lavoro il lavoro che manca o l'incapacit di fare profitto delle imprese che le spinge a cercare chi lavora gratis? ...con un occhio all'America

20/03/2013 09:00
La politica tra rottamazione e restauro Non una questione di destra o sinistra e nemmeno di antichit e modernit, un buon restauro a volte migliore della sostituzione con prodotti di bassa qualit

16/05/2014 08:50
Facebook a mia insaputa Mi trovo coinvolto , a mia insaputa (non come Scajola che qualcosa ci ha guadagnato), in un equivoco che dire stravagante, è una definizione benevola

03/12/2014 13:17
Accordo sul clima tra Cina e America Può definirsi storico e il preludio di altri trattati sulle emissioni di gas serra quanto è accaduto a Pechino in questi giorni tra Obama e Xi Jinping



Notizie da Politica e territorio
04/08/2022

Gallerie SP 79, Zobbio: «Valutare interventi ulteriori per garantire maggior sicurezza»

All'interrogazione del consigliere provinciale della Lega, la Provincia ha risposto che la normativa non prevede illuminazioni per tale tipologia di galleria. Ma per Zobbio sarebbe opportuno metterla

04/08/2022

Maniva, 10 interventi strategici per 12,5 milioni di euro

Via libera dalla Regione a un accordo per lo sviluppo economico, ambientale, sociale e della mobilità del territorio del Monte Maniva: stanziati più di 12,5 milioni di euro per la realizzazione di dieci interventi infrastrutturali strategici per il comprensorio, su un importo complessivo di 17 milioni di euro

22/05/2022

Contributo prima casa

A favore di giovani “single”, giovani coppie o nuclei monoparentali a sostegno della spesa relativa alla contrazione di mutuo ipotecario ovvero leasing abitativo

03/02/2022

Timken passa al gruppo Camozzi

 Soddisfazione del mondo sindacale, produttivo e politico per la felice conclusione della crisi aziendale dell'azieda di Villa Carcina. Ricollocati anche i lavoratori rimasti senza occupazione

20/01/2022

Insediato il nuovo prefetto Maria Rosaria Laganà

Ha preso possesso della sua nuova sede di prefetto di Brescia la dott.ssa Lagan, proveniente da Treviso. Assume anche l'incarico di Commissario straordinario della depurazione del Garda

17/12/2021

Al voto per la Provincia

Consiglieri comunali e sindaci sono chiamati alle urne questo sabato per eleggere il nuovo consiglio provinciale

13/11/2021

Più di quattro milioni per le Comunità Montane bresciane

Li ha stanziati la Regione per la realizzazione di nuove strade agro-silvo-pastorali e in generale per lo sviluppo dei territori montani. Fondi importanti anche per la Comunit Montana di Valle Sabbia


01/10/2021

Le Valli Resilienti a IT.A.CA Brescia e le sue Valli

Questo sabato a Brescia stand turistici, prodotti tipici, convegni e laboratori per raccontare il Circuito delle Valli Accoglienti e Solidali

14/09/2021

Girelli: «Terza dose e antinfluenzale insieme»

Il consigliere regionale valsabbino del Pd:

17/08/2021

Approvato il calendario venatorio

La stagione di caccia prenderà il via il prossimo 19 settembre, un mese prima l’addestramento dei cani ma ci sono differenze per zone

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier