Skin ADV
Martedì 04 Ottobre 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



27 Novembre 2011, 12.00

Salse

Fondi di cottura

di Laura
I fondi si dividono in: fondi bianchi (fondo bianco comune, di vitello o pollo e fumetto di pesce) e fondi bruni di vitello, agnello o selvaggina.
 
I fondi sono delle preparazioni liquide abbastanza concentrate, che si formano in seguito a cottura prolungata di cibi aromatici e ricchi di principi nutritivi, come ossa, ritagli di carne, verdure, aromi e spezie, dalle quali derivano le principali salse di base.
Per la preparazione dei fondi di carne è meglio utilizzare ossa di animali giovani, perché più ricche di collagene, che durante la cottura si trasformerà in gelatina e conferirà alla preparazione una consistenza densa, caratteristica di un buon fondo; bisogna inoltre spurgare le ossa a lungo in acqua fredda corrente per eliminare le impurità e schiumare spesso il fondo durante la cottura che deve avvenire a recipiente aperto e a fiamma bassa; per questa preparazione è consigliabile l’uso di pentole alte, per evitare una eccessiva evaporazione del liquido.
 
Il fondo bianco, è una preparazione liquida di colore chiaro, che si ottiene dalle ossa e ritagli di carne di vitello o pollo (insieme ad altra carne bianca, carcasse, ali, zampe e collo di pollame), che vengono cotti con diverse verdure e aromi e servono per la preparazione di diverse salse chiare, che di solito accompagnano le carni bianche.
 
Si procede così: si spezzano le ossa, si lavano in acqua fredda corrente per spurgarle, poi si sgocciolano e si dispongono in una teglia in forno a 200° per qualche minuto (per eliminare il grasso in eccesso che a contatto  con l’aria e la luce irrancidirebbe).
Si tagliano le verdure grossolanamente (sedano, carote, cipolle, aglio) e insieme alle ossa e alla carne si dispongono in una pentola e si ricoprono di acqua, aggiungendo il prezzemolo, l’alloro, il pepe, il timo e i chiodi di garofano.
Il tutto deve bollire per almeno 3-4 ore a fiamma bassa schiumando di tanto in tanto, per poi essere filtrato quando il liquido si sarà dimezzato.
 
Il fondo bruno, come dice il nome, è una preparazione liquida di colore scuro, che si ottiene dalle ossa e ritagli di carne di vitello, agnello o selvaggina (insieme a carne di bovino, maiale, carcasse, ali, zampe e collo di pollame), che vengono cotti con diverse verdure e aromi e servono per la preparazione di diverse salse scure, che di solito accompagnano le carni rosse.
 
Si procede così: si spezzano le ossa, si lavano in acqua fredda corrente per spurgarle, poi si sgocciolano e si dispongono in una teglia in forno a 200° per qualche minuto (per eliminare il grasso in eccesso che a contatto  con l’aria e la luce irrancidirebbe).
Si tagliano le verdure grossolanamente (sedano, carote, cipolle, aglio) e dopo avere rosolato per bene le ossa con la carne in una rostiera, si aggiungono le verdure e si rosola il tutto. Si bagna con del vino e si deglassa la crosticina che si è formata sul fondo del recipiente di cottura, poi si aggiungono i pomodori e si ricopre con l’acqua, aggiungendo il prezzemolo, l’alloro, il pepe, il timo e i chiodi di garofano.
Il tutto deve bollire per almeno 4-5 ore a fiamma bassa schiumando spesso, per poi essere filtrato quando il liquido si sarà dimezzato.
 
Fonte: www.giallozafferano.it
 
Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
02/07/2013 10:00
Una raccolta fondi per «Il Lume della Ragione» L'associazione di studenti nata nel 2010 con sede in via Rosmini a Premiano ha lanciato una raccolta fondi per sostenere un progetto da 17 mila euro che prevederebbe la riqualificazione della sala lettura e l'acquisto di nuovi arredi

30/03/2020 11:33
Fondi ai Comuni per buoni spesa  Il governo ha assegnato dei fondi ai Comuni per l'emergenza alimentare per sostenere le famiglie rimaste senza possibilità di fare la spesa. Il riparto dei fondi in Valle Trompia

30/07/2013 10:30
Appello per gli ultimi fondi destinati alla Tac gardonese L'associazione Valtrompiacuore continua a spendersi in favore dell'ospedale di Gardone ed ha gi completato al 90% la raccolta fondi per l'acquisto della nuova Tac a 16 strati. Ora serve un ultimo sforzo di privati, enti e imprese

22/11/2012 08:00
Trovati i fondi per la Malga Lividino Il piano delle alienazioni del comune di Gardone comincia a dare i primi frutti: con la vendita di un'area edificabile in via Giusti sono stati raccolti i fondi per la ristrutturazione della localit sopra Caregno

09/12/2011 09:00
Due milioni di euro per la Valtrompia Approvato con votazione di maggioranza, la scorsa settimana in Comunit Montana, il Piano di Sviluppo Locale, che permetter alla Valle di ricevere fondi per progetti a beneficio del nostro territorio



Notizie da In cucina
03/10/2019

Seconda edizione del laboratorio gastronomico

In Valle Trompia e la Valle Sabbia un'offerta gastronomica di cooperazione ed inclusione sociale: dal 5 ottobre al 12 dicembre un ricco calendario con 10 cene a ritmo slow

16/06/2015

Expo 2015

Il tema del cibo e del nutrimento è di estrema attualità in tutta quanta la bibbia. L’expo 2015 ci dà l’occasione per parlarne

17/03/2015

Bouvet Brut Chardonnay

Un amico mi ha fatto assaggiare questo Chardonnay in purezza  vinificato con il metodo classico: ho davvero apprezzato l'equilibrio di questo vino

27/02/2015

La cucina Bresciana

Ecco alcune prelibatezze e curiosità riguardanti la cucina Bresciana, che spesso diamo per scontate ma che molti ci ammirano

11/02/2015

Franciacorta Provezza brut

Ho acquistato questo Franciacorta nella cantina vicino casa. Mi ha incuriosito il produttore, che non conoscevo e, lo riconosco, un prezzo davvero invitante

10/02/2015

«Ea fritoa» reginetta dei dolci di Carnevale

A Venezia la “fritoa” era considerata quasi un dolce nazionale ai tempi della Serenissima. A produrre le fritole erano i “fritoleri”, al tempo stesso produttori e venditori di frittelle



21/01/2015

Tuscany Divine

In una assolata giornata invernale arrivo a questo locale, sito a 500 metri dall'uscita di Chianciano dell'autostrada A1, praticamente per caso

12/01/2015

Barbaresco Collina Serragrilli 2010

L'azienda vitivinicola Serragrilli si trova a Neive, in Piemonte. Un amico torinese mi ha fatto scoprire alcuni suoi vini

01/01/2015

Arunda Rosé

Questo è un rosé sui generis; non lo conoscevo, ma l'ho scelto perché il proprietario del Ristorante Il Melograno, di Cavi di Lavagna, me lo ha suggerito con un strana luce negli occhi...

20/11/2014

Morbida dentro, croccante fuori

Tagliate a bastoncino e fritte in abbondante olio. Francesi e belgi litigano per chi è stato il primo a farlo. Ma come si ottengono delle patatine fritte cotte al punto giusto? 


  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier