Skin ADV
Venerdì 10 Luglio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

 
 
LANDSCAPE


MAGAZINE





02 Marzo 2020, 08.00

Blog - La Lanterna Magica

Le epidemie di licantropia nel Medioevo

di Armando Talas
Anche in questo periodo di paura per l’epidemia di Coronavirus c’è bisogno di distrarsi con qualche curiosità, così ho pensato di parlarvi di un’epidemia ben strana che si diffuse nel Medioevo: la licantropia

Non ho intenzione di fare alcun parallelo con l’epidemia in corso, quindi non inventatevi significati che non ci sono.

Chi era colpito da licantropia non si trasformava certamente in un lupo mannaro peloso con le zanne acuminate, ma si vedeva come un animale e agiva come tale, anche commettendo dei delitti. Questo fenomeno, che pare incredibile, è storicamente comprovato.

Peter Stubbe (1525-1589), che oggi definiremmo un serial killer, fu protagonista del più famoso caso di licantropia avvenuto in Germania nel Sedicesimo secolo: l'uomo fu accusato di aver ucciso, fra il 1564 e il 1589, due donne incinte e tredici bambini, tra cui i suoi figli. Uccideva le sue vittime tagliandogli o mordendogli la gola, dopodiché… vi risparmio i dettagli.

Un giudice di nome Henry Boguet (1550-1619) si vantava di aver condannato a morte seicento persone affette da licantropia durante un'epidemia che si ebbe in Francia nel dipartimento del Giura. Redigere una stima precisa di quanti siano stati condannati per licantropia è molto difficile, ma le fonti più caute parlano di almeno ventimila processi tra il XIV e il XVII secolo.

Sebbene alcuni di questi presunti licantropi soffrissero probabilmente di qualche grave disturbo mentale, sembra più probabile che la maggior parte sia stata colpita da una specie di isteria collettiva. Possiamo ipotizzare che, per qualche oscura ragione, inconsciamente, queste persone sentissero di non appartenere più al genere umano. Probabilmente agivano in modo impulsivo, ma per farlo dovevano sapere che altri si erano comportati nello stesso modo.

Fortunatamente, nella nostra epoca, la licantropia clinica è un problema estremamente raro. Questa condizione, oggi come nel Medioevo, costringe chi ne soffre a voler assomigliare ad un animale, tipicamente al lupo, nell'aspetto ma soprattutto nel comportamento e, negli casi più gravi, a volersi cibare di carne cruda, a volte umana.

La licantropia ha dunque un significato inaspettato e profondo: non è solo una brillante trovata horror, bensì una delle condizioni più inspiegabili e misteriose descritte nell’essere umano. Pensare che, nella particolare atmosfera culturale del Medioevo, sia diventata contagiosa è tanto curioso quanto spaventoso...




Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
31/01/2020 12:00:00
L'ipnosi Molti anni fa mi sono imbattuto in un vecchio libro che parlava di ipnosi. Lo trovai su una bancarella stipata di libri usati, consumati dal tempo e dagli occhi degli uomini

06/02/2020 09:07:00
Gli oracoli Cos’è esattamente un oracolo? Strana domanda, la cui risposta è nascosta dai veli del tempo


12/06/2020 10:16:00
Attenzione ai filtri d'amore Nella nostra cultura sempre più dominata dal pensiero scientifico, matematico e sperimentale, le pratiche magiche sono generalmente considerate prive di fondamento, se non addirittura fraudolente


13/10/2014 06:45:00
La Lanterna e il Lago In ottobre piove. Piove molto e in alcuni luoghi troppo. E sarà anche colpa dell'effetto serra, sarà la sfortuna, a Genova in pochi anni hanno avuto due alluvioni distruttive

04/05/2014 11:44:00
Altro acuto della coppia Pedersoli-Romano a Genova Il 32enne navigatore triumplino Matteo Romano ha accomapagnato ancora una volta  nella vittori il forte pilota valsabbino Luca Pedersoli: trionfo nel "Rally della Lanterna"



Notizie da Spaccadischi
31/01/2020

Torna «La Torre delle Favole»

Da domenica 2 febbraio a Lumezzane s’inaugura la 17ª edizione della rassegna per bambini con un racconto bellissimo ed intramontabile: Raperonzolo

31/01/2020

L'ipnosi

Molti anni fa mi sono imbattuto in un vecchio libro che parlava di ipnosi. Lo trovai su una bancarella stipata di libri usati, consumati dal tempo e dagli occhi degli uomini

26/11/2018

«L'infinito», Vecchioni torna con un nuovo disco

Ai giornalisti il cantautore ha annunciato, a sorpresa, non il ritiro dalle scene ma il suo ritorno in cattedra con un nuovo lavoro, a cinque anni dall’ultimo disco di inediti 
• VIDEO


23/06/2015

Maria Antonietta si racconta

Dopo aver ricevuto la Musica da Bere Targa Artista, Maria Antonietta si racconta in una breve intervista allo Spaccadischi

18/06/2015

Lo «Spaccadischi» sotto l'ombrellone

L'evento più importante del weekend è certamente la festa della musica di sabato sera a Brescia, deve parsi per la città sono allestiti 45 palchi, con 1000 eventi e con oltre 3500 performer, dalle 10 di mattina fino a notte inoltrata

11/06/2015

Lo «Spaccadischi» sotto l'ombrellone

Il secondo fine settimana di giugno pullula di eventi in ogni angolo della provincia. A Vobarno il concerto del cantautore bresciano Piergiorgio Cinelli

09/06/2015

I primi 40 anni di Gardaland

Tra adrenalina, avventura e “Night is magic” arriva a Gardaland anche un suggestivo spettacolo sulla Prima Guerra Mondiale

05/06/2015

Lo «Spaccadischi» sotto l'ombrellone

Due gli eventi degni di segnalazione per questo fine settimana a Brescia e provincia: questo venerdì sera La notte del sacro in città che chiude il festival Corpus Hominis e a Moniga Italia in Rosa, dedicata ai vini rosé

03/06/2015

Piergiorgio Cinelli, oltre il dialetto

Intervista al cantante bresciano, che sarà protagonista quest’estate con il suo nuovo spettacolo per tutta la provincia, in attesa del concerto a Vobarno di domenica 14 giugno

29/05/2015

Appuntamenti del weekend

Ecco una selezione degli eventi a Brescia e provincia, con qualche sconfinamento, segnalati dal nostro “Spaccadischi”

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier