Skin ADV
Mercoledì 12 Agosto 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

 
 
LANDSCAPE


MAGAZINE





26 Settembre 2013, 09.30

Punti di Vista

La questione settentrionale

di Aldo Vaglia
Il vero problema che affligge l'Italia non la questione meridionale, che tutte le forze politiche dall'Unit ad oggi risolvono con una montagna di denaro clientelare, ma : come si produce la ricchezza

I partiti implodono per corruzioni e condanne. La strategia ricattatoria prolunga l’agonia e non incide in nessuna misura sulla crisi che incancrenisce i problemi e affonda il paese.
La più grande alleanza di chi si richiamava all’impresa al mercato, fisicamente al Nord, ha dato di sé una dimostrazione pessima e ha perso ogni credibilità. .

Per Ricolfi «la maggior parte del ceto medio dipende dallo stato, e il settore autonomo, vessato dalle tasse, con la paura di perdere i risparmi e la costante diminuzione del reddito, non è in grado né di marciare né di ribellarsi.
L’80% dei medici lavora in strutture pubbliche o convenzionate. Un esercito di dirigenti nello stato, nelle regioni, nelle province, nei comuni, nelle ASL, nella scuola, nelle forze armate. A cui vanno aggiunti ingegneri ed architetti legati alla politica, fornitori di servizi ad ospedali e municipalizzate, professori universitari, ricercatori, addetti stampa, consulenti.
Tutti questi non accetteranno mai di cambiare perché sono benestanti, il più delle volte arrivati a quelle posizioni neppure per un criterio meritocratico. Requisito non richiesto in un paese dominato dalla politica».

L’intelligente intuizione di Bossi, certamente non originale, ma giocata nel momento opportuno è naufragata in un intreccio di ignoranza, malcostume, opportunismi, che hanno perso completamente il senso del loro nascere e il consenso al loro crescere, e hanno sviluppato il virus di una sottocultura razzista, che con il problema delle ‘ragioni del nord’ e nemmeno con ‘l’immigrazione’, avevano qualcosa da spartire.
Forse l’intellettualismo di Miglio era esagerato per chi si sentiva diretto discendente dei ‘celti’, ma un partito che aveva espresso persone capaci, come Maroni e Tosi, poteva almeno essere in grado di limitare l’influenza dei Calderoli e dei Borghezio.

Il fondamentale errore della Lega è stato però quello di credere di fare il federalismo con Berlusconi.
Come spiega Cacciari era impossibile anche con la sinistra, ma Berlusconi non poteva che impersonare il meridionalismo più deteriore. I siciliani fondatori di quel movimento di plastica che si definiva ‘Forza Italia’ non sarebbero certo diventati i propugnatori di una Padania autonoma nel gestirsi le entrate fiscali.
Non solo la Lega è stata obbligata a subire le vicende giudiziarie degli alleati, ma è stata complice della più gigantesca spedizione di quattrini straordinari ai Comuni del Sud, male amministrati dal PDL.

La questione settentrionale riemerge prepotente dal voto scriveva Cacciari dopo le elezioni: ‘e per forza visto che è l’altra faccia della medaglia della questione meridionale.
È il problema ormai secolare, irrisolto e, anzi, per certi versi aggravatosi della grande faglia che spezza il paese. Lega e PDL pagano questa bancarotta.
Il PD non sta certo meglio; da una simile disfatta dell’avversario non ha ereditano neanche un voto. Primo per l’incomprensione da parte delle sue leadership della questione, in seguito per la totale afasia intorno al problema’.

La nuova forza sulla scena, ad un primo tentativo di aggancio con il ‘nord est’ ha preferito il più collaudato e demagogico attraversamento dello ‘stretto’.
 
Nell’attesa che qualche buona stella riaccenda il firmamento della politica e riconosca come ‘prima questione nazionale’ quella settentrionale, non possiamo che sperare che la fine della Grecia, a cui siamo altrimenti destinati, arrivi il più tardi possibile.


 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
16/07/2014 07:30
Come sono diventato comunista «… Il 22 Giugno 1974, al settantottesimo minuto di una partita di calcio, sono diventato comunista…il risultato non contava, la questione di principio era battere quegli altri per dimostrare una volta per tutte chi fosse il più forte…»

20/03/2013 09:00
La politica tra rottamazione e restauro Non una questione di destra o sinistra e nemmeno di antichit e modernit, un buon restauro a volte migliore della sostituzione con prodotti di bassa qualit

09/12/2011 07:52
Serviranno davvero i nostri sacrifici? In Italia il 10% di ricchi detiene il 50% della ricchezza. L’altro 90% della popolazione il resto.

13/01/2015 09:31
Sempre meglio Si è chiuso il 2014, un anno fantastico, forse per l’uomo il migliore degli ultimi 200 mila anni. Questione di punti di vista... e di prospettiva


07/10/2011 07:00
Rischia più uno scienziato che un ladro La vicenda di Andrea Rossi ci racconta delle difficolt a fare scienza in Italia e delle assurde leggi che irresponsabilmente distruggono ricchezza.



Notizie da Punti di vista
16/12/2014

La terra non gira, o bestie!

Negli anni tra le due guerre un astronomo dilettante Bresciano, Giovanni Paneroni nato a Rudiano, percorreva la città e la provincia, con il suo carretto da gelataio, al grido: “la terra non gira o bestie!”

03/12/2014

Accordo sul clima tra Cina e America

Può definirsi storico e il preludio di altri trattati sulle emissioni di gas serra quanto è accaduto a Pechino in questi giorni tra Obama e Xi Jinping

29/10/2014

Energie alternative ed ambientalisti

Tre casi esemplari quelli che in nome della difesa dell’ambiente  e del territorio hanno visto trionfare l’immobilismo e condannare la ricerca di fonti  energetiche alternative e rinnovabili..

08/10/2014

Vandana Shiva, come Oscar Giannino?

Vanta titoli che non  possiede, spaccia  Master per Dottorati,  è laureata in filosofia e non in fisica; è il duro attacco del giornale americano “New Yorker” alla passionaria indiana della lotta agli OGM. Dipinta come una ciarlatana non scientifica

19/08/2014

Biologico ed Ecologico, due truffe lessicali

Su serie questioni di risparmi e di produzione di energie alternative, che non dovrebbero vedere fronti contrapposti, si innescano  polemiche strumentali sull’uso disinvolto di due parole: biologico ed ecologico

05/08/2014

Egoisti ed Egocentrici

Entrambi i termini dovrebbero avere connotazioni negative, tanto da essere il più delle volte assimilati,  ma Claudio Magris sul “Corriere della Sera” salva gli egoisti e condanna gli egocentrici

30/07/2014

Il meglio è nemico del bene!

Fare bene le cose senza pretendere l’ottimo e la perfezione è la morale di questo aforisma di Voltaire. Perché e’ impossibile vivere nel migliore dei mondi, si può solo “coltivare il nostro giardino”

16/07/2014

Come sono diventato comunista

«… Il 22 Giugno 1974, al settantottesimo minuto di una partita di calcio, sono diventato comunista…il risultato non contava, la questione di principio era battere quegli altri per dimostrare una volta per tutte chi fosse il più forte…»

08/06/2014

I cinesi e il lago d'Idro

Spianare le montagne è  stata nei secoli l’aspirazione dell’uomo. Poeti e bambini sono di parere diverso: “sempre caro mi fu quest’ermo colle…” è l’incipit del poeta; favole e ricordi più belli dei bambini, hanno sempre a protagonisti boschi e montagne

30/05/2014

Il Lago è Salvo?

Si è votato in tutta la valle e la maggior parte delle amministrazioni uscenti è stata riconfermata. Il cappello sulla vittoria di Nabaffa a Idro, l’hanno voluto mettere quelli che si autodefiniscono: “I salvatori del lago”. Chissà se questo porterà fortuna al Sindaco?

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier