Skin ADV
Martedì 28 Giugno 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

 
 
LANDSCAPE


MAGAZINE





14 Gennaio 2013, 11.00

Parte 1

Perdere peso ed essere in salute mangiando con piacere

di Gianpiero Rossi
La prima di due parti a cura dello psicologo lumezzanese Gianpiero Rossi sul fondamentale legame tra percezione e assimilazione del cibo, con alcuni consigli su come riuscire a mangiare con piacere con effetti positivi sulla digestione
 
Molte persone credono erroneamente che la perdita di peso e mangiare sano richiedano uno sforzo tortuoso. Fortunatamente questo non è il caso, e con la giusta prospettiva, perseguire entrambi gli obiettivi può essere un processo piacevole.
 
Due fattori molto importanti che la maggior parte delle persone non riescono a prendere in considerazione per quanto riguarda la perdita di peso e la salute è il modo in cui si percepiscono e come percepiscono il cibo che mangiano.
 
La percezione ha un innegabile influsso sulla funzione fisiologica, e per questo, le connotazioni negative che le persone sviluppano verso se stessi e la loro alimentazione può favorire l'aumento di peso e avere un impatto indesiderato sulla loro digestione e la salute.
 
Si favorisce invece la perdita di peso e il mangiare sano con una prospettiva positiva, razionale, e ispirata è altrettanto fondamentale per il successo della scelta di cibi nutrienti. I seguenti consigli ti aiuteranno a sviluppare questa prospettiva.
 
ASSAPORA CIO’ CHE MANGI
Questo è forse uno degli aspetti più importanti di una buona alimentazione, che ridefinirei più 'Nutrizione indipendentemente dal tipo di cibo'. La digestione è controllata da una suddivisione del sistema nervoso chiamato sistema nervoso enterico che ha più cellule nervose del midollo spinale e così intrecciate con le funzioni cerebrali che è spesso chiamato il secondo cervello. Sulla base di questa forte connessione tra il cervello e il sistema digestivo, i tuoi pensieri hanno un impatto significativo sulla digestione e altre funzioni fisiologiche, e, come tale, è importante avere un atteggiamento positivo nel mangiare.
 
La sensazione dell’acquolina in bocca e lo stomaco che brontola al pensiero del cibo. È la risposta digestiva cefalica che descrive l'avvio di processi come la produzione di enzimi digestivi e aumento del flusso sanguigno agli intestini. La vista, l'olfatto, il pensiero, o il gusto del cibo sono ciò che provoca questa reazione e la sua grandezza è proporzionale al proprio appetito e l'intensità dello stimolo. Questa fase cefalica incide dal 30% al 40% della digestione, dunque l'input sensoriale che è interpretato dal nostro cervello, tra cui i nostri pensieri, ha una straordinaria influenza sulla corretta assimilazione del cibo.
 
Un interessante studio condotto dal Dott. Robert Russell della Tufts University nel Massachusetts, indica fino a che punto la nostra percezione del cibo può influenzare la digestione. Due gruppi di donne, uno svedese e l'altro della Thailandia, erano entrambi alimentati con un pasto tipico svedese e poi un pasto thailandese entrambi ricchi di ferro.
 
Nello studio, i due gruppi sono stati alimentati con i loro cibi nativi, ma la metà di ogni gruppo è stato dato il pasto per la prima volta in un frullatore. In entrambi i casi, i partecipanti che hanno consumato i pasti miscelati hanno assorbito una quantità di ferro del 70% in meno rispetto a quelli che avevano mangiato il loro pasti integri.
 
Chiaramente è nel tuo interesse creare una percezione favorevole del tuo cibo, giocando sul modo di presentarlo e assaporandone ogni boccone. In questo modo avrà anche un'influenza sul tuo appetito, sulla migliore digestione e aiuta ad evitare di mangiare troppo. In altre parole soddisfatti prima e meglio.
 
Gianpiero Rossi
Psicoterapeuta presso Studio di Medicina Clinica, Lumezzane. 030.826409 - Body Mind Center, Salò 0365.21318
 
Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
27/12/2012 09:15
Quattro modi per stare leggeri nelle feste ... e anche dopo Dallo psicologo Gianpiero Rossi quattro consigli buoni per gustarsi i piaceri culinari delle feste senza rinunciare poi al proprio benessere: assaporare i gusti, fare attivit rilassanti per se stessi, muoversi, focalizzarsi sulle cose positivee

30/11/2012 10:00
La pratica sacra del mangiare Lo psicologo lumezzanese affronta in una prima puntata le implicazioni del mangiare e le motivazioni che ci spingono ad andare oltre la semplice nutrizione, continuando a ingurgitare cibo per digerire e placare certe emozioni

02/10/2013 09:30
Il potere del mangiare consapevoli "Come dimagrire con la vera soddisfazione" il sottotitolo del post settimanale di Gianpiero Rossi, poich la digestione inizia nella mente, requisito nutrizionale completo per avere pi consapevolezza e quindi meno appetito

01/01/2015 12:02
Che cosa fare se hai esagerato? E adesso? Importante è non colpevolizzarsi e prestare attenzione a quello che ci dice il nostro corpo


21/01/2013 11:00
Perdere peso ed essere in salute mangiando con piacere La seconda parte dell'articolo con il quale lo psicoterapeuta Gianpiero Rossi riflette su quanto spesso ciascuno vuole rallentare rispetto a un ritmo di vita insostenibile. Una serie di motivi per farlo almeno a tavola, quindi pi volte il giorno: per digerire meglio e perdere peso



Notizie da Psicologia e benessere
08/06/2015

Gestisci le abitudini, se vuoi dimagrire

Se sei un essere umano e non un robot, hai anche tu delle abitudini. Alcune di queste abitudini ci piacciono, mentre altre ci assillano perché sono nocive, non si perdono facilmente e fanno fallire moltissimi metodi per dimagrire

25/05/2015

La presenza mentale, non solo col cibo

La «presenza mentale» va sviluppata non solo a contatto con il cibo come rimedio per chi rischia di non percepire né la qualità né la corretta quantità

06/04/2015

Altri due nuovi consigli inaspettati per migliorare la digestione

Li definisco inaspettati perché molte volte i consigli relativi al miglioramento della digestione si concentrano sul prendere aiuti digestivi e integratori di vario genere. Questi sono un po' diversi

22/03/2015

Due consigli inaspettati per una digestione efficace

La buona digestione è sempre più difficile in questi tempi. Se non hai ancora colto le dimensioni di questo problema alimentare, allora è il momento di iniziare a seguire il programma. La salute comincia nel tratto digestivo.

03/01/2015

Il paradosso dell'abbondanza

L’abbondanza di cibo, che contraddistingue specialmente il periodo delle feste, contribuirà a peggiorare l'epidemia di obesità che colpisce anche noi italiani o a contribuire al nostro sovrappeso

01/01/2015

Che cosa fare se hai esagerato?

E adesso? Importante è non colpevolizzarsi e prestare attenzione a quello che ci dice il nostro corpo


19/12/2014

Come superare indenni le gozzoviglie di fine anno

Nessuno vuole la polizia sul cibo nelle feste natalizie e di fine anno. E, francamente, io per primo non sono interessato a messaggi di moderazione proprio in questi giorni

07/12/2014

Nutrizione ed evoluzione personale, quale connessione?

Gianpiero Rossi ci ha già accompagnato nell'analisi del nostro rapporto di tipo emozionale col cibo. In questo caso si sofferma invece sugli aspetti più propriamente nutrizionali


15/11/2014

Separazione: come ragiscono i figli?

La separazione si configura come evento protratto nel tempo e spesso molto conflittuale. Perché la separazione risulta difficile? I figli risentono della separazione?

18/05/2014

Aiuti e consigli per trattare la depressione/2

Si completa con altri quattro consigli l'articolo dello psicoterapeuta triumplino Gianpiero Rossi attorno al problematico fenomeno della depressione

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier