Skin ADV
Lunedì 26 Settembre 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

 
 
LANDSCAPE


MAGAZINE





11 Aprile 2013, 08.30

Punti di Vista

Tranquilli non cambierà nulla

di Aldo Vaglia
I veri problemi, quelli del lavoro, del denaro, dell'energia, dell'ambiente, della salute, della scuola, della cultura rimarranno sullo sfondo
 
Un ribaltamento della realtà farà apparire drammi i difetti congeniti degli italiani e prioritaria la loro discussione.

I costi della politica, la corruzione, il conflitto dì interessi, la legge elettorale, sembrano gli argomenti che trovano le forze politiche pronte a scavalcarsi per cercare le soluzioni.
Gli stessi che per anni hanno ostacolato qualsiasi tentativo di riformare questo sistema si trovano oggi paladini dell’ onestà e della giustizia.
Ma più di tutti chi ha tratto vantaggio dal discredito caduto sulla politica per mancanza  di queste riforme, si trova oggi a decidere come dare seguito alle promesse fatte ai propri elettori.

Le marce indietro e gli alibi tamponano l’irrequietezza, ma smascherano la futilità di un partito che da virtuale si deve trasformare in reale.
Pensare che tutto si aggiusterà mandando a casa i politici attuali, buttando la gente in galera, togliendo lo stipendio ai parlamentari, mettendosi di traverso e dicendo parolacce, senza alcun progetto economico e politico da contrapporre al nulla dei vecchi partiti, non potrà reggere per molto tempo.

Altri sono i drammi: mancanza di lavoro che porta alcuni al suicidio per non perdere la dignità conquistata e difesa per tutta la vita. Uso di energie fossili che inquinano l’ambiente e sono causa di fame e cambiamenti climatici. Sequestro del denaro da parte di un sistema sempre più cannibale.
Situazioni che non si risolvono con i moralismi, i giustizialismi, i populismi, più utili alle dittature che alle democrazie, ma con una politica capace di indicare uno sviluppo sostenibile e creare condizioni realmente alternative all’indiscriminato consumo di risorse.

C’è un ambientalismo serio, fatto da persone intelligenti che da anni si impegnano nel nostro paese, (il professor Settis e Carlo Petrini per fare un esempio di chi si occupa di territorio e cibo,
o Rubbia, nel campo delle energie alternative, mandato a lavorare all’estero perché “Bosoni e Neutrini” erano insulti alle intelligenze dei nostri ministri), che potrebbe indicare una strada. 
Se si partisse da cultura e scienza e da persone riconosciute in tutto il mondo per la loro serietà invece di giocare coi tarocchi, qualche speranza di uscire dalla crisi forse si potrebbe avere.

Anche ai giovani cooptati in un’improbabile rivoluzione a cui mancano i presupposti ideologici e della fame, potrebbero aprirsi spiragli di occupazione che li vedrebbero artefici di una rinascita e li affrancherebbero dallo scontento esistenziale e dalla noia.
Lo sfogarsi su bersagli insignificanti, quali una galleria, un elettrodotto, una strada, un ponte, la scuola, il dire solo dei NO non è agire da adulto, ma da bambino. La maggior parte dei movimenti è di contestazione e non di proposta, confonde la protesta con la democrazia diretta.
Un tempo i progressisti facevano le rivoluzioni vere, oggi quelle false le fanno i conservatori.
Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
20/03/2013 09:00
La politica tra rottamazione e restauro Non una questione di destra o sinistra e nemmeno di antichit e modernit, un buon restauro a volte migliore della sostituzione con prodotti di bassa qualit

16/05/2014 08:50
Facebook a mia insaputa Mi trovo coinvolto , a mia insaputa (non come Scajola che qualcosa ci ha guadagnato), in un equivoco che dire stravagante, è una definizione benevola

03/12/2014 13:17
Accordo sul clima tra Cina e America Può definirsi storico e il preludio di altri trattati sulle emissioni di gas serra quanto è accaduto a Pechino in questi giorni tra Obama e Xi Jinping

19/04/2013 09:00
Bersani il Surrealista Un assaggio si era gi avuto in campagna elettorale. Mentre una parte prometteva di restituire l'IMU, un'altra di dare a tutti un reddito di cittadinanza di 1000 euro, Bersani sognava di smacchiare il giaguaro.

30/03/2014 09:07
Europa Sì! Europa No! Ciò che si può nascondere in Italia diventa evidente quando si esce dai confini nazionali.
Quali compagni di strada si  troveranno i populismi nel parlamento europeo è facile da prevedere ed immaginare.



Notizie da Punti di vista
16/12/2014

La terra non gira, o bestie!

Negli anni tra le due guerre un astronomo dilettante Bresciano, Giovanni Paneroni nato a Rudiano, percorreva la città e la provincia, con il suo carretto da gelataio, al grido: “la terra non gira o bestie!”

03/12/2014

Accordo sul clima tra Cina e America

Può definirsi storico e il preludio di altri trattati sulle emissioni di gas serra quanto è accaduto a Pechino in questi giorni tra Obama e Xi Jinping

29/10/2014

Energie alternative ed ambientalisti

Tre casi esemplari quelli che in nome della difesa dell’ambiente  e del territorio hanno visto trionfare l’immobilismo e condannare la ricerca di fonti  energetiche alternative e rinnovabili..

08/10/2014

Vandana Shiva, come Oscar Giannino?

Vanta titoli che non  possiede, spaccia  Master per Dottorati,  è laureata in filosofia e non in fisica; è il duro attacco del giornale americano “New Yorker” alla passionaria indiana della lotta agli OGM. Dipinta come una ciarlatana non scientifica

19/08/2014

Biologico ed Ecologico, due truffe lessicali

Su serie questioni di risparmi e di produzione di energie alternative, che non dovrebbero vedere fronti contrapposti, si innescano  polemiche strumentali sull’uso disinvolto di due parole: biologico ed ecologico

05/08/2014

Egoisti ed Egocentrici

Entrambi i termini dovrebbero avere connotazioni negative, tanto da essere il più delle volte assimilati,  ma Claudio Magris sul “Corriere della Sera” salva gli egoisti e condanna gli egocentrici

30/07/2014

Il meglio è nemico del bene!

Fare bene le cose senza pretendere l’ottimo e la perfezione è la morale di questo aforisma di Voltaire. Perché e’ impossibile vivere nel migliore dei mondi, si può solo “coltivare il nostro giardino”

16/07/2014

Come sono diventato comunista

«… Il 22 Giugno 1974, al settantottesimo minuto di una partita di calcio, sono diventato comunista…il risultato non contava, la questione di principio era battere quegli altri per dimostrare una volta per tutte chi fosse il più forte…»

08/06/2014

I cinesi e il lago d'Idro

Spianare le montagne è  stata nei secoli l’aspirazione dell’uomo. Poeti e bambini sono di parere diverso: “sempre caro mi fu quest’ermo colle…” è l’incipit del poeta; favole e ricordi più belli dei bambini, hanno sempre a protagonisti boschi e montagne

30/05/2014

Il Lago è Salvo?

Si è votato in tutta la valle e la maggior parte delle amministrazioni uscenti è stata riconfermata. Il cappello sulla vittoria di Nabaffa a Idro, l’hanno voluto mettere quelli che si autodefiniscono: “I salvatori del lago”. Chissà se questo porterà fortuna al Sindaco?

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier