Skin ADV
Mercoledì 15 Luglio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

 
 
LANDSCAPE


MAGAZINE





18 Novembre 2012, 10.00

Psicologia

La forza di volontà non basta per dimagrire

di Gianpiero Rossi
Ecco il primo contributo dello psicologo lumezzanese Gianpietro Rossi sulla psicologia della nutrizione: una riflessione intorno al concetto di piacere consapevole per allineare gli autentici bisogni del corpo e della mene
 
Ecco il primo di una serie di articoli sulla psicologia della nutrizione, un’ottica di prevenzione nel’ambito della psicologia del benessere.
 
Spesso si tenta di utilizzare la forza di volontà per migliorare noi stessi: la nostra dieta, le nostre cattive abitudini, il nostro egoismo, il nostro temperamento.
 
Il fatto è che ogni sforzo di auto-miglioramento - tra cui il cambiamento delle abitudini alimentari - basato principalmente su forza di volontà è destinato a fallire. Se vince il "Io mi impongo di farlo", allora ti stai combattendo.
 
Significa che sei diviso/a in due forze e che ad un certo livello non vuoi farlo. Prima o poi, in un momento di debolezza, o un momento di distrazione, i tuoi veri desideri si esprimeranno con ribellioni. La dieta ti farà fare merende, imbrogli, scuse, rinvii a ricominciare domani. In un Io diviso, la forza di volontà è una cosa insignificante.
 
Apprendere il piacere consapevole, opposto di quello ‘viziato’ o fuori controllo, è quello di riportare se stessi in un’unione, per risolvere l'auto-divisione, per smettere di combattere se stessi. Come un approccio meditativo, come fare Yoga con il cibo. Yoga significa "unione".
 
Anche se si ha una volontà di ferro, che peccato sarebbe adottare un regime di abnegazione proprio col cibo con cui abbiamo a che fare più volte al giorno e per la nostra sopravvivenza! E’ troppo difficile, se non impossibile a lungo termine, rispettare programmi basati su cosa non si può mangiare.
 
Data l’insufficienza della forza di volontà coercitiva, il piacere consapevole offre un'alternativa: allineare con gioia il mangiare con gli autentici bisogni del corpo e della mente.
 
Allineamento, cioè unione, su cosa abbiamo bisogno di mangiare, ascoltando cosa il corpo ha bisogno e permettercelo, non solo ciò che restrittivamente dovremmo mangiare. Ciò aiuta ad integrare i risultati di un’eventuale dieta che riguarda solo il breve termine, con sane nuove abitudini a lungo termine, di vita. Mangiare sano non è una questione di reprimere gli appetiti indisciplinati.
 
Non è una questione di mente razionale, usando solo la sua sofisticata conoscenza nutrizionale per annullare un corpo che ritiene stupido e che bramerebbe per cibi che fanno male. Ignorare il corpo è ciò che conduce al pasticcio di ingrassare e poi non uscirne imponendo sul corpo un altro insieme di principi non in linea con il piacere ma con la privazione e quindi destinati al fallimento, per quanto salutari essi possono essere.
 
Considerando che la forza di volontà implica porre mente contro corpo, il programma di piacere consapevole sviluppa una maggiore sensibilità per il corpo, maggiore rispetto e fiducia. Smettiamo di vedere il corpo e i suoi appetiti come il nemico, ma rispettando i suoi messaggi codificati in voglie, appetiti e gusti. Come sviluppare la fiducia in questi messaggi? Ascoltando il corpo e scoprendo più sottili livelli di sensibilità.
 
Questa sorta di meditazione nel mangiare non sacrifica il piacere, al contrario, lo scopre in dimensioni inimmaginabili. Il piacere consapevole richiede coraggio: per abbandonare le abitudini di sfiducia, di restrizione e di negazione ed emergere dall'ombra della forza di volontà. Richiede credere nel corpo come un amico che dice la verità e di attuare la verità anche se questa contraddice credenze ricevute su ciò che è bene e male per te, compreso il cibo proibito.
 
Questo non è un piccolo passo, ma un vero e proprio atto di fede. Per saperne di più è possibile vedere il link “Dimagrire col Piacere a tavola”.
 
Info: Gianpiero Rossi, gprossi@intelligenza.it, via Pasubio 6, Lumezzane, 030.826409.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
03/01/2013 09:00:00
Feste di abbuffate, ma occhio alla dieta! Se dopo le feste di Natale la vostra linea ha perso qualche punto e non vi sentite in forma, la soluzione della dieta e del movimento fisico è sempre consigliabile, ma attenzione a dimagrire con il cervello

02/11/2013 08:41:00
Ascoltare le sensazioni interiori per dimagrire In questa seconda parte sulla consapevolezza nel dimagrire Gianpiero Rossi focalizza l'attenzione nel vedere l'eccesso di cibo come una porta su preoccupazioni più profonde e nella capacità di imparare ad ascoltare il proprio corpo

05/01/2013 10:00:00
Come far durare la perdita di peso dopo la dieta Nell'articolo settimanale lo psicologo lumezzanese Gianpiero Rossi passa in rassegna uno studio americano realizzato su un campione di donne e sui comportamenti da tenere per riuscire a mantenere il peso forma anche dopo aver concluso la dieta

31/10/2013 09:46:00
Come dimagrire usando la consapevolezza Nella prima parte di questo articolo (la seconda sabato 2 novembre) lo psicoterapeuta Gianpiero Rossi riflette sul "come fare" per non eccedere nel nel mangiare, ascoltando in profondità ciò che l'eccesso di cibo ci sta dicendo

02/06/2013 09:00:00
Psicologia e metabolismo per dimagrire. Com'è possibile? Riuscire a perdere peso anche senza cambiare radicalmente il nostro modo di mangiare è possibile, semplicemente seguendo alcuni principi di psicologia della nutrizione come spiega lo psicoterapeuta Gianpiero Rossi. Mercoledì la seconda parte dell'articolo



Notizie da Psicologia e benessere
08/06/2015

Gestisci le abitudini, se vuoi dimagrire

Se sei un essere umano e non un robot, hai anche tu delle abitudini. Alcune di queste abitudini ci piacciono, mentre altre ci assillano perché sono nocive, non si perdono facilmente e fanno fallire moltissimi metodi per dimagrire

25/05/2015

La presenza mentale, non solo col cibo

La «presenza mentale» va sviluppata non solo a contatto con il cibo come rimedio per chi rischia di non percepire né la qualità né la corretta quantità

06/04/2015

Altri due nuovi consigli inaspettati per migliorare la digestione

Li definisco inaspettati perché molte volte i consigli relativi al miglioramento della digestione si concentrano sul prendere aiuti digestivi e integratori di vario genere. Questi sono un po' diversi

22/03/2015

Due consigli inaspettati per una digestione efficace

La buona digestione è sempre più difficile in questi tempi. Se non hai ancora colto le dimensioni di questo problema alimentare, allora è il momento di iniziare a seguire il programma. La salute comincia nel tratto digestivo.

03/01/2015

Il paradosso dell'abbondanza

L’abbondanza di cibo, che contraddistingue specialmente il periodo delle feste, contribuirà a peggiorare l'epidemia di obesità che colpisce anche noi italiani o a contribuire al nostro sovrappeso

01/01/2015

Che cosa fare se hai esagerato?

E adesso? Importante è non colpevolizzarsi e prestare attenzione a quello che ci dice il nostro corpo


19/12/2014

Come superare indenni le gozzoviglie di fine anno

Nessuno vuole la polizia sul cibo nelle feste natalizie e di fine anno. E, francamente, io per primo non sono interessato a messaggi di moderazione proprio in questi giorni

07/12/2014

Nutrizione ed evoluzione personale, quale connessione?

Gianpiero Rossi ci ha già accompagnato nell'analisi del nostro rapporto di tipo emozionale col cibo. In questo caso si sofferma invece sugli aspetti più propriamente nutrizionali


15/11/2014

Separazione: come ragiscono i figli?

La separazione si configura come evento protratto nel tempo e spesso molto conflittuale. Perché la separazione risulta difficile? I figli risentono della separazione?

18/05/2014

Aiuti e consigli per trattare la depressione/2

Si completa con altri quattro consigli l'articolo dello psicoterapeuta triumplino Gianpiero Rossi attorno al problematico fenomeno della depressione

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier