Skin ADV
Lunedì 28 Novembre 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

 
 
LANDSCAPE


MAGAZINE





30 Marzo 2014, 09.07

Punti di vista

Europa Sì! Europa No!

di Aldo Vaglia
Ciò che si può nascondere in Italia diventa evidente quando si esce dai confini nazionali.
Quali compagni di strada si  troveranno i populismi nel parlamento europeo è facile da prevedere ed immaginare.

Il né di destra né di sinistra sarà un luogo piuttosto frequentato e l’alibi del non fare alleanze, che funziona così bene in Italia, troverà molte difficoltà, ad essere applicato nel parlamento europeo.
Le equidistanze non sono possibili quando la scelta è tra il Sì e il No.

L’Europa del “Nì” non esiste.
Sotto l’ombrello della Le Pen troveranno  posto tutti gli euroscettici senza alcuna distinzione di casacca. Lega, Fratelli d’Italia e Movimento 5 Stelle avranno più di un motivo per ritrovarsi insieme.

Quel sogno, che convinti democratici e confinati antifascisti, ebbero: creare un’Europa federale che bandisse la guerra, svanisce.
I miopi opportunismi di chi usa l’antieuropeismo per propagande locali intacca una costruzione che avrebbe più bisogno di essere consolidata che demolita.
Il solito complotto “demo pluto giudaico massonico” è sempre pronto da dare in pasto al popolino, senza memoria, per una manciata di voti.

Ma perché in Italia si può sfuggire alla contrapposizione tra destra e sinistra e professarsi sopra o altrove rispetto ai due poli e in Europa lo stesso tentativo è platealmente scoperto?
La colpa è soprattutto della sinistra, è lei che, dalla scomunica della chiesa, dal fattore ‘K’ dalla caduta del muro di Berlino, vive quell’immotivato senso di colpa che la fa, od arroccarsi o essere più realista del Re, tanto da attuare le peggiori pratiche contro la classe che dovrebbe rappresentare.

In tutti i paesi occidentali la politica è bipolare e lineare, in Italia è invece circolare, e il mimetismo che confonde i due poli contribuisce a dare credito  ai qualunquisti che non sono né carne né pesce.
Forse il merito maggiore di Renzi è quello di aver dato un’identità ad un partito che l’aveva persa. Se la cosa gli riesce non né trarrà vantaggio solo la sinistra, ma la politica in generale.
Fino a che si è opposizione si può tenere il piede in due scarpe. Ma le scelte o sono per l’uguaglianza dei molti o sono per l’uguaglianza dei pochi.
La diade destra e sinistra è confusa e stravolta, ma quando si parla di uguaglianze e disuguaglianze si ricompone, e non si può che scegliere una parte o l’altra.

Grillo avrà sicuramente un grande successo personale; il suo “tour” a pagamento: “Te la do io l’Europa”, contiene tutti gli elementi per ammagliare una società in crisi che non sa a che santi votarsi e a chi addossare le colpe.

Che sia il miglior sistema per uscirne
, quello da lui proposto, ho dei dubbi; per il momento godiamoci lo spettacolo che così si presenta:

«Un mostro si aggira per l’Europa si chiama Euro. Chi lo ha frequentato è finito spesso in miseria.
Interi stati sono diventati debitori di una banca la BCE. Se non paghi al posto del mafioso arriva la Troika che è molto peggio.
L’Europa politica si è trasformata in un incubo finanziario. Le nostre vite, dal mutuo della casa, alla caccia al cormorano, sono decise altrove da funzionari sconosciuti.
Un’Europa surreale, comica, insostenibile che nessuno ha mai raccontato».


Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
24/05/2013 09:00
Che cos’è la destra che cos’è la sinistra Beppe Grillo parafrasando Gaber, confonde il suo credo con le parole dissacranti del grande esistenzialista, deluso da una sinistra entrata in politica per non differenziarsi affatto dalla destra

20/03/2013 09:00
La politica tra rottamazione e restauro Non una questione di destra o sinistra e nemmeno di antichit e modernit, un buon restauro a volte migliore della sostituzione con prodotti di bassa qualit

08/03/2013 09:00
Beppe Grillo e il dottor Stranamore Quando sento parlare di tecnica e della sua potenza, come se fosse lei la cosa e non chi la domina, mi vengono in mente le immagini dell'ineguagliabile film di Stanley Kubrick, magistralmente interpretato da Peter Seller: "il dottor Stranamore"

27/03/2014 09:42
Le elezioni spiegate stasera a Lumezzane Stasera alle 19.30 al teatro Odeon ha inizio un incontro nel quale segretario generale e funzionari comunali spiegheranno adempimenti e novità in vista delle elezioni di maggio

16/07/2014 07:30
Come sono diventato comunista «… Il 22 Giugno 1974, al settantottesimo minuto di una partita di calcio, sono diventato comunista…il risultato non contava, la questione di principio era battere quegli altri per dimostrare una volta per tutte chi fosse il più forte…»



Notizie da Punti di vista
16/12/2014

La terra non gira, o bestie!

Negli anni tra le due guerre un astronomo dilettante Bresciano, Giovanni Paneroni nato a Rudiano, percorreva la città e la provincia, con il suo carretto da gelataio, al grido: “la terra non gira o bestie!”

03/12/2014

Accordo sul clima tra Cina e America

Può definirsi storico e il preludio di altri trattati sulle emissioni di gas serra quanto è accaduto a Pechino in questi giorni tra Obama e Xi Jinping

29/10/2014

Energie alternative ed ambientalisti

Tre casi esemplari quelli che in nome della difesa dell’ambiente  e del territorio hanno visto trionfare l’immobilismo e condannare la ricerca di fonti  energetiche alternative e rinnovabili..

08/10/2014

Vandana Shiva, come Oscar Giannino?

Vanta titoli che non  possiede, spaccia  Master per Dottorati,  è laureata in filosofia e non in fisica; è il duro attacco del giornale americano “New Yorker” alla passionaria indiana della lotta agli OGM. Dipinta come una ciarlatana non scientifica

19/08/2014

Biologico ed Ecologico, due truffe lessicali

Su serie questioni di risparmi e di produzione di energie alternative, che non dovrebbero vedere fronti contrapposti, si innescano  polemiche strumentali sull’uso disinvolto di due parole: biologico ed ecologico

05/08/2014

Egoisti ed Egocentrici

Entrambi i termini dovrebbero avere connotazioni negative, tanto da essere il più delle volte assimilati,  ma Claudio Magris sul “Corriere della Sera” salva gli egoisti e condanna gli egocentrici

30/07/2014

Il meglio è nemico del bene!

Fare bene le cose senza pretendere l’ottimo e la perfezione è la morale di questo aforisma di Voltaire. Perché e’ impossibile vivere nel migliore dei mondi, si può solo “coltivare il nostro giardino”

16/07/2014

Come sono diventato comunista

«… Il 22 Giugno 1974, al settantottesimo minuto di una partita di calcio, sono diventato comunista…il risultato non contava, la questione di principio era battere quegli altri per dimostrare una volta per tutte chi fosse il più forte…»

08/06/2014

I cinesi e il lago d'Idro

Spianare le montagne è  stata nei secoli l’aspirazione dell’uomo. Poeti e bambini sono di parere diverso: “sempre caro mi fu quest’ermo colle…” è l’incipit del poeta; favole e ricordi più belli dei bambini, hanno sempre a protagonisti boschi e montagne

30/05/2014

Il Lago è Salvo?

Si è votato in tutta la valle e la maggior parte delle amministrazioni uscenti è stata riconfermata. Il cappello sulla vittoria di Nabaffa a Idro, l’hanno voluto mettere quelli che si autodefiniscono: “I salvatori del lago”. Chissà se questo porterà fortuna al Sindaco?

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier