Skin ADV
Martedì 14 Luglio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE






11 Agosto 2014, 06.55

Lettere

Galeotto fu... il racconto del lunedì

di Lettera firmata
Egregio Direttore, so che non è suo costume pubblicare lettere anonime, ma in questo caso particolarissimo le chiedo un’eccezione

Le accludo la foto qui a lato, pervenutami da “lei sa chi”. La confronti pure con quella pubblicata qualche giorno fa.
Dove era scritto: “IO E TEXSEMPRE”  (vedere il racconto pubblicato il 4 agosto nella rubrica “I racconti del lunedì”) ora campeggia “TU E ZAGOR MAI”, come aveva sognato l’autore.

Guardi un po’ cosa le ha fruttato ospitare gli scritti di quel “vostro” Ezio Gamberini (che magari in questo momento è al mare, sotto l’ombrellone…): la gente salta sui ponti e si mette a scrivere quello che gli passa per la testa.

Tolga la penna a quell’impiastro, finché è ancora in tempo.
Chi semina vento raccoglie tempesta, mentre chi semina ventino (sicuramente ricorderà il mitico “ventino”, necessario per giocare a pincanello fino a quando, inaspettatamente e orrendamente, comparirono biliardini più evoluti per i quali bisognava introdurre una moneta da cinquanta lire, obbligando noi ragazzini a inventare nuovi stratagemmi per eludere lo sciagurato aumento, come ad esempio infilare i cappellini nelle porte per evitare che la pallina finisse all’interno, o incastrare una moneta tra il pomello tirato che azionava lo sganciamento delle dieci palline con la gettoniera, per fare in modo che il distributore delle sfere restasse sempre aperto)… chi semina ventino, dicevo, raccoglie tempestina, così, almeno per il primo piatto della cena è a posto.

E poi che cosa ci va a fare il Gamberini in “Bosca, sulla riva del fiume?
Ho percorso dodicimila chilometri su quei sentieri, per preparare le mie maratone, e senza mai scendere sotto gli ottanta chilogrammi di peso!”, ha affermato più volte.

Quello è falso come Giuda, perché la sua pancia è finta! L’ho visto io, una volta, infilarsi in un bosco e uscire come trasformato, filiforme e più alto di una spanna.
Quel maledetto che vuol far credere a tutti di essere ormai bolso e imbrocchito fila come un razzo, altro che “tapascione”!

Pensi, sig. direttore, che quel cane, nelle ultime gare in montagna si è iscritto sotto mentite spoglie, utilizzando il suo secondo nome; controlli pure le classifiche: Blumon Marathon settantacinquesimo, Tre Campanili sessantunesimo, Pompegnino Vertical Trial quarantasettesimo!

Adesso mi recherò alla Corna del Sas per verificare, ma se scoprissi che la foto rifilatami fosse un “bidone” taroccato con PhotoShop, a quello gli tiro giù la pelle dal muso e la regalo alla ASD Tamburello Sommacampagna che la utilizzerà per la stagione 2014-2015 del campionato di serie A.

Certo di aver operato esclusivamente per il trionfo della “verità”, la ringrazio per l’ospitalità e le porgo un cordiale saluto.

Un anonimo lettore 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/12/2013 09:30:00
Cento E con questo fanno cento! Cento racconti, da lunedì 23 maggio 2011 a oggi, pubblicati sul sito nella rubrica "I racconti del lunedì"

03/03/2014 08:30:00
La scopa leopardata Gilda era una bidella volenterosa e tenace, infaticabile nel suo lavoro, ma un po’ “strana”, diciamo così...

08/06/2015 06:46:00
Mai sgurlì ‘na pianta de s’ciafù Un paio di mesi fa abbiamo riesumato le antiche tabelle per iniziare a correre che utilizzai alla fine dello scorso millennio...

02/06/2014 08:00:00
Una «i» di cinquanta metri Quanta pioggia in questo maggio. Non c’è tregua: ogni giorno, uno spruzzo il mattino e/o un temporale nel pomeriggio non mancano mai!

30/03/2015 06:57:00
Sei eliminata! Venerdì sera di metà marzo, terminata la giornata e settimana lavorativa, rientriamo a casa e affrontiamo l’ultima curva che conduce al nostro villaggio



Notizie da Lettere al direttore
23/03/2020

«Perché a noi? Oppure, perché non a noi?»

Tante le domande che non trovano risposta, nel drammatico periodo che stiamo vivendo. In questa lettera aperta una piccola riflessione sulla pandemia

19/03/2020

E la sanità pubblica?

In queste giornate di coprifuoco obbligato e necessario sento plausi e ringraziamenti calorosi indirizzati al personale sanitario della Lombardia e del resto d’Italia. Li condivido in pieno. Ma fino a due mesi fa? E fra due mesi?


19/03/2020

Andrà tutto bene

In questi giorni di coronavirus e di reclusione domestica è aumentato il tempo per pensare e quindi non possiamo esimerci dal proporvi una nostra riflessione...

16/10/2019

L'ipocrisia dell'ennesima guerra

Come avrete sicuramente letto proprio pochi giorni fa la Turchia ha dato il via alle operazioni militari, sia via terra che aria, contro la zona curda del Rojava, l'amministrazione autonoma conosciuta come curdistan siriano

19/06/2015

Giorinox e il concordato

Ci scrive Alessandro Franzini, affermando di una "manovra" della storica azienda, per levarsi da parecchi guai che la stanno assillando, con la complicità di una legge che "non sarebbe proprio uguale per tutti". Pubblicheremo volentieri eventuali posizioni diverse


24/05/2015

Quanto è importante lo screening

Caro direttore, alcuni giorni fa mi sono recato presso gli Spedali Civili di Brescia per effettuare il periodico controllo semestrale (follow-up in termine medico) che eseguo dal 2011 anno in cui mi operarono per un tumore al retto...

17/04/2015

Animalista o ecoterrorista?

Da un paio d’anni a questa parte stiamo assistendo ad un fenomeno piuttosto preoccupante, destinato a segnare una profonda spaccatura tra il mondo delle “città” e il mondo della “campagna”

30/03/2015

Quella settimana corta

Egr. Direttore, Le trasmetto una lettera che Le chiedo di pubblicare in merito ad un tema parecchio dibattuto in questi giorni: la eventualità di introdurre la settimana corta nelle scuole superiori bresciane a partire dal prossimo anno scolastico



06/03/2015

Anonimi? Basta!

Caro Direttore, devo confidarti che non sono mai riuscito ad entrare in sintonia con la novità dell'anonimato...

21/02/2015

«Serve l'arbitrato internazionale»

Un lettore di Bovezzo di invia questa "lettera aperta al Presidente della Repubblica" in nome del Movimento Famiglie Italiane, in merito alla vicenda dei due marò fatti prigionieri in India


  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier