Skin ADV
Sabato 03 Dicembre 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



08 Marzo 2013, 09.00

Punti di Vista

Beppe Grillo e il dottor Stranamore

di Aldo Vaglia
Quando sento parlare di tecnica e della sua potenza, come se fosse lei la cosa e non chi la domina, mi vengono in mente le immagini dell'ineguagliabile film di Stanley Kubrick, magistralmente interpretato da Peter Seller: "il dottor Stranamore"

Il film racconta di come un generale americano squilibrato scateni la guerra nucleare e quanto siano ottusi gli uomini al potere non assolutamente in grado di evitarla.
Il sottotitolo: ovvero come imparai a non preoccuparmi e ad amare la “bomba” è la parabola filosofica della fallacità umana. Il capolavoro di feroce sarcasmo contro la guerra, contro la politica, contro la tecnologia rende ancora il film perfettamente attuale a quasi 50 anni dalla sua uscita.
 
Le immagini del comandante a cavallo della bomba che sventola il cappellaccio da cow boy, e il braccio meccanico di Stranamore che scatta nell’involontario saluto nazista, non sono solo uno sbeffeggio della guerra fredda, ma sono anche il monito che i fanatismi sono sempre allerta e pronti a risorgere.
Ma cosa c’entra Grillo con il dottor Stranamore? Non possiede l’ordigno “fine del mondo”.
È vero che non possiede l’ordigno “fine del mondo”, ma possiede o propaganda il dominio dello strumento che potrebbe decretare la fine della democrazia rappresentativa.

Che il risultato da lui ottenuto sia servito a spazzar via l’antiquariato, male restaurato, per dar vita a un modernismo più attraente non può che far piacere. Ma come sono andate a finire le primavere  arabe è sotto gli occhi di tutti, e la democrazia diretta di internet è impossibile.
Quanto sostiene Michele Serra è un po’ esagerato, ma fa il paio con la democrazia dei Blog: “se c’è qualcuno che non sa nulla, lo twitta immediatamente. 
Se c’è qualcuno che odia qualcun altro il computer è la sua clava. Sarà anche vero che il web si autocorregge  e si autoemenda, come dicono i fiduciosi, ma nel frattempo: quanta merda, ragazzi”.
Il giovanilismo che scaccia i padri, se oltretutto sono stati dei padri che non si sono occupati dell’eredità per i figli, può convincere, ma i professionisti se non sono individualisti e ladri, in un sistema meritocratico, non possono essere sostituiti da dilettanti allo sbaraglio.

Altro pericolo del grillismo, che già era nei piani di Berlusconi, è quello di stravolgere la costituzione per renderla più confacente ai propri scopi. 
Il farsi la legge elettorale a immagine dei partiti in quel momento al potere, il togliere le preferenze ed avere un parlamento di nominati, un bicameralismo perfetto con premi di maggioranza regionali al senato e nazionali alla camera, non solo non hanno garantito la governabilità, ma non consentono nemmeno alleanze post voto, dal momento che ognuno s’è fatto la guerra per arrivare primo.

La paura di Grillo di perdere il controllo degli eletti, che fa ricusare l’articolo 67 della costituzione sul vincolo di mandato, richiesta sconosciuta a tutte le democrazie moderne, potrebbe prevenire lo sfaldamento, come spiega Leretico nel suo articolo, ma produrrebbe un movimento autoritario, in cui l’unico interprete delle strategie e della volontà popolare rimarrebbe il leader carismatico, per di più inamovibile perché non avendo alcuna carica il suo ruolo non sarebbe contendibile da nessuno eventuale oppositore interno.

L’unico baluardo alla smodatezza ed incompetenza di questi  anni è stata  la Costituzione e il Presidente della Repubblica che ne è custode e garante.
Teniamoci cari entrambi.
 
Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
24/05/2013 09:00
Che cos’è la destra che cos’è la sinistra Beppe Grillo parafrasando Gaber, confonde il suo credo con le parole dissacranti del grande esistenzialista, deluso da una sinistra entrata in politica per non differenziarsi affatto dalla destra

25/05/2012 11:00
Quella di Grillo è una vittoria di Internet? Disquisendo dell'ascesa del Movimento "5 stelle", Dru non interviene tanto nel merito quanto nel metodo scelto dal leader Beppe Grillo.

30/03/2014 09:07
Europa Sì! Europa No! Ciò che si può nascondere in Italia diventa evidente quando si esce dai confini nazionali.
Quali compagni di strada si  troveranno i populismi nel parlamento europeo è facile da prevedere ed immaginare.

10/01/2014 09:32
Grillo e lo scopone scientifico Ha avuto il vantaggio del mazzo, ma da cattivo giocatore, ha subito lo spariglio senza essere in grado di riparigliare

14/05/2012 11:00
Grande sorella La televisione garantisce tanta visibilità. Ma garantisce anche democrazia e corretta informazione? Il caso Grillo.



Notizie da Politica e territorio
04/08/2022

Gallerie SP 79, Zobbio: «Valutare interventi ulteriori per garantire maggior sicurezza»

All'interrogazione del consigliere provinciale della Lega, la Provincia ha risposto che la normativa non prevede illuminazioni per tale tipologia di galleria. Ma per Zobbio sarebbe opportuno metterla

04/08/2022

Maniva, 10 interventi strategici per 12,5 milioni di euro

Via libera dalla Regione a un accordo per lo sviluppo economico, ambientale, sociale e della mobilità del territorio del Monte Maniva: stanziati più di 12,5 milioni di euro per la realizzazione di dieci interventi infrastrutturali strategici per il comprensorio, su un importo complessivo di 17 milioni di euro

22/05/2022

Contributo prima casa

A favore di giovani “single”, giovani coppie o nuclei monoparentali a sostegno della spesa relativa alla contrazione di mutuo ipotecario ovvero leasing abitativo

03/02/2022

Timken passa al gruppo Camozzi

 Soddisfazione del mondo sindacale, produttivo e politico per la felice conclusione della crisi aziendale dell'azieda di Villa Carcina. Ricollocati anche i lavoratori rimasti senza occupazione

20/01/2022

Insediato il nuovo prefetto Maria Rosaria Laganà

Ha preso possesso della sua nuova sede di prefetto di Brescia la dott.ssa Lagan, proveniente da Treviso. Assume anche l'incarico di Commissario straordinario della depurazione del Garda

17/12/2021

Al voto per la Provincia

Consiglieri comunali e sindaci sono chiamati alle urne questo sabato per eleggere il nuovo consiglio provinciale

13/11/2021

Più di quattro milioni per le Comunità Montane bresciane

Li ha stanziati la Regione per la realizzazione di nuove strade agro-silvo-pastorali e in generale per lo sviluppo dei territori montani. Fondi importanti anche per la Comunit Montana di Valle Sabbia


01/10/2021

Le Valli Resilienti a IT.A.CA Brescia e le sue Valli

Questo sabato a Brescia stand turistici, prodotti tipici, convegni e laboratori per raccontare il Circuito delle Valli Accoglienti e Solidali

14/09/2021

Girelli: «Terza dose e antinfluenzale insieme»

Il consigliere regionale valsabbino del Pd:

17/08/2021

Approvato il calendario venatorio

La stagione di caccia prenderà il via il prossimo 19 settembre, un mese prima l’addestramento dei cani ma ci sono differenze per zone

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier