Skin ADV
Venerdì 19 Agosto 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



17 Aprile 2012, 11.15
Valtrompia
Approfondimenti

Quale futuro per il Mella?

di Andrea Alesci
Dopo l'ultimo episodio verificatosi il 24 marzo scorso con un uno sversamento che ha provocato una moria di migliaia di pesci, per il fiume triumplino servono interventi strutturali che tutelino la sua salute e quella degli abitanti della Valtrompia
 
Che fine ha fatto il protocollo d’intesa sul fiume Mella stipulato nel 2009 a Gardone Val Trompia alla presenza dell’Autorità di bacino del fiume Po, della Regione Lombardia, della Comunità montana e di alcuni amministratori locali? Dove s’è arenato quel patto che avrebbe dovuto trovare soluzioni contingenti ed efficienti per la salute del fiume che percorre la Valtrompia?
 
Un “Contratto di fiume” sfociato anche in un sito web (www.fiumemella.org) dove gli aggiornamenti si fermano al giugno 2011. Nel frattempo il fiume triumplino è stabilmente in gravi condizioni di salute: ultimo in ordine di tempo lo sversamento di un prodotto industriale lo scorso 24 marzo, responsabile della moria di migliaia di pesci fino al territorio di Castrezzato.
 
Immediata era giunta un’interrogazione sull’inquinamento che affligge il Mella da parte del consigliere regionale della Lega Alessandro Marelli, proprio per sollecitare le autorità a scovare il colpevole e per adoperarsi a trovare soluzioni per il corso d’acqua triumplino.
 
Il colpevole del gesto sconsiderato è poi emersa, come sottolineato da Alessandra Ferrari, responsabile unità organizzativa controlli dell'Arpa: “L’inquinamento ecologico del Mella è stato dovuto a uno sversamento di cianuro da parte di una delle cinque aziende galvaniche di Villa Carcina, all'altezza del ponte Cailina. Ora spetterà alla magistratura indagare a fondo”.
 
Un episodio che acuisce la situazione del fiume e della Valle intera, la quale dispone soltanto di due depuratori a Pezzaze e Irma e di un collettore a Concesio, però, mai collegato al depuratore di Verziano.
 
Un Mella che insieme a Lambro, Olona e Seveso è tra i fiumi più inquinati di Lombardia e d’Italia, tenuto sotto controllo anche dall’Unione europea sinché non raggiungerà lo status di “buono”.
 
L’Arpa può continuare a controllare e adoperarsi per segnalare le malefatte, ma quel che serve è un repentino intervento strutturale perché i tempi in cui si andava a fare il bagno nel Mella sembrino un po' meno lontani. 

Nelle foto, dall'alto in basso: due tratti di fiume in territorio di Villa Carcina, uno scorcio del Mella a Ponte Zanano.
Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
23/10/2013 12:25
Sarezzo: liquami biancastri nel Mella Ieri pomeriggio dallo scarico nei pressi del centro tennis di Sarezo sono fuoriusciti liquami nell'alveo del fiume Mella: immediata la segnalazione alla polizia locale e l'allerta per Arpa

26/10/2012 11:00
A Villa Carcina per capire come salvare il fiume Mella Stasera alle 20.30 nell'ex cinema di via Manzoni si tiene l'incontro pubblico "Fiume Mella, bene da salvare" con la partecipazione di Giulio Sesana (Arpa), Diego Toscani (Asvt), Michele Gussago (Ato) e dello Storico dell'ambiente Marino Ruzzenenti

29/10/2012 10:30
L'inderogabile impegno comune per il fiume Mella Venerd a Villa Carcina si tenuto l'incontro "Fiume Mella, bene da salvare": un'occasione per parlare delle gravi condizioni di salute del corso d'acqua triumplino, che entro il 2015 deve giungere a uno stato "buono" e a quello di purezza entro il 2027

11/01/2015 11:55
Sversamento nel Mella Ancora una volta le acque del fiume che attraversa la Valtrompia si presentano piene di schiuma e di una strana colorazione biancastra

02/04/2012 09:00
Un inquinante nel fiume Mella I tecnici dell'Arpa hanno riscontrato in un prodotto industriale ritrovato tra Concesio e Villa Carcina la causa della moria di pesci che nei giorni scorsi ha colpito il fiume Mella. Proseguono le indagini per capirne la provenienza



Notizie da Valtrompia
04/08/2022

Maniva, 10 interventi strategici per 12,5 milioni di euro

Via libera dalla Regione a un accordo per lo sviluppo economico, ambientale, sociale e della mobilità del territorio del Monte Maniva: stanziati più di 12,5 milioni di euro per la realizzazione di dieci interventi infrastrutturali strategici per il comprensorio, su un importo complessivo di 17 milioni di euro

28/07/2022

Nel 2° trimestre rallenta il ritmo di crescita dell'industria

Il presidente Gussalli Beretta:

23/06/2022

Ieri l'Assemblea Generale e l'evento annuale della Piccola Industria

L'evento si svolto alla Tenuta Acquaviva di Travagliato e ha visto l'intervento del Presidente di Confindustria Brescia, Franco Gussalli Beretta, e della squadra di presidenza. A seguire l'evento a cui ha preso parte anche il professor Robert Wescott, Consiglio Economico della Casa Bianca durante la presidenza Clinton

17/06/2022

Soccorso Alpino, a Marcheno una squadra in più

Sarà operativa dal 19 giugno al 4 settembre, per rispondere all'aumento delle chiamate atteso per il periodo estivo

13/06/2022

Il primo Quaderno dell'Osservatorio sul diritto dell'Impresa

Nel primo elaborato, intitolato

09/06/2022

Metalmeccanica: 1° trimestre 2022 positivo, nonostante il conflitto tra Russia e Ucraina

Nei primi tre mesi dell'anno, l'attivit registra una nuova crescita: +12,3% per la meccanica rispetto allo stesso periodo del 2021 e +8,4% per la metallurgia. La marginalit, tuttavia, quanto mai sotto pressione, schiacciata dai rincari delle materie prime industriali ed energetiche

09/06/2022

Banca Valsabbina si rafforza a Milano con la terza filiale

Operativa in via Domodossola, nei pressi di Corso Sempione, si aggiunge a quelle di Porta Venezia e Piazzale Cadorna

24/05/2022

Premiati 22 nuovi Maestri del lavoro

L'onorificenza, rivolta ai lavoratori dipendenti ancora in servizio o gi pensionati, premia i collaboratori che hanno saputo contribuire, con meriti particolari, alla crescita e allo sviluppo dell'impresa.

22/05/2022

«Cigni neri, inflazione e capitale privato: qui si fa l'Italia»

All'incontro, dedicato in particolare alle opportunit legate al private markets e private equity per trasformare e innovare le imprese Italiane, sono intervenuti tra gli altri Franco Gussalli Beretta, Presidente di Confindustria Brescia, Paolo Streparava, Vice presidente di Confindustria Brescia con delega a Credito, Finanza e Fisco, e Claudio Scardovi, CEO & Fondatore di HOPE

21/05/2022

Il Giro donne torna in Valle Sabbia

Dopo la kermesse dello scorso anno con partenza di tappa a Gavardo, il Giro d'Italia femminile torna sulle strade valsabbine, questa volta per con una delle tappe regine, il 7 luglio: la Prevalle - Maniva


  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier