Skin ADV
Lunedì 26 Settembre 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



29 Ottobre 2014, 06.49
Collio Valtrompia
Punti di vista

Energie alternative ed ambientalisti

di Aldo Vaglia
Tre casi esemplari quelli che in nome della difesa dell’ambiente  e del territorio hanno visto trionfare l’immobilismo e condannare la ricerca di fonti  energetiche alternative e rinnovabili..

Si comincia dal lago d’Idro: “il nostro lago non si vende, si difende!” A chi non si vende l’acqua del lago secondo i comitati?
Non si vende a chi produce corrente ed irriga i campi.
Il cartello che ancora oggi sventola alle paratoie, su sfondo nero, (che fa molto manifesto mortuario), affisso per coltivare la paura, è stato l’elemento di punta dell’elezione del Sindaco, alleato dei comitati che si battono contro le opere di messa in sicurezza del lago.

Quali gli argomenti che aizzano la popolazione contro le scelte della Regione?
I soliti! Quelli che ormai la propaganda dell’antipolitica usa per ogni azione che vuole creare consenso e mobilitare la piazza.
La corruzione, lo spreco di denaro pubblico, lo scambio elettorale, a cui si aggiungono: l’inquinamento, la viabilità, la democrazia ecc…
Naturalmente nessuna alternativa credibile, che non venga ridicolizzata in ogni luogo che si propone, fa parte del bagaglio dei  difensori della naturalità, che si autodefiniscono “Amici della Terra”

Il secondo caso riguarda il Maniva: il parco eolico che si voleva costruire per alimentare gli impianti di risalita, trova immediata resistenza questa volta negli  “Amici degli animali”.
I quattro aerogeneratori, dalla potenza di 1500kw  ognuno, sono pericolosi per i rapaci che rischiano di finire straziati dalle ventole, le betoniere in transito potrebbero fare strage di rospi, i cantieri aperti comprometterebbero la riproduzione dell’avifauna, lepri e piccoli roditori corrono il rischio di veder ridotto il loro habitat e le loro riserve di cibo.

La terza, solo in ordine cronologico, è la definitiva sconfitta del progetto per la centrale a biomassa di Gavardo. 

Il comitato GAIA, che riecheggia il vangelo secondo Casaleggio, dove mito e scienza si fondono per il futuro della terra, ha riunito liste che andando alle elezioni in modo separato avevano subito una sconfitta, e mobilitato una popolazione prevalentemente orientata a sinistra, riuscendo così ad affossare ancora sul nascere la costruzione della centrale.
Anche in questo caso la vittoria è stata una vittoria politica, quanto ci abbia guadagnato l’ambiente è tutto da dimostrare.

Personalmente non ho nulla contro i comitati, gli ecologisti, gli ambientalisti e chi si occupa di combattere sprechi e speculazioni; che lo si faccia in nome della terra, del cielo, dell’acqua, degli animali, mi fa anche piacere, ciò che mi preoccupa è che nella maggior parte dei casi a spingere questi movimenti è la politica e non la scienza.
Troppi sindacalisti del territorio trovano posti o si preparano a conquistarne, e quando arrivano al governo delle cose non sanno cosa farsene, perché è sempre più facile opporre che proporre.

Gli unici sindacalisti che mancano, sono quelli che difendono i muratori, i carpentieri, i falegnami, gli idraulici, gli elettricisti…
Tutti quelli che con il loro lavoro hanno costruito il mondo e che oggi soffrono più degli altri.


Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
03/12/2014 13:17
Accordo sul clima tra Cina e America Può definirsi storico e il preludio di altri trattati sulle emissioni di gas serra quanto è accaduto a Pechino in questi giorni tra Obama e Xi Jinping

11/04/2013 08:30
Tranquilli non cambierà nulla I veri problemi, quelli del lavoro, del denaro, dell'energia, dell'ambiente, della salute, della scuola, della cultura rimarranno sullo sfondo

20/03/2013 09:00
La politica tra rottamazione e restauro Non una questione di destra o sinistra e nemmeno di antichit e modernit, un buon restauro a volte migliore della sostituzione con prodotti di bassa qualit

16/05/2014 08:50
Facebook a mia insaputa Mi trovo coinvolto , a mia insaputa (non come Scajola che qualcosa ci ha guadagnato), in un equivoco che dire stravagante, è una definizione benevola

19/04/2013 09:00
Bersani il Surrealista Un assaggio si era gi avuto in campagna elettorale. Mentre una parte prometteva di restituire l'IMU, un'altra di dare a tutti un reddito di cittadinanza di 1000 euro, Bersani sognava di smacchiare il giaguaro.



Notizie da Collio
04/08/2022

Maniva, 10 interventi strategici per 12,5 milioni di euro

Via libera dalla Regione a un accordo per lo sviluppo economico, ambientale, sociale e della mobilit del territorio del Monte Maniva: stanziati pi di 12,5 milioni di euro per la realizzazione di dieci interventi infrastrutturali strategici per il comprensorio, su un importo complessivo di 17 milioni di euro

25/07/2022

Soccorsa a Punta Setteventi

Impossibilitata causa trauma a proseguire nel suo cammino, stata recuperata e portata in ospedale dagli uomini del Soccorso Alpino

21/05/2022

Il Giro donne torna in Valle Sabbia

Dopo la kermesse dello scorso anno con partenza di tappa a Gavardo, il Giro d'Italia femminile torna sulle strade valsabbine, questa volta per con una delle tappe regine, il 7 luglio: la Prevalle - Maniva


17/06/2021

Disperso verso Paio

Un turista cremonese si perso mentre tornando dalla Corna Blacca cercava di raggiungere la Capanna Tita Secchi. E' stato recuperato con l'eliambulanza

23/02/2021

«Maestri di sci penalizzati»

I Maestri di sci del Maniva scrivono ai dirigenti nazionali e regionali per chiedere chiarimenti alle istituzioni


08/01/2021

Scialpinista in difficoltà sulle montagne di Collio

A trarla d’impaccio, con l’iuto dell’eliambulanza, gli uomini del Soccorso alpino della Valle Trompia


26/10/2020

Tripla barriera al Crocedomini

Da Bagolino, da Collio e dalla Val Camonica, il passo stato chiuso al traffico. Se ne riparler a primavera


20/07/2020

Oro in Bocca, incontri mattutini

Al via a luglio una rassegna incontri “mattutini” con poeti, artisti, giornalisti e studiosi del paesaggio. In Valtrompia appuntamenti in Maniva e a Marmentino

12/06/2020

Maniva, si passa

E’ stato riaperto al traffico, dopo la pausa invernale, il tratto della 345 “Tre Valli” fra il Maniva e Crocedomini.
VIDEO


05/06/2020

Maniva-Crocedomini, prossima apertura

Questo venerdì verranno aperti al traffico i primi 10 chilometri, fino alla cava Pedretti. La prossima settimana apertura completa

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier