Skin ADV
Martedì 07 Aprile 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



02 Aprile 2020, 09.00
Valtrompia
Emergenza Coronavirus

Conte proroga le restrizioni fino a Pasquetta

di Redazione
In una conferenza stampa da Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio ha comunicato che le restrizioni continueranno fino al 13 aprile, poi comincerà la fase 2 con aperture graduali

Visto l'andamento dell'epidemia, che sta toccando il picco in questi giorni c'era d'aspettarsela una proproga dei provvedimenti in scandenza il 3 aprile. E la conferma, anticipata nel pomeriggio alla Camera dal ministro della Sanità Speranza, ha avuto una conferma in serata,

Il premier Giuseppe Conte, infatti, ieri sera, durante una conferenza stampa da Palazzo Chigi, ha confermato la proroga delle restrizioni per l’emergenza Coronavirus fino al 13 aprile.

Quarantena prolungata in tutta Italia fino a Pasquetta.

Conte ha spiegato di non poter garantire quando finiranno le restrizioni: “Non siamo nelle condizioni di dire che il 14 aprile allenteremo le misure. Quando gli esperti ce lo diranno, entreremo nella fase 2 di allentamento graduale per poi passare alla fase 3 di uscita dall’emergenza, della ricostruzione, del rilancio“. I morti, ha detto Conte, sono “una ferita che mai potremo sanare: non siamo nella condizione di poter allentare le misure restrittive e alleviare i disagi e risparmiarvi i sacrifici a cui siete sottoposti”.

“Se iniziassimo ad allentare le misure – ha spiegato Conte – tutti gli sforzi sarebbero vani, quindi pagheremmo un prezzo altissimo, oltre al costo psicologico e sociale, saremmo costretti a ripartire di nuovo, un doppio costo che non ci possiamo permettere. Invito tutti a continuare a rispettare le misure. C’è una sparuta minoranza di persone che non rispetta le regole: abbiamo disposto sanzioni severe e misure onerose. Non ci possiamo permettere che l’irresponsabilità di alcuni rechino danni a tutti”.

Gli italiani si scordino le scampagnate di Pasqua e Pasquetta, aveva detto nel pomeriggio il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli. «Andare fuori? Assolutamente no. Dobbiamo stare ancora a casa».

Il nuovo decreto del presidente del Consiglio, che sarà in vigore dal 4 aprile alla scadenza dei precedenti provvedimenti, conferma dunque tutte le misure già in atto, dalle limitazioni agli spostamenti alla chiusura delle attività non essenziali e inserisce l'ulteriore stretta per tutti gli sportivi.

Allenamenti vietati anche gli atleti professionisti. Conte ha spiegato che è stato adottato “onde evitare che delle società sportive possano pretendere l’esecuzione di una prestazione sportiva anche nella forma di un allenamento. Ovviamente gli atleti non significa che non potranno più allenarsi: non lo faranno in maniera collettiva ma individuale”.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
01/03/2020 09:00:00
Scuole chiuse per un'altra settimana A causa dell’emergenza Coronavirus in Lombardia, Veneto ed Emilia le attività didattiche rimangono sospese fino all’8 marzo. Prolungata anche la sospensione di eventi e manifestazioni per evitare gli assembramenti


22/03/2020 09:00:00
Nuova stretta sulla Lombardia L'ordinanza del presidente della Regione Attilio Fontana - in vigore a partire da oggi, 22 marzo - contiene misure ancora più stringenti per fermare il contagio da coronavirus. L'imperativo è agire nel minor tempo possibile

22/03/2020 08:36:00
Conte: «Chiuse tutte le attività produttive non necessarie» L’annuncio del Governo è arrivato ieri sera. Chiusa ogni attività non necessaria, massimo ricorso allo smart working. Niente allarmismi, però: i supermercati rimangono aperti e saranno assicurati tutti i servizi pubblici essenziali

12/03/2020 16:20:00
Omal, 50 mila euro per il Civile L'azienda originaria della Val Trompia ha fatto un'importante donazione alla Fondazione Spedali Civili di Brescia per l’emergenza Coronavirus

12/03/2020 09:40:00
L'ultimo decreto Ecco le misure emanate ieri sera dal Governo: nuove restrizioni che recepiscono in gran parte le richieste avanzate nelle ore precedenti dalle minoranze e anche dal prosidente della Regione Lombardia Attilio Fontana




Notizie da Salute
30/03/2020

Fondi ai Comuni per buoni spesa

 Il governo ha assegnato dei fondi ai Comuni per l'emergenza alimentare per sostenere le famiglie rimaste senza possibilità di fare la spesa. Il riparto dei fondi in Valle Trompia

22/03/2020

Nuova stretta sulla Lombardia

L'ordinanza del presidente della Regione Attilio Fontana - in vigore a partire da oggi, 22 marzo - contiene misure ancora più stringenti per fermare il contagio da coronavirus. L'imperativo è agire nel minor tempo possibile

19/03/2020

E la sanità pubblica?

In queste giornate di coprifuoco obbligato e necessario sento plausi e ringraziamenti calorosi indirizzati al personale sanitario della Lombardia e del resto d’Italia. Li condivido in pieno. Ma fino a due mesi fa? E fra due mesi?


12/03/2020

L'ultimo decreto

Ecco le misure emanate ieri sera dal Governo: nuove restrizioni che recepiscono in gran parte le richieste avanzate nelle ore precedenti dalle minoranze e anche dal prosidente della Regione Lombardia Attilio Fontana


12/03/2020

Ed ecco cosa rimarrà aperto

Gli allegati 1 e 2 del decreto emanato ieri sera dal Governo prevede nel dettaglio anche quali saranno le attività commerciali e i servizi che potranno rimanere aperti e attivi


11/03/2020

Precisazioni sugli spostamenti

Per illustrare meglio le misure del decreto #IoRestoaCasa, il Governo ha pubblicato una serie di domande frequenti per spiegare meglio cosa si può e cosa non si può fare


09/03/2020

Zona arancione e spostamenti

Ecco alcuni chiarimenti pervenuti dalla prefettura e da altri enti in merito alle disposizioni in vigore da domenica 8 marzo in Lombardia e nelle altre 14 province

09/03/2020

Anche il Viminale dice la sua

Il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, ha adottato la direttiva ai Prefetti per l'attuazione dei controlli nelle "aree a contenimento rafforzato"

09/03/2020

Ora anche funerali senza Messe

La diocesi di Brescia ha emanato nuove disposizioni in merito ai funerali che si svolgeranno direttamente al cimitero con il solo rito per la sepoltura. Sospese tutte le attività parrocchiali. Chiese aperte per la preghiera personale


08/03/2020

Norme più stringenti per la Lombardia e altre 14 province

«Ridotta mobilità» in entrata e uscita e all’interno della Lombardia, con spostamenti consentiti solo se motivati per lavoro, salute o necessità. Questo fino al 3 aprile, con scuole chiuse fino ad allora

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier