Skin ADV
Mercoledì 23 Agosto 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



22 Ottobre 2012, 10.00
Valtrompia
Ambiente

Il precario stato di salute del fiume Mella

di Andrea Alesci
La Comunità montana ha provveduto a mappare gli scarichi lungo il fiume Mella sul territorio valtrumplino (1.631). A novembre la decisione sul depuratore, anche in vista del termine per il risanamento delle acque che l'Unione Europea ha fissato al 2027
 
Attorno ai fiumi s’è sviluppata la civiltà, vicino ai corsi d’acqua sono cresciuti villaggi, poi paesi e città. Dal fiume Mella è nata la Valtrompia, ma a quelle acque che la definiscono e la attraversano non siamo stati capaci di render grazie.
 
Acque che ad oggi sono inquinate per la scarsa lungimiranza tradotta in un quasi assente sistema di separazione (qui ora si sta finalmente riparando con il progetto del depuratore) e soprattutto con la becera inciviltà di pochi nello sversare illegalmente sostanze tossiche e nocive (vedi la moria di pesci in primavera e da ultimi gli episodi della schiuma nell’affluente Gobbia e la sua ripetuta indotta colorazione rossastra).
 
Episodi che aggravano lo stato di salute di un fiume per il quale il termine inderogabile di risanamento è stato fissato dall’Unione europea al 2027.
 
Nel frattempo è continuato l’invisibile lavoro di mappatura degli scarichi lungo tutto il corso del fiume, dall’imbocco del torrente Gombidolo a San Colombano sino al Cannone di Bovezzo.
 
Un totale di 1.631 scarichi lungo 96 chilometri di tracciato, di cui 40 monitorati sulla rettilinea principale del Mella, 43 lungo gli affluenti e 13 nel bacino del Garza. Un lavoro portato avanti dalla Comunità montana e tradotto in una cartografia visibile sul Geoportale di Valle Trompia (cliccare su 'mappe'): 664 scarichi lungo il Mella, 648 sugli affluenti e 319 nella Valle del Garza.
 
Una serie di punti rossi che in Alta Valle sono quasi esclusivamente di tipo civile, prima di infittirsi da Gardone in giù per la massiccia presenza di impianti industriali.
 
I punti di immissione sono tanti e anche nel caso di riversamenti abusivi pari a zero, la situazione ha bisogno al più presto di essere risolta con un efficace sistema di depurazione, per il quale si attende il mese di novembre come momento risolutore.
 
Il 2027 pare lontano, ma quindici anni passano veloci come la corrente di un fiume. 
 
Nelle foto, dall'alto in basso: il fiume Mella a Marcheno, a Sarezzo e in due fotografie che lo immortalano in Alta Valle.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/11/2012 10:30:00
Marcheno: bonifiche per gli scarichi civili Interessato all'intervento di Asvt è il tratto di via Madonnina, a Marcheno, protagonista di un'opera di bonifica degli scarichi civili. Obiettivo è convogliarli nel collettore di Valle

05/08/2012 07:35:00
Cattive notizie per il fiume Mella Secondo la mappatura del Geoportale della Valtrompia, esiste uno scarico, civile o industriale, ogni 59 metri: nessuno stupore che si chiedano a gran voce depuratori ed interventi sul Mella

22/09/2012 07:00:00
Strani sversamenti nel Mella a Marcheno Prima poteva sembrare un fatto isolato. Dopo forti piogge o temporali, il tratto del Mella che si trova all'altezza della chiesa parrocchiale di Marcheno si riempiva di una schiuma biancastra. Ma l'episodio si è ripetuto

02/11/2012 19:00:00
Quel verde era un tracciante. Ma oggi è tornata la schiuma Nell'articolo del 1° novembre abbiamo parlato di una colorazione verde assunta dal torrente Gobbia a Sant'Apollonio: in quel caso nessun inquinamento, ma effetto di un tracciante rilasciato da Arpa per seguire il flusso degli scarichi. Oggi, però, al Crocevia di Sarezzo è tornata la schiuma

28/01/2013 11:10:00
Un incontro all'Odeon per la tutela del torrente Gobbia Martedì 29 gennaio alle ore 17 il teatro lumezzanese ospiterà il secondo della serie di incontri promossi dall'amministrazione comunale con Aib sul tema della disciplina e della tutela delle acque superficiali e delle autorizzazioni per gli scarichi industriali



Notizie da Valtrompia
29/06/2015

Promossi a pieni voti

Con due giornate di anticipo, la squadra di pallanuoto della Gam Team ha centrato l'obiettivo conquistando matematicamente a Crema la promozione in serie C. Poi si sono scatenati a Novara


24/06/2015

Piccoli talenti crescono

L’ultimo importante appuntamento per la Stagione Agonistica 2014/2015 degli Esordienti B sono stati quest’ultimo weekend i Campionati Regionali Estivi a loro riservati e svoltisi alle Piscine Samuele di Milano

24/06/2015

XX Trofeo Città di Crema, è di nuovo G.A.M. Team

La tradizionale tre giorni in notturna di nuoto è stata disputata fra il 19 e il 21 giugno. Anche quest'anno ad alzare il trofeo sotto le stelle è stato il Gam Team

23/06/2015

«Montagne sicure» per il soccorso in alta quota

Un progetto pilota della Croce Bianca di Lumezzane per facilitare l’identificazione del luogo dove far intervenire i soccorsi nel caso di incidenti in montagna

23/06/2015

Estate... musicale

Dopo la riflessione sul vino e più che mai nella stagione estiva, può essere utile riflettere su alcune realtà semplici e salutari che mi possono aiutare a rispettare le necessità del corpo e dell’anima


23/06/2015

Ma lo smartphone è sicuro?

L'eterna divisione tra fan della mela morsicata e fedeli al marchio Google è sempre in prima linea, ma non sempre le convinzioni devono restare tali


23/06/2015

Gestione valtrumplina per la piscina di Bagnolo

Lunedì firma, sabato l'apertura al pubblico, è da record la collaborazione tra l'Amministrazione comunale di Bagnolo Mella e il G.A.M. Team

19/06/2015

Giorinox e il concordato

Ci scrive Alessandro Franzini, affermando di una "manovra" della storica azienda, per levarsi da parecchi guai che la stanno assillando, con la complicità di una legge che "non sarebbe proprio uguale per tutti". Pubblicheremo volentieri eventuali posizioni diverse


16/06/2015

Expo 2015

Il tema del cibo e del nutrimento è di estrema attualità in tutta quanta la bibbia. L’expo 2015 ci dà l’occasione per parlarne

16/06/2015

Riccardo Frati nuovo presidente di Civitas

Già assessore ai Servizi sociali del Comune di Nave e della Comunità montana di Valle Trompia, con lui entrano nel consiglio di amministrazione Silvia Abatti e Giuseppe Antonio Paonessa

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier