Skin ADV
Domenica 27 Novembre 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



19 Aprile 2012, 10.30

Punti di vista

Corruzione o illecito arricchimento?

di Aldo Vaglia
Nessuno nega che far politica abbia dei costi, se per la si fa per arricchirsi, questi lievitano.

I nostri politici sono pagati troppo, ma non contenti di quanto prendono fanno la cresta sui rimborsi.
Si grida al tradimento si accusa di denigrare, ben che vada si è dei grilli parlanti se all’interno delle proprie organizzazioni si accenna a questioni che non sono nemmeno morali, ma di semplice opportunità.
È vero che non è un peccato comperarsi scarpe che costano lo stipendio di un operaio o barche che solo i nababbi si possono permettere, ma ostentare e non capire che certi atteggiamenti corrompono è indice di poca preveggenza.
Dalle barche alle banche il discorso prende un’altra piega, nonostante il ritorno della Clementina Forleo alla procura di Milano dopo l’ingiusto esilio, siamo certi che della scalata alla BNL non né sentiremo più parlare.

Nemmeno il confondere missioni con vacanze dei nostri “vanesi” sempre abbronzati, auto di lusso, case comprate a propria insaputa, lingotti d’oro e diamanti, titoli di studio fasulli regalati a famigliari e amici può, di per se, essere considerato corruzione.
Può essere scambiato per benevolenza.
Giudicare la corruzione è molto difficile serve il corrotto che denuncia il corruttore, ma finché non c’è interesse a farlo tutto rimane nel buio.
È molto più facile provare “l’illecito arricchimento”. Applicare la legge che colpisce i patrimoni dei mafiosi per tutti i cittadini che non riescono a dimostrare da che parte vengono i soldi, darebbe un contributo alla lotta agli abusi.

Poco valore ha il richiamo alla costituzione se i partiti si sono trasformati da difensori della democrazia a comitati d’affari.
Quando tutto è giocato sul denaro, nulla impedisce ai più ricchi di comprarsi magistrati, donnine, deputati, avvocati e il paese intero.
L’antipolitica non è la chiusura dei rubinetti e la denuncia di collusione con affaristi di ogni genere, è il non capire che in questo modo non solo l’economia non può funzionare, ma che è in serio pericolo lo stesso sistema democratico.

Il teorema di Craxi "tutti corrotti nessun colpevole" non sta in piedi, ma nemmeno il dire che la  maggioranza è onesta giustifica le ruberie.
Se è onesta e cieca si faccia accompagnare da chi ci vede.
Ciò che manca è l’autorità morale per denunciare.
La politica di austerità e di svolta democratica poteva essere proposta solo da chi della diversità aveva fatto stile di vita.
 
Non che tentativi per screditare Berlinguer non fossero stati messi in atto, ma si rivelarono boomerang per chi li aveva prodotti.
L’isola Piana era nella effettiva disponibilità da generazioni della famiglia Berlinguer, ma il capo dei comunisti non se ne servì come un “paria” dei nostri giorni per farci una Stettino2, la lasciò alle pecore.
Il disinteresse per il denaro, l’aristocrazia di pensiero lo fecero amare dai suoi e rispettare dagli altri.
Chi ne ha raccolto il testimone ha usato a sproposito alcune sue intuizioni quali il “compromesso storico” che più che un compromesso tra ideali è diventata complicità di casta. 
 
Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
03/12/2014 13:17
Accordo sul clima tra Cina e America Può definirsi storico e il preludio di altri trattati sulle emissioni di gas serra quanto è accaduto a Pechino in questi giorni tra Obama e Xi Jinping

04/09/2013 09:01
Intervista al Presidente della Repubblica Non accetter mai di diventare il complice di coloro che stanno affossando la democrazia e la giustizia in una valanga di corruzione

20/03/2013 09:00
La politica tra rottamazione e restauro Non una questione di destra o sinistra e nemmeno di antichit e modernit, un buon restauro a volte migliore della sostituzione con prodotti di bassa qualit

16/05/2014 08:50
Facebook a mia insaputa Mi trovo coinvolto , a mia insaputa (non come Scajola che qualcosa ci ha guadagnato), in un equivoco che dire stravagante, è una definizione benevola

11/04/2013 08:30
Tranquilli non cambierà nulla I veri problemi, quelli del lavoro, del denaro, dell'energia, dell'ambiente, della salute, della scuola, della cultura rimarranno sullo sfondo



Notizie da Politica e territorio
04/08/2022

Gallerie SP 79, Zobbio: «Valutare interventi ulteriori per garantire maggior sicurezza»

All'interrogazione del consigliere provinciale della Lega, la Provincia ha risposto che la normativa non prevede illuminazioni per tale tipologia di galleria. Ma per Zobbio sarebbe opportuno metterla

04/08/2022

Maniva, 10 interventi strategici per 12,5 milioni di euro

Via libera dalla Regione a un accordo per lo sviluppo economico, ambientale, sociale e della mobilità del territorio del Monte Maniva: stanziati più di 12,5 milioni di euro per la realizzazione di dieci interventi infrastrutturali strategici per il comprensorio, su un importo complessivo di 17 milioni di euro

22/05/2022

Contributo prima casa

A favore di giovani “single”, giovani coppie o nuclei monoparentali a sostegno della spesa relativa alla contrazione di mutuo ipotecario ovvero leasing abitativo

03/02/2022

Timken passa al gruppo Camozzi

 Soddisfazione del mondo sindacale, produttivo e politico per la felice conclusione della crisi aziendale dell'azieda di Villa Carcina. Ricollocati anche i lavoratori rimasti senza occupazione

20/01/2022

Insediato il nuovo prefetto Maria Rosaria Laganà

Ha preso possesso della sua nuova sede di prefetto di Brescia la dott.ssa Lagan, proveniente da Treviso. Assume anche l'incarico di Commissario straordinario della depurazione del Garda

17/12/2021

Al voto per la Provincia

Consiglieri comunali e sindaci sono chiamati alle urne questo sabato per eleggere il nuovo consiglio provinciale

13/11/2021

Più di quattro milioni per le Comunità Montane bresciane

Li ha stanziati la Regione per la realizzazione di nuove strade agro-silvo-pastorali e in generale per lo sviluppo dei territori montani. Fondi importanti anche per la Comunit Montana di Valle Sabbia


01/10/2021

Le Valli Resilienti a IT.A.CA Brescia e le sue Valli

Questo sabato a Brescia stand turistici, prodotti tipici, convegni e laboratori per raccontare il Circuito delle Valli Accoglienti e Solidali

14/09/2021

Girelli: «Terza dose e antinfluenzale insieme»

Il consigliere regionale valsabbino del Pd:

17/08/2021

Approvato il calendario venatorio

La stagione di caccia prenderà il via il prossimo 19 settembre, un mese prima l’addestramento dei cani ma ci sono differenze per zone

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier