Skin ADV
Martedì 11 Agosto 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



03 Maggio 2013, 09.50
Nave Valtrompia
Ambiente

A Nave per capire come salvare il castagno con l'innesto

di Andrea Alesci
Sabato 4 maggio e 8 giugno Ocildo Stival tiene presso la Pieve della Mitria due lezioni teorico-pratiche su errori e operazioni corrette per praticare l'innesto all'interno del progetto "Piante madri" che tenta di ridare dignit economica alla coltivazione da castagneto
 
Alzi la mano chi all'autunno non associa automaticamente il sapore delle castagne e di un frutto tanto semplice quanto gustoso.
 
Castagne e marroni che crescono su alberi divenuti anacronistici, perchè oggigiorno non hanno più la valenza d'un tempo quando erano definiti "Alberi del pane".
 
Eppure lapalissianamente: niente castagni, niente castagne. In questo senso si sviluppa il progetto "Piante Madri" portato avanti dalla Comunità montana in collaborazione con il Comitato promotore "Sagra del Marrone della Valle del Garza" e l’associazione Amici dell’Antica Pieve della Mitria.
 
Un progetto partito da lontano grazie alle preziose competenze di Ocildo Stival e al programma "La gestione del castagneto", due lezioni teorico-pratiche che si tengono alla Pieve della Mitria di Nave sabato 4 maggio e sabato 8 giugno.
 
Due mattinate (ore 10.30/12.30) sulla conversione del castagneto mediante l'innesto e sulle cure colturali necessarie alla sopravvivenza e all’impostazione futura delle piante.
 
"Ogni esemplare di marrone è un soggetto 'unico - spiega Ocildo Stival - ed è il frutto di un’attenta selezione qualitativa e di adattamento territoriale da parte delle generazioni che ci hanno preceduto.
 
Nel corso del tempo venivano sovrinnestati i selvatici di castagno presenti nella marronaia, prelevando le marze dalla pianta che, storicamente, produceva i frutti migliori. Lo stesso stiamo facendo noi con il progetto 'Piante Madri', individuando all'interno degli ambiti territoriali più significativi (la Val Garza) le 'piante madri' dalle quali prelevare il materiale vegetale necessario ad allestire il campo.
 
In particolare, nel corso delle due lezioni spiegheremo quali sono gli elementi negativi che concorrono a un innesto mal praticato e quali le operazioni corrette perché l'innesto riesca e consenta così di migliorare la qualità della pianta, riuscendo quindi a ridare dignità economica alla coltivazione da castagneto".
 
Le lezioni sono gratuite e aperte a tutti. Per maggiori informazioni è possibile contattare l’ufficio Agricoltura della Comunità montana, telefonando allo 030.8337417 o mandando un'email all'indirizzo agricoltura@cm.valletrompia.it.
 
Per un migliore approfondimento sugli interventi che tentano di salvare i castagneti è possibile visitare il sito web del macro progetto "Castagneti dell'Insubria".
Invia a un amico Visualizza per la stampa


Commenti:

ID7556 - 16/05/2013 11:16:39 (Mastro Verzel)
Bella iniziativa, però chi innesta deve attenzionare il materiale che usa, per evitare una ulteriore infestazione del cinipide galligeno, se teniamo presente che le uova sono dentro le gemme in inverno, periodo appunto di prelievo delle marze.P.S.La seconda foto, mi sembra di conoscerla. Certo penso di averla scattata io stesso. Magari prima di prendere le foto nel mio forum avreste potuto chiedere, o almeno citarne la fonte.http://compagniadellaterra.forumfree.it/?t=60704668Saluti.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
13/10/2012 10:00
Bovezzo e un progetto di recupero dei castagneti Oggi alle ore 15 nella sala consiliare del Comune di Bovezzo sar presente Ocildo Stival per presentare il "Progetto campo piante madri" rivolto a quei coltivatori di castagni triumplini che intendono recuperare i castagneti

16/04/2013 10:30
La Comunità montana per salvare i castagneti Continua la compagna di salvaguardia e tutela dei castagneti nell'area della Valtrompia e della Valle del Garza, specie dopo l'invasione e la minaccia del parassita asiatico cinipide galligeno. Attenzione per il territorio, ma anche per chi basa la propria attivit sul castagno

01/10/2012 11:00
Una «Sagra del marrone» tra caldarroste, incontri e musica Domenica 7 ottobre appuntamenti a Nave e Caino con l'evento che vede protagonisti i marroni della Valle del Garza. Poi dal 12 al 14 ottobre il trasferimento a Bovezzo degli stand e dove spicca l'incontro con il campione Enrico Ghidoni

24/06/2014 09:25
Un volume per salvaguardare il castagno Ocildo Stival ed Elena Zanotti hanno dato alle stampe "Un castagno da salvare" per colmare il vuoto generazionale attorno alla cultura/coltura delle varietà triumpline 

06/03/2012 10:30
Saper innestare le piante da frutto Stasera primo dei tre incontri del corso di potatura a cura dell'associazione "La Pieve" di Gardone e del tecnico agrario Ocildo Stival. C' ancora tempo per iscriversi con un fax allo 030.8911967



Notizie da Valtrompia
10/08/2020

Nuovi stanziamenti per gli ospedali lombardi

Pioggia di milioni sulla sanità pubblica bresciana, la maggior parte destinati al Civile per il nuovo Ospedale dei Bambini, ma una fetta spetta anche al presidio di Gardone Valtrompia

06/08/2020

Fondi per le strade agro-silvo-pastorali

Dalla Regione oltre 500 mila euro per le strade agro-silvo-pastorali della Valsabbia e dalla Val Trompia

22/07/2020

Una squadra al femminile per l'Academy Real Dor

Con l'intento di aprire al calcio femminile, iniziando con una squadra giovanile, l'associazione calcistica di Brescia organizza un Open Day per presentare il progetto, rivolto alle bambine nate dal 2013 al 2008


13/07/2020

Presentato il Listino dei valori degli immobili

Pubblicato da ProBrixia, è l'unico strumento ufficiale riportante dati reali e super partes, al servizio dei cittadini e dei professionisti di settore per Brescia e Provincia

02/07/2020

Biker caduto a Sant'Onofrio

Intervento congiunto del Soccorso Alpino della Valle Sabbia e della Valle Trompia per soccorrere un biker caduto sul sentiero 434 fra Nave e Lumezzane

01/07/2020

Mascherina ancora per due settimane

In Lombardia obbligo di mascherina fino al 14 luglio. Dal 10 luglio via libera a calcetto e discoteche. Fontana: “Fa caldo ma parere dei virologi è mantenere precauzioni”

24/06/2020

Il primo webinar sui temi di attualità dell'economia

Questo giovedì il Presidente di AIB Giuseppe Pasini dialogherà con il giornalista Ferruccio De Bortoli, ex direttore di Corriere della Sera e Sole 24 Ore. Gli incontri metteranno a confronto gli imprenditori bresciani con importanti ospiti dell’economia e del giornalismo italiano.

05/06/2020

Brescia, nel primo trimestre 2020 pesante caduta della produzione

Nel periodo tra gennaio e marzo, la variazione della produzione delle imprese manifatturiere bresciane è del -13,9% rispetto allo stesso periodo del 2019. Segnali negativi anche dall’artigianato manifatturiero

05/06/2020

Coldiretti, segnali positivi per un ritorno alla normalità

Dalla Bassa bresciana al lago di Garda, dalla Valcamonica alla Franciacorta, dopo l'emergenza gli agriturismi bresciani ripartono con impegno e passione per offrire ai visitatori il meglio del territorio in massima sicurezza

04/06/2020

La Valtrompia ad «Archivissima»

La mostra “Maternità, infanzia e leggi razziali dal dal 1926 al 1938”, digitalizzata grazie ad un laboratorio didattico, questo venerdì sera diventa un proposta dell’apprezzato festival torinese

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier