Skin ADV
Lunedì 28 Novembre 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

 
 
LANDSCAPE


MAGAZINE





20 Luglio 2012, 10.00

Punti di vista

Parlare di sicurezza non è catastrofismo

di Aldo Vaglia
Un'intervista a "Repubblica" di Vincenzo Ferrara, climatologo dell'ENEA, mette in evidenza che quanto sta succedendo anche in Italia con la risalita degli anticicloni africani al posto dei pi miti anticicloni atlantici pu provocare cambiamenti nella circolazione dell'atmosfera.

Singole alluvioni e singole siccità non possono essere automaticamente messe sul conto dei cambiamenti climatici. Ma la somma delle anomalie e l’intensità dei fenomeni si.
L’accelerazione dei danni è impressionante.
I disastri che hanno investito nel novembre scorso Liguria, Toscana e Sicilia, sono destinati a moltiplicarsi.
Cosa si può fare per ridurre il rischio?
La prima cosa è la prevenzione: abbattendo molto rapidamente le emissioni serra possiamo ancora ridurre l’impatto dei cambiamenti climatici.
La seconda mossa è l’adattamento: una quota di danni è ormai inevitabile, bisogna ridefinire il concetto di “sicurezza idrogeologica” in un mondo in cui i fenomeni meteo sono sempre più violenti.

Ciò che nelle previsioni si è sbagliato è il ritmo del dissesto atmosferico. Altro che catastrofismo: c’è stato un eccesso di ottimismo.
Anche per il lago il tempo delle chiacchiere è scaduto.
Di sicurezza non può che occuparsene il potere politico, il potere economico non ne è capace.
Indirizzare le attività umane, comprese le attività economiche, in modo che l’aria e l’acqua possano venire impiegate dall’industria, dall’agricoltura, dal turismo, dallo sport, dal divertimento senza che le generazioni future debbano rimproverarci l’egoismo, è il mestiere della politica.

Per Luca Fortunato, agronomo ambientalista, l’ecologia è una scienza “olistica” vale a dire che si propone di perseguire uno sguardo, un approccio, un metodo, una conoscenza di tipo complessivo, unitario, sistemico, intero, globale, totale, integrato circa le questioni ambientali, in particolare circa le relazioni reciproche (positive e negative) che intercorrono tra l’ambiente e gli organismi (Uomo compreso)
L’ecologia non può essere settoriale come le scienze su cui si basa (pedologia, fisica, chimica, botanica, zoologia, agronomia, urbanistica, antropologia). L’ecologia deve essere a 360° non per una pretesa di onniscienza, di tuttologia o superbia scientifica, ma semplicemente per l’oggetto della sua indagine.

Ritornando al lago i tre problemi ineludibili, Quantità, Qualità, Sicurezza sono sul tappeto in attesa che una politica responsabile trovi una via per mediare tra interessi contrapposti.
Quantità: è in teoria il più facile, servono solo due numeri su un foglio di carta :  massimo….e minimo…..
Qualità: è piuttosto complesso, sperimentazione, tecnica e denaro non assicurano di per se risultati eclatanti, il non intervento porta in breve tempo al degrado forse irreversibile della vita del lago.
Sicurezza: è il primo dei problemi perché riguarda la vita delle persone, ad oggi il parere tecnico “ pro veritate” degli ingegneri Giacomelli e Maione, uno nominato dalla regione l’altro dai comuni, stabilisce che il progetto preliminare inserito nell’Adp sia migliore, abbia costi inferiori e più adeguate caratteristiche, rispetto alle alternative presentate, se si trovano altre intelligenti e meno costose soluzioni non si vede perché non dovrebbero trovare ascolto o suscitare interesse.
 
Aldo Vaglia
Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
04/09/2013 09:01
Intervista al Presidente della Repubblica Non accetter mai di diventare il complice di coloro che stanno affossando la democrazia e la giustizia in una valanga di corruzione

09/01/2012 07:00
Crescere o decrescere per essere felici? Un'intervista sull'Espresso al filosofo francese Latouche mi ha dato lo spunto per affrontare l'argomento. C' un movimento anche in Italia che si richiama a questa teoria il MDF di Pallante.

08/03/2013 09:00
Beppe Grillo e il dottor Stranamore Quando sento parlare di tecnica e della sua potenza, come se fosse lei la cosa e non chi la domina, mi vengono in mente le immagini dell'ineguagliabile film di Stanley Kubrick, magistralmente interpretato da Peter Seller: "il dottor Stranamore"

05/04/2013 09:30
Quasi tutti laureati i 5 Stelle Un'indagine dell'Ocse che ha sondato le competenze degli adulti tra i 16 e i 65 anni in sette paesi: Bermuda, Canada, Italia, Norvegia, Svizzera, Usa, Messico

10/10/2011 11:52
Emissioni in atmosfera Si ricorda che il 31 dicembre 2011 scadono i termini di presentazione della domanda di rinnovo dell'autorizzazione alle emissioni in atmosfera.



Notizie da Punti di vista
16/12/2014

La terra non gira, o bestie!

Negli anni tra le due guerre un astronomo dilettante Bresciano, Giovanni Paneroni nato a Rudiano, percorreva la città e la provincia, con il suo carretto da gelataio, al grido: “la terra non gira o bestie!”

03/12/2014

Accordo sul clima tra Cina e America

Può definirsi storico e il preludio di altri trattati sulle emissioni di gas serra quanto è accaduto a Pechino in questi giorni tra Obama e Xi Jinping

29/10/2014

Energie alternative ed ambientalisti

Tre casi esemplari quelli che in nome della difesa dell’ambiente  e del territorio hanno visto trionfare l’immobilismo e condannare la ricerca di fonti  energetiche alternative e rinnovabili..

08/10/2014

Vandana Shiva, come Oscar Giannino?

Vanta titoli che non  possiede, spaccia  Master per Dottorati,  è laureata in filosofia e non in fisica; è il duro attacco del giornale americano “New Yorker” alla passionaria indiana della lotta agli OGM. Dipinta come una ciarlatana non scientifica

19/08/2014

Biologico ed Ecologico, due truffe lessicali

Su serie questioni di risparmi e di produzione di energie alternative, che non dovrebbero vedere fronti contrapposti, si innescano  polemiche strumentali sull’uso disinvolto di due parole: biologico ed ecologico

05/08/2014

Egoisti ed Egocentrici

Entrambi i termini dovrebbero avere connotazioni negative, tanto da essere il più delle volte assimilati,  ma Claudio Magris sul “Corriere della Sera” salva gli egoisti e condanna gli egocentrici

30/07/2014

Il meglio è nemico del bene!

Fare bene le cose senza pretendere l’ottimo e la perfezione è la morale di questo aforisma di Voltaire. Perché e’ impossibile vivere nel migliore dei mondi, si può solo “coltivare il nostro giardino”

16/07/2014

Come sono diventato comunista

«… Il 22 Giugno 1974, al settantottesimo minuto di una partita di calcio, sono diventato comunista…il risultato non contava, la questione di principio era battere quegli altri per dimostrare una volta per tutte chi fosse il più forte…»

08/06/2014

I cinesi e il lago d'Idro

Spianare le montagne è  stata nei secoli l’aspirazione dell’uomo. Poeti e bambini sono di parere diverso: “sempre caro mi fu quest’ermo colle…” è l’incipit del poeta; favole e ricordi più belli dei bambini, hanno sempre a protagonisti boschi e montagne

30/05/2014

Il Lago è Salvo?

Si è votato in tutta la valle e la maggior parte delle amministrazioni uscenti è stata riconfermata. Il cappello sulla vittoria di Nabaffa a Idro, l’hanno voluto mettere quelli che si autodefiniscono: “I salvatori del lago”. Chissà se questo porterà fortuna al Sindaco?

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier