Skin ADV
Domenica 03 Luglio 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



16 Ottobre 2013, 10.00

Politica

La Regione Lombardia vara la legge 'no slot'

di Redazione
Ieri il Consiglio regionale della Regione Lombardia ha approvato all'unanimit i 13 articoli della nuova legge regionale per il contrasto del gioco d'azzardo e la riduzione dei casi di ludopatia. Qui la scheda del provvedimento
 
Regione Lombardia ha la sua legge di contrasto al gioco d’azzardo patologico. Ieri mattina il Consiglio regionale, presieduto da Raffaele Cattaneo e alla presenza del governatore Roberto Maroni, ha approvato all’unanimità con 73 voti favorevoli il progetto che accorpava quattro precedenti iniziative di Fratelli d’Italia, Lega Nord, Pd e della Giunta.
 
Il progetto di legge 58, affidato alla IV Commissione Attività produttive e poi perfezionato da un tavolo di lavoro ristretto, è stato illustrato in aula dal relatore Fabio Rolfi (Lega Nord).
 
"I tredici articoli per la prevenzione e trattamento del gioco d’azzardo patologico - ha spiegato Rolfi - mirano non solo al contenimento della dipendenza da slot machine e gioco elettronico, ma dettano anche precise indicazioni per il coinvolgimento delle Asl e del Terzo settore nel sostegno ai ludopatici e alle loro famiglie, con l’indicazione di inserire il contrasto al Gap (Gioco d’azzardo patologico) nel piano di azione regionale e nel  monitoraggio degli osservatori lombardi".
 
Uno dei principi cardine della legge consiste nella possibilità di concedere agevolazioni fiscali ai fini Irap, con una riduzione dello 0,92% (il presidente della IV Commissione, Angelo Ciocca (Lega Nord), ha stimato in circa 1.000 euro il beneficio per gli esercenti) alle imprese che decidano di disinstallare le slot machine, mentre per chi le manterrà è previsto un aggravio della stessa percentuale.
 
Inoltre, la nuova legge vieta la pubblicità sui mezzi di trasporto pubblico, sono regolamentati gli accessi agli spazi destinati alle slot, è vietata l’istallazione a meno di 500 metri da scuole, luoghi di culto, impianti sportivi, strutture residenziali o semiresidenziali di ambito socio-sanitario, centri giovanili e oratori.
 
Ai Comuni sono concessi poteri di individuare altri luoghi sensibili e di prevedere forme premianti per i locali "no slot". I dipartimenti dipendenze e i servizi multidisciplinari accreditati dovranno garantire ai ludopatici e ai famigliari accoglienza, valutazione diagnostica, presa in carico e cura, reinserimento e coordinamento con le associazioni che si occupano di Gap.
 
I gestori dei locali in cui sono presenti slot dovranno frequentare corsi di formazione mirati (pena sanzioni fino a 5.000 euro) e in caso di violazione delle norme potranno ricevere multe.
 
Ogni anno la Regione stilerà un rapporto ad hoc sulla attività svolta, sui risultati ottenuti dalla legge e sulle criticità riscontrate.
 
Entro sessanta giorni dall’entrata in vigore della legge, la Giunta predisporrà un apposito marchio "No slot", rilasciato poi dai Comuni.
 
L’Aula ha anche approvato due ordini del giorno, uno a firma Pd, l’altro della Lega Nord, per destinare eventuali maggiori entrate da Irap all’assistenza dei ludopatici e delle loro famiglie e per sostenere, anche con consulenze legali, i gestori dei locali che avessero difficoltà o minacce di sanzioni per la disinstallazione delle apparecchiature.
 
 
I punti salienti della legge:
 
1. Viene istituito un numero verde per segnalazioni e richieste di aiuto.
 
2. E' promossa la formazione per i gestori di slot e per la Polizia locale.
 
3. Viene previsto il divieto di pubblicizzare il gioco d’azzardo sui mezzi di trasporto pubblico.
 
4. Prevista la realizzazione, entro sei mesi, di un marchio regionale “no slot”, ed è imposta la presenza nei locali che ospitano slot di materiale informativo sui rischi della dipendenza da azzardo.
 
5. Sono inserite agevolazioni fiscali ai fini Irap dello 0,92% per coloro che disinstallano le apparecchiature e un aumento dello 0,92% per coloro dove restano istallati apparecchi da gioco.
 
6. Vengono imposte norme rigide per l’accesso ai locali dove siano presenti più di tre slot machine.
 
7. Viene determinata in 500 metri la distanza minima dai luoghi sensibili (scuole, oratori, centri sportivi, strutture socio-sanitarie, etc…).
 
8. Vengono ampliati i poteri di intervento dei Comuni sulla collocazione dei luoghi dove sono presenti slot.
 
9. Concessi ai sindaci possibilità di prevedere forme premianti per disincentivare il proliferare delle apparecchiature.
 
10. Sono definite le linee di intervento delle Asl e le attività di formazione e prevenzione nelle scuole.
 
11. I gestori dovranno partecipare obbligatoriamente a corsi di formazione.
Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
23/05/2013 12:45
La Regione Lombardia lavora per una legge 'No slot' La IV Commissione sulle Attivit produttive sta lavorando per presentare entro tre mesi una proposta di legge regionale che prevenga i rischi di ludopatia e per una legge nazionale che riduca sensibilmente il fenomeno del gioco d'azzardo

07/10/2013 09:30
Regione Lombardia unanime sul progetto di legge no slot Lo scorso 3 ottobre la IV Commissione ha approvato all'unanimit il progetto per arrivare alla legge sulle norme per la prevenzione e il trattamento del gioco d'azzardo, che sar presentata in aula il prossimo 15 ottobre

05/05/2015 07:03
C'è tempo fino al 14 «I Comuni lombardi hanno ancora un po' di tempo per partecipare al bando con cui mettiamo a disposizione tre milioni di euro per i progetti di prevenzione e contrasto al gioco d’azzardo patologico»

24/03/2014 07:50
A Gardone una serata per affrontare la ludopatia Mercoledì 26 marzo ai Capannoncini del Parco del Mella si affronterà l'annosa e diffusa problematica della ludopatia con la partecipazione del Comitato Antiusura Valtrompia

27/03/2013 12:36
Lombardia: s'è insediato il nuovo consiglio regionale Stamattina sono stati eletti gli 80 consiglieri della Regione Lombardia, 56 dei qual alla prima nell'aula del Pirellone: nuovo presidente Raffaele Cattaneo (Pdl), vicepresidenti Sara Valmaggi (Pd) e Fabrizio Cecchetti (Lega Nord)



Notizie da Politica e territorio
22/05/2022

Contributo prima casa

A favore di giovani “single”, giovani coppie o nuclei monoparentali a sostegno della spesa relativa alla contrazione di mutuo ipotecario ovvero leasing abitativo

03/02/2022

Timken passa al gruppo Camozzi

 Soddisfazione del mondo sindacale, produttivo e politico per la felice conclusione della crisi aziendale dell'azieda di Villa Carcina. Ricollocati anche i lavoratori rimasti senza occupazione

20/01/2022

Insediato il nuovo prefetto Maria Rosaria Laganà

Ha preso possesso della sua nuova sede di prefetto di Brescia la dott.ssa Lagan, proveniente da Treviso. Assume anche l'incarico di Commissario straordinario della depurazione del Garda

17/12/2021

Al voto per la Provincia

Consiglieri comunali e sindaci sono chiamati alle urne questo sabato per eleggere il nuovo consiglio provinciale

13/11/2021

Più di quattro milioni per le Comunità Montane bresciane

Li ha stanziati la Regione per la realizzazione di nuove strade agro-silvo-pastorali e in generale per lo sviluppo dei territori montani. Fondi importanti anche per la Comunit Montana di Valle Sabbia


01/10/2021

Le Valli Resilienti a IT.A.CA Brescia e le sue Valli

Questo sabato a Brescia stand turistici, prodotti tipici, convegni e laboratori per raccontare il Circuito delle Valli Accoglienti e Solidali

14/09/2021

Girelli: «Terza dose e antinfluenzale insieme»

Il consigliere regionale valsabbino del Pd:

17/08/2021

Approvato il calendario venatorio

La stagione di caccia prenderà il via il prossimo 19 settembre, un mese prima l’addestramento dei cani ma ci sono differenze per zone

08/08/2021

Per il ritorno della «città giardino»

La cura degli spazi verdi un biglietto da visita per le localit che vogliono attirare visitatori. Quanto sono curate le aree verdi dei nostri comuni?

03/08/2021

Green pass: che cos'è, come funziona

Il Green pass, o «Certificazione verde Covid-19», sarà obbligatorio a partire da venerdì 6 agosto per accedere a numerosi eventi ed attività al chiuso. Facciamo chiarezza

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier