Skin ADV
Martedì 07 Dicembre 2021
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



03 Maggio 2013, 09.50
Nave Valtrompia
Ambiente

A Nave per capire come salvare il castagno con l'innesto

di Andrea Alesci
Sabato 4 maggio e 8 giugno Ocildo Stival tiene presso la Pieve della Mitria due lezioni teorico-pratiche su errori e operazioni corrette per praticare l'innesto all'interno del progetto "Piante madri" che tenta di ridare dignit economica alla coltivazione da castagneto
 
Alzi la mano chi all'autunno non associa automaticamente il sapore delle castagne e di un frutto tanto semplice quanto gustoso.
 
Castagne e marroni che crescono su alberi divenuti anacronistici, perchè oggigiorno non hanno più la valenza d'un tempo quando erano definiti "Alberi del pane".
 
Eppure lapalissianamente: niente castagni, niente castagne. In questo senso si sviluppa il progetto "Piante Madri" portato avanti dalla Comunità montana in collaborazione con il Comitato promotore "Sagra del Marrone della Valle del Garza" e l’associazione Amici dell’Antica Pieve della Mitria.
 
Un progetto partito da lontano grazie alle preziose competenze di Ocildo Stival e al programma "La gestione del castagneto", due lezioni teorico-pratiche che si tengono alla Pieve della Mitria di Nave sabato 4 maggio e sabato 8 giugno.
 
Due mattinate (ore 10.30/12.30) sulla conversione del castagneto mediante l'innesto e sulle cure colturali necessarie alla sopravvivenza e all’impostazione futura delle piante.
 
"Ogni esemplare di marrone è un soggetto 'unico - spiega Ocildo Stival - ed è il frutto di un’attenta selezione qualitativa e di adattamento territoriale da parte delle generazioni che ci hanno preceduto.
 
Nel corso del tempo venivano sovrinnestati i selvatici di castagno presenti nella marronaia, prelevando le marze dalla pianta che, storicamente, produceva i frutti migliori. Lo stesso stiamo facendo noi con il progetto 'Piante Madri', individuando all'interno degli ambiti territoriali più significativi (la Val Garza) le 'piante madri' dalle quali prelevare il materiale vegetale necessario ad allestire il campo.
 
In particolare, nel corso delle due lezioni spiegheremo quali sono gli elementi negativi che concorrono a un innesto mal praticato e quali le operazioni corrette perché l'innesto riesca e consenta così di migliorare la qualità della pianta, riuscendo quindi a ridare dignità economica alla coltivazione da castagneto".
 
Le lezioni sono gratuite e aperte a tutti. Per maggiori informazioni è possibile contattare l’ufficio Agricoltura della Comunità montana, telefonando allo 030.8337417 o mandando un'email all'indirizzo agricoltura@cm.valletrompia.it.
 
Per un migliore approfondimento sugli interventi che tentano di salvare i castagneti è possibile visitare il sito web del macro progetto "Castagneti dell'Insubria".
Visualizza per la stampa


Commenti:

ID7556 - 16/05/2013 11:16:39 (Mastro Verzel)
Bella iniziativa, però chi innesta deve attenzionare il materiale che usa, per evitare una ulteriore infestazione del cinipide galligeno, se teniamo presente che le uova sono dentro le gemme in inverno, periodo appunto di prelievo delle marze.P.S.La seconda foto, mi sembra di conoscerla. Certo penso di averla scattata io stesso. Magari prima di prendere le foto nel mio forum avreste potuto chiedere, o almeno citarne la fonte.http://compagniadellaterra.forumfree.it/?t=60704668Saluti.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
13/10/2012 10:00
Bovezzo e un progetto di recupero dei castagneti Oggi alle ore 15 nella sala consiliare del Comune di Bovezzo sar presente Ocildo Stival per presentare il "Progetto campo piante madri" rivolto a quei coltivatori di castagni triumplini che intendono recuperare i castagneti

16/04/2013 10:30
La Comunità montana per salvare i castagneti Continua la compagna di salvaguardia e tutela dei castagneti nell'area della Valtrompia e della Valle del Garza, specie dopo l'invasione e la minaccia del parassita asiatico cinipide galligeno. Attenzione per il territorio, ma anche per chi basa la propria attivit sul castagno

01/10/2012 11:00
Una «Sagra del marrone» tra caldarroste, incontri e musica Domenica 7 ottobre appuntamenti a Nave e Caino con l'evento che vede protagonisti i marroni della Valle del Garza. Poi dal 12 al 14 ottobre il trasferimento a Bovezzo degli stand e dove spicca l'incontro con il campione Enrico Ghidoni

24/06/2014 09:25
Un volume per salvaguardare il castagno Ocildo Stival ed Elena Zanotti hanno dato alle stampe "Un castagno da salvare" per colmare il vuoto generazionale attorno alla cultura/coltura delle varietà triumpline 

06/03/2012 10:30
Saper innestare le piante da frutto Stasera primo dei tre incontri del corso di potatura a cura dell'associazione "La Pieve" di Gardone e del tecnico agrario Ocildo Stival. C' ancora tempo per iscriversi con un fax allo 030.8911967



Notizie da Nave
21/10/2021

Al via il nuovo biennio ITS in automazione e sistemi meccatronici industriali

La presentazione si tenuta nell'azienda RBM di Nave, con la partecipazione dei 28 studenti iscritti al primo anno

19/01/2021

In ricordo di Luigi Agostini

Le comunit di Nave e di Vallio Terme ieri hanno reso l'ultimo saluto al dr. Luigi Agostini, con un omaggio come uomo delle istitutuzioni e insigne storico locale


11/06/2020

Pacchi alimentari ai Comuni bresciani

Supera quota 1000 la fornitura di Coldiretti alle amministrazioni comunali bresciane, un’alleanza con il territorio per fornire prodotti agroalimentari made in Italy alle famiglie in difficoltà

05/06/2020

Tamponi gratis per tutti

E’ quello che hanno chiesto 65 sindaci bresciani scrivendo a Fontana e Gallera. Al massimo il pagamento del tiket. Quattro i firmatari valtrumplini

28/05/2020

I sette di Montagna che avanza

“Montagna che Avanza è il gruppo, prendersi cura è il motto!” così si presentano su Instagram, social su cui è molto vivo il progetto

28/05/2020

VirtualAvis fra Caino e Nave

Anche il volontariato chiama in causa il digitale per fronteggiare il problema degli assembramenti ai tradizionali eventi formativi e informativi. Questo venerdì sera è il turno dell’Avis

03/05/2020

Malore lungo il sentiero: 82enne soccorso a Nave

Si era allontanato da casa senza dire niente a nessuno ed aveva parcheggiato l’auto in Via Sacca, a Nave, intenzionato a salire lungo il sentiero per raccogliere asparagi selvatici

11/11/2019

«Il colletto bianco», omaggio alla maestra Giuliana Pasotti

Sabato a Vallio Terme la presentazione della pubblicazione del diario scolastico dell’ex insegnante di Nave quando insegnava alle elementari del paese valsabbino negli anni 50

25/06/2015

Auto d'epoca sulle Coste

È in programma nel fine settimana la cronoscalata Nave-Caino-Colle Sant'Eusebio, una rievocazione di una mitica gara automobilistica che rivivrà con auto storiche. Coste chiuse sabato pomeriggio e domenica mattina

16/06/2015

Riccardo Frati nuovo presidente di Civitas

Già assessore ai Servizi sociali del Comune di Nave e della Comunità montana di Valle Trompia, con lui entrano nel consiglio di amministrazione Silvia Abatti e Giuseppe Antonio Paonessa

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier