Skin ADV
Sabato 21 Maggio 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

 
 
LANDSCAPE


MAGAZINE





06 Agosto 2014, 08.28

Pensieri e parole

Pomodori amorosi

di Itu
C'è molto da imparare da un semplice piatto della tradizione, la sapienza e il cuore insieme sanno come interpretare la bontà

Non c'è confronto, bisognerebbe provare per capire, io ho seguito un camion carico di pomodori provenienti dalle più estreme terre del sud che stilla appuntamenti con i nostalgici spersi nei meandri nordici delle valli a ricordare quel sugo: la differenza la fa la pasta rossa.

Ho provato i ciliegini
, i datterini, i ramati, i perini, ogni forma è finita in pentola con l'accompagnamento degli odori congeniali al piatto prelibato di pasta estiva; niente da fare, ogni tipo di pomodoro dei nostri mercati non lega , rimane pallido e intirizzito del taglio sopra il liscio degli spaghetti, non c'è odore, l'umore bagnato scende sul fondo delle scodelle senza alcuna intenzione di conoscere gli altri ingredienti.

C'è una sola forma di pomodori che arriva in centinaia di casse, quello ancora terroso di fatica e di sudore, a volte un pò storto di come si è appoggiato nella crescita, è quello giusto per la conserva, la consolazione di chi diviso dalla terra natia può ricomporre il proprio io dentro il rito millenario del sugo da preparare a fine estate e che per tutto l'anno ricompare nel piatto più importante.

Bene, quei pomodori sono pieni di compassione, non basta qualificarli come prelibati, non ha senso per il viaggio e l'attesa che propongono.

Sulla pasta non basta dire che l'abbraccia
, la polpa si spande a vergognare ogni spazio di rossore, come ogni amore folle di passione, ogni erba aggiunta s'incanta della dedizione del pomodoro.

Io, che non ho il coraggio di spendermi nella fatica studiata dalle tradizioni a fare pentoloni di bottiglie da conservare, guardo le donne che hanno aspettato il camion della promessa e studio l'espressione piena d'amore per quel frutto tanto intimamente conosciuto e so che come le grandi passioni tutto finirà in un certosino rito di conservazione.

Sono pomodori raccolti
e che fanno soste programmate fino nelle strade oltre i confini delle alpi senza conoscere frigoriferi o prodotti se non l'aria che passa tra i teloni di copertura delle autostrade europee.

Quasi più nessun oriundo del sud
riesce più a raggiungere la sua terra natia per la crisi e i prezzi impossibili a pensioni e stipendi, un camion corre però con un carico preziosissimo a ricordare le radici: un camion carico di pomodori.

Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
22/03/2014 11:43
Quel che rimane Le parole a volte non servono proprio, la morte di un piccolo conosce nei cuori delle mamme tutte le culture del mondo


02/04/2014 08:45
Investimenti bislacchi Scusate signori uomini se ancora vi irrito con i miei pensieri di donna, non è per contrappormi, solo vorrei capire se avete il polso di come ci sentiamo strette in questa crisi


26/08/2014 12:00
Disguidi Mi piacerebbe aver ricette da condividere ma è così complicato sopravvivere ai pasticci della vita


25/05/2014 08:36
Contratti quinquennali Cinque anni di amministrazione pubblica possono confondere i nostri progetti ma poi passano e si può cambiare.


21/09/2014 17:00
Biondo era e bello Sto riscoprendo antichi autori di un recente passato, questo libro mi suggerisce di esplorare ancora tra gli scaffali della biblioteca



Notizie da Pensieri e parole
26/02/2015

Cuore atletico

Come mai le diagnosi sulle donne sono spesso cotraddittorie e paradossali? Forse perchè ci sottoponiamo più spesso degli uomini a prevenzione?

14/01/2015

Vento a rovescio

A volte nella nostra valle angusta si insinua un vento birichino che apre il cielo ad uno scenario pieno di luce

27/10/2014

Cambio di stagione

 Cosa produce il passaggio di stagione quando luci e temperature sono fuori dalla norma? L'estate mancata nella valle che eco lascia nelle nostre anime?

09/10/2014

Il tempo dell'amore

 L'amore dura per sempre, anche quando si crede di decidere che tutto è finito: ma quello può essere un matrimonio.

21/09/2014

Biondo era e bello

Sto riscoprendo antichi autori di un recente passato, questo libro mi suggerisce di esplorare ancora tra gli scaffali della biblioteca

26/08/2014

Disguidi

Mi piacerebbe aver ricette da condividere ma è così complicato sopravvivere ai pasticci della vita


23/08/2014

Cha Cha Cha

E' bello stare dentro il cerchio della danza ma anche guardare da fuori, ballare è consapevolezza dell'armonia dei nostri movimenti


20/08/2014

R.D.C.

La matematica è un'opinione, così per tanti anni ho difeso il mio punto debole. Bastava però un insegnante che mi avrebbe chiarito cosa ancora potevo recuperare dalle mie difficoltà


14/08/2014

L'orrore dell'imperfezione

E' un rischio ammettere la nostra inadeguatezza ad affrontare i tempi attuali, ma forse l'unico modo per prenderci una responsabilità nei confronti di aspettative altrimenti illusorie


05/08/2014

Di-stacchi

La cultura non sa dell'altalena dei giochi di potere tra colossi occidentali o asiatici. Al massimo rimane un'espressione di stupore, di fragile ironia che contraddistingue chi è consapevole delle alterne fortune


  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier