Skin ADV
Martedì 26 Maggio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

 

LANDSCAPE


MAGAZINE


 


 



05 Ottobre 2013, 07.30
Concesio Valtrompia
Opere

Ecco il progetto del depuratore di Valle

di Andrea Alesci
In Comunità montana la presentazione ufficiale del depuratore da realizzare in località Dosso Boscone a Concesio con un investimento complessivo di 100 milioni di euro
 
Un'eco di riscossa per la Valle, che con il progetto del depuratore si dimostra unita più che mai nel segno di infrastrutture importanti per il suo futuro.
 
Così, ieri è stato il giorno della presentazione del progetto per il sistema di depurazione della Valtrompia, frutto di pragmatismo e condivisione da parte di tutti i sindaci triumplini, Asvt (gestore del servizio idrico integrato) e Comunità montana, che hanno poi lavorato in sinergia con Ato, Arpa, Aipo, Provincia e Regione.
 
Dopo aver visto tramontare l'ipotesi di allungare il collettamento Brozzo-Concesio sino al depuratore di Verziano, si è tornati alla soluzione avanzata già quindici anni fa circa un depuratore di Valle.
 
L'impianto verrà costruito in località Dosso Boscone a Concesio su un'area di 13.000 metri quadrati e accoglierà gli scarichi provenienti da 12 comuni triumplini per un bacino di circa 92.000 abitanti e un'intensa presenza di attività produttive che porta il numero di abitanti equivalenti a circa 138.000; di questi già oggi 68.500 sono "trattabili" grazie al suddetto collettamento fognario, altri 12.000 lo saranno entro il 2018 e i restanti 57.500 nel corso del successivo decennio.
 
"Il progetto - sottolinea l'architetto Fabrizio Veronesi, responsabile tecnico in Comunità montana - prevede scelte tecnologiche all'avanguardia sia sotto il profilo della riduzione degli ingombri, sia sotto il profilo dell'elevata qualità del refluo finale, che avrà caratterische compabili con un riutilizzo agricolo una volta giunto nelle rogge della Bassa bresciana.
 
Gli impianti prevedono il completo abbattimento di emissioni, sia sotto il profilo degli odori che dei rumori. Inoltre, sarà completamente automatizzato e dotato di controlli a distanza, in modo da garantire la migliore funzionalità nel corso di tutta la sua vita attiva".
 
"Si è lavorato al massimo - continua Fabrizio Veronesi - per ridurre il consumo di suolo superficiale, studiando una soluzione parzialmente in ipogeo naturale (galleria) e parzialmente in ipogeo arficiale (copertura verde): il risultato è la completa sparizione dell'impianto dalla vista esterna e la sua totale assimilazione con il paesaggio pedecollinare esistente. Inoltre, tutto il materiale cavato dalla roccia verrà riutilizzato in edilizia, grazie ad accordi preliminari già presi con alcuni cementifici".
 
Un'opera di primaria importanza per la Valle, che prevede un investimento importante nell'ordine dei 100 milioni di euro: 75 milioni per le opere a base d'asta e 25 per acquisizione aree, opere di mitigazione, spese tecniche, oneri amministrativi, Iva.
 
Un'ipotesi progettuale che ha già superato positivamente le verifiche di fattiibilità generale e che consente la realizzazione delle opere in fasi successive, con 20 milioni già messi a bilancio dall'Ato per l'avvio dell'opera, quindi risorse che andranno reperite nelle diverse sedi amministrative, oltre alla quota già presente nella tariffa pagata da tutti i bresciani.
 
Il 2018 non è tanto lontano e con esso anche la possibilità di vedere realizzato un'opera della quale la Valtrompia ha oltremodo bisogno. 
 
 
Nelle foto, dall'alto in basso: un rendering con l'opera ultimata in località Dosso Boscone; la parte visibile dell'impianto; uno scorcio delle opere di verde contigue da realizzare contigue alla ciclabile; la mappa aerea dell'area interessata.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
15/09/2012 08:30:00
L'appoggio dell'Udc Valtrompia al depuratore di Valle Il direttivo zonale dell'Udc si è dimostrato entusiasta e ottimista circa la realizzazione della fondamentale opera che consentirà la depurazione del fiume Mella, specie dopo la fermezze espressa dal presidente della Comunità montana Bruno Bettinsoli

11/12/2012 11:00:00
Primi carotaggi a Concesio per il depuratore di Valle Si è messa in opera ieri in località Dosso Boscone la macchina trivellatrice con la quale effettuare due carotaggi orizzontali da 50 metri ciascuno nell'ambito degli studi di fattibilità per il sistema di depurazione del fiume Mella

15/05/2012 11:00:00
L'Udc Valtrompia e un urgente piano di depurazione Il gruppo politico presente in Comunità montana sollecita i sindaci per dare mandato ad Asvt di predisporre il piano di progettazione per gli impianti di trattamento dei reflui di Mella e Gobbia, anche per non perdere i fondi provinciali di 23 milioni di euro

22/10/2012 10:00:00
Il precario stato di salute del fiume Mella La Comunità montana ha provveduto a mappare gli scarichi lungo il fiume Mella sul territorio valtrumplino (1.631). A novembre la decisione sul depuratore, anche in vista del termine per il risanamento delle acque che l'Unione Europea ha fissato al 2027

11/06/2012 09:45:00
La Valtrompia avrà due depuratori Positivo l'incontro di mercoledì 6 giugno in Comunità montana, con la presenza dei Comuni triumplini, Provincia, Asvt, Ato, A2A e la ferma intenzione di sfruttare i 23 milioni di euro provinciali per la depurazione. Entro agosto l'individuazione dei due siti per gli impianti



Notizie da Concesio
07/05/2020

Mortale lungo la Sp 19

E' la strada che unisce la Valtrompia alla Franciacorta. La vittima è un giovane residente a Sabbio Chiese, Muammar Babar Hussain, morto fra le lamiere del suo furgoncino


29/01/2020

Fabula Mundi, per capire la geopolitica

Da febbraio la decima edizione del corso organizzato dalle Acli Provinciali e da Ipsia Brescia in città e in provincia, per la Valtrompia a Concesio

14/01/2020

Al via la nuova stagione della Collezione Paolo VI

Dalla mostra di Floriano Bodini ai cicli di incontri di OperAperta, Lògos e Registi dello Spirito, dai nuovi progetti alla collettiva dei finalisti del Premio Paolo VI per l’arte contemporanea

16/12/2019

Tentata rapina a mano armata

Due malviventi colti sul fatto sono stati tratti in arresto dai Carabinieri del Radiomobile di Gardone Valtrompia mentre stavano per rapinare un imprenditore di Concesio

09/10/2019

Spaccia al parco, arrestato

A finire nei guai un 33enne tunisino sorpreso dai carabinieri di Concesio all’interno di un parco pubblico


 


28/09/2019

Smontavano auto rubate: arrestati.

A finire nei guai, sorpresi dai carabinieri di Concesio a cannibalizzare un’autovettura rubata, due uomini della zona

11/01/2019

Dieci anni di arte contemporanea a Concesio

La Collezione Paolo VI cresce (e piace) sempre di più. Per il 2019 spazio alle mostre di Jean Guitton e Armida Gandini, al ritorno del Museo In-Visibile, di OperAperta e dei nuovi cicli di Lògos dedicati all’architettura, con una sempre maggiore attenzione alle scuole e ai ragazzi del territorio e alle famiglie

27/06/2015

Schianto con lo scooter, muore 39enne

Alessandro Sossi, 39enne di Villa Carcina, è morto schiantandosi contro un suv mentre in sella ad uno scooter stava percorrendo la 345 a Costorio di Concesio


24/06/2015

Nervosetto alla guida, fermato spacciatore

Il 35enne, residente a Concesio, aveva nascosto all’interno della sua auto venti dosi di cocaina. A casa più di un etto di hashish. E’ finito agli arresti domiciliari

05/06/2015

Domenica la Coppa Aido

Domenica in via Nullo le incoronazioni di Under 10 e 12 del volley targato Csi, con protagoniste le squadre di Prevalle e Concesio

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier