Skin ADV
Lunedì 28 Novembre 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

 
 
LANDSCAPE


MAGAZINE





06 Agosto 2013, 09.40

Punti di Vista

La coda di paglia di Gad Lerner su De Gregori

di Aldo Vaglia
Una bella intervista di Aldo Cazzullo, sul Corriere della Sera, al "Principe dei cantautori" scatena l'ira dei Pidiellini renziani e dei 'i radical chic del politicamente corretto' sul blog di Gad Lerner

Sembrano più nervosi del solito gli eredi del glorioso partito di sinistra che abusivamente ne hanno raccolto l’eredità.
Cosa ha trasformato il raffinato intellettuale che scriveva sull’Unità, il poeta, il cantore della sinistra, il principe Francesco De Gregori nel “Noioso e sopravvalutato” menestrello? Forse il fatto che pur restando di sinistra ne denuncia i limiti e le ipocrisie?
Certo che le scomposte reazioni sono la cartina di tornasole, che la lezione è ben centrata e il vano tentativo di screditarne l’autore è piuttosto ridicolo.

Cosa dice di drammaticamente sconvolgente per cui il PD, principalmente la parte del belloccio di Firenze, e l’Infedele si sono così alterati?
Semplicemente che da questa sinistra, pur pagando le tasse non si sente rappresentato.
E che invece di parlare troppo delle Noemi sarebbe stato meglio interessarsi di più dell’Ilva di Taranto.

Per quanto tempo credono di tirare per il naso i propri elettori queste ‘sinistre da ombrellone’ senza che qualche serio e autorevole personaggio non si stufi e, come nella famosa scena di Paolo Villaggio sull’armata Potemkin, gridi che la loro politica è una ‘cagata pazzesca’?
Sono convinto che vadano tutelate le fasce sociali più deboli, gli immigrati, i giovani…
Sono le parole di De Gregori, ma il problema è cosa è oggi la sinistra: “Un arco cangiante che va dall’idolatria per le piste ciclabili a un sindacalismo vecchio stampo, novecento, a tratti incomprensibile con la modernità. Che agita in continuazione i feticci del ‘politicamente corretto’, una moda americana di trent’anni fa, e della ‘costituzione più bella del mondo’. Che si commuove per lo slow food  e poi magari, ‘en passant’ strizza l’occhio ai No Tav per provare a fare scouting con i grillini."

È ora di finirla con la solita solfa ‘di qualcosa di sinistra’,  bellissima battuta di un vecchio film, l’unica bandiera delle anime belle di oggi.
Proviamo invece a dire qualcosa di sensato di importante di nuovo. Magari scopriremo che è anche di sinistra
”.
In pochi giorni il conformismo di sinistra, che privilegia le opinioni ufficiali e considera le critiche inopportune ed errori fatali, ha fatto i conti con l’eretica dichiarazione di Fassina sulle tasse e sulla ribellione del mondo artistico e culturale .
 
Forse non solo la chiesa e i suoi papi sono una novità; anche il muro di Berlino della retorica e del conservatorismo si sta sgretolando.

 
Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
16/01/2013 11:00
La scomparsa dei Verdi La querelle tra Cazzullo che, sul Corriere della sera, denuncia la scomparsa degli ecologisti e Grillo che ne rivendica la rappresentanza, un altro esempio di come la politica italiana riesca sempre ad essere al di sotto delle aspettative.

13/01/2013 09:15
«Sulla strada» di Francesco De Gregori Arriva un nuovo album del principe dei cantautori. Francesco De Gregori uno degli artisti pi proficuo della scena musicale italiana, sfornando quasi un album all'anno tra inediti, live in studio e raccolte.

23/01/2013 09:00
Maggioranze ostaggio di minoranze Rumorose minoranze, che si spacciano per alfieri della democrazia diretta, tengono in ostaggio maggioranze, con la coda di paglia, senza coraggio e credibilit...

20/03/2013 09:00
La politica tra rottamazione e restauro Non una questione di destra o sinistra e nemmeno di antichit e modernit, un buon restauro a volte migliore della sostituzione con prodotti di bassa qualit

28/01/2014 09:10
Quale memoria può guarire l'uomo dall'errare Un articolo di Gad Lerner su la Repubblica mi conduce per mano nel significato della fede, nel credere che le cose stiano per come vogliamo che stiano e non per come effettivamente stanno




Notizie da Punti di vista
16/12/2014

La terra non gira, o bestie!

Negli anni tra le due guerre un astronomo dilettante Bresciano, Giovanni Paneroni nato a Rudiano, percorreva la città e la provincia, con il suo carretto da gelataio, al grido: “la terra non gira o bestie!”

03/12/2014

Accordo sul clima tra Cina e America

Può definirsi storico e il preludio di altri trattati sulle emissioni di gas serra quanto è accaduto a Pechino in questi giorni tra Obama e Xi Jinping

29/10/2014

Energie alternative ed ambientalisti

Tre casi esemplari quelli che in nome della difesa dell’ambiente  e del territorio hanno visto trionfare l’immobilismo e condannare la ricerca di fonti  energetiche alternative e rinnovabili..

08/10/2014

Vandana Shiva, come Oscar Giannino?

Vanta titoli che non  possiede, spaccia  Master per Dottorati,  è laureata in filosofia e non in fisica; è il duro attacco del giornale americano “New Yorker” alla passionaria indiana della lotta agli OGM. Dipinta come una ciarlatana non scientifica

19/08/2014

Biologico ed Ecologico, due truffe lessicali

Su serie questioni di risparmi e di produzione di energie alternative, che non dovrebbero vedere fronti contrapposti, si innescano  polemiche strumentali sull’uso disinvolto di due parole: biologico ed ecologico

05/08/2014

Egoisti ed Egocentrici

Entrambi i termini dovrebbero avere connotazioni negative, tanto da essere il più delle volte assimilati,  ma Claudio Magris sul “Corriere della Sera” salva gli egoisti e condanna gli egocentrici

30/07/2014

Il meglio è nemico del bene!

Fare bene le cose senza pretendere l’ottimo e la perfezione è la morale di questo aforisma di Voltaire. Perché e’ impossibile vivere nel migliore dei mondi, si può solo “coltivare il nostro giardino”

16/07/2014

Come sono diventato comunista

«… Il 22 Giugno 1974, al settantottesimo minuto di una partita di calcio, sono diventato comunista…il risultato non contava, la questione di principio era battere quegli altri per dimostrare una volta per tutte chi fosse il più forte…»

08/06/2014

I cinesi e il lago d'Idro

Spianare le montagne è  stata nei secoli l’aspirazione dell’uomo. Poeti e bambini sono di parere diverso: “sempre caro mi fu quest’ermo colle…” è l’incipit del poeta; favole e ricordi più belli dei bambini, hanno sempre a protagonisti boschi e montagne

30/05/2014

Il Lago è Salvo?

Si è votato in tutta la valle e la maggior parte delle amministrazioni uscenti è stata riconfermata. Il cappello sulla vittoria di Nabaffa a Idro, l’hanno voluto mettere quelli che si autodefiniscono: “I salvatori del lago”. Chissà se questo porterà fortuna al Sindaco?

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier