Skin ADV
Giovedì 19 Maggio 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



22 Aprile 2021, 14.46

Blog - Glocal

Un turismo a misura di lavoratore agile

di Valerio Corradi
Il turismo è un comparto economico strategico per molte aree della provincia di Brescia. Come ripartire dopo l'emergenza Covid? Come potrebbe cambiare l'offerta?

Il piano del Governo per le riaperture dal 26 aprile in avanti consente di guardare con prudente ottimismo alla ripresa delle attività per lo svago, la cultura, il divertimento e le vacanze nella convinzione che per molte di esse un’ulteriore stagione a ranghi ridotti possa rivelarsi deleteria.

E’ questo un comparto economico nevralgico proprio per le forti interdipendenze interne che portano le attività a beneficiare del reciproco funzionamento. Si pensi solo allo stretto collegamento tra l’andamento della ricettività turistica e quello di ristoranti, cinema, teatri, musei, eventi all’aperto che contano gli uni sugli altri per funzionare al meglio. In questa fase, la ripresa delle pratiche del tempo libero e del turismo è anche un simbolo nel lungo percorso di ritorno alla normalità, col parziale recupero di abitudini di vita che da mesi sono ridimensionate. E’ quindi opportuno valutare l’assunzione di un “rischio ragionato” per rimettere in moto una filiera interconnessa, vista l’imminenza dei mesi più frequentati in termini di arrivi e di presenze e visto il concreto pericolo di perdere quote di mercato.

Anche il sistema turistico bresciano che prima del Covid contava su 6mila esercizi alberghieri ed extra-alberghieri e oltre 135mila posti letto si interroga su una non facile ripresa provando un senso di smarrimento per le contraddizioni degli ultimi mesi. La ripartenza, da una parte richiede uno sforzo per sopravvivere nell’immediato e dall’altra esige una mobilitazione di energie e di nuove idee che mettano le basi per guardare oltre l’emergenza sanitaria.

Facendo appello alla resilienza del settore e alle sue capacità progettuali, occorre immaginare un’offerta turistica che probabilmente nella prima fase si dovrà misurare con la prevalenza di clienti italiani, sempre più sensibili a pacchetti innovativi e a un giusto rapporto tra qualità e prezzo. Occorrerà poi porre in rilievo il tema della promozione della salute puntando all’introduzione di servizi di tipo medico-sanitario che potranno essere un valore aggiunto del sistema d’offerta anche dopo l’emergenza.

Il cambiamento delle modalità di lavoro, col prevedibile parziale mantenimento delle attività svolte a distanza, porrà poi la sfida di un’offerta turistica che riesca a soddisfare i clienti desiderosi di immergersi in una vacanza stimolante ma anche di dedicare alcuni momenti della propria giornata al lavoro. Diventerà allora cruciale il ripensamento degli spazi e delle infrastrutture di comunicazione per rendere praticabile lo smart working, come già stanno facendo ad esempio alcune località in Grecia e Spagna.  

Per lo stesso contesto bresciano e per gli specifici “turismi” che lo caratterizzano, dai laghi alla montagna, dalla città ai piccoli borghi assume un valore strategico far il punto su alcune “partite” che saranno centrali nello scenario post-Covid e che vanno, ad esempio, dal colmare i vuoti nella diffusione dei servizi a banda ultra larga che affliggono alcune aree alla promozione di pacchetti che soddisfino la nuova figura del turista-telelavoratore.

Dalla capacità di farsi carico delle preoccupazioni dei clienti di ordine sanitario collegate al Covid alla costruzione di proposte che sviluppino in maniera più ampia il nesso tra salute e sostenibilità. Infine, non si può dimenticare che il turismo post-pandemia richiederà di compiere una sforzo ulteriore sul fronte del miglioramento della comunicazione, in termini di metodi e di contenuti, per intercettare i clienti del proprio bacino territoriale ma anche i nuovi turisti globali

(da Giornale di Brescia, 20.04.2021)
Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
16/10/2021 16:00
In vacanza col trinomio turismo-salute-sicurezza È presto per un bilancio generale del turismo 2021, ma è possibile riflettere su alcune novità osservate nei mesi estivi. Vediamone alcune

01/06/2021 15:09
Un nuovo welfare per il post pandemia La pandemia ha posto la sfida di un welfare più esteso ed inclusivo. Le nuove misure per giovani, anziani, disoccupati e famiglie fragili richiedono di essere inserite in un quadro organico che crei un sistema equo, efficace e sostenibile


21/01/2022 09:23
Così il Covid ridisegna il ruolo della città La pandemia sta trasformando il modo di vivere il territorio. Smart Working e consegne a domicilio cambieranno il ruolo della città?

24/06/2021 09:14
Casi virtuosi di turismo post pandemia Durante la pandemia alcune strutture turistiche si sono riqualificate e oggi ripartono con una marcia in più. Il caso di un Hotel a Manerba


10/03/2021 09:23
Montagna bresciana, la strategia di rilancio post Covid Turismo di prossimità ed esperienze a contatto con la natura, per ritrovare serenità e voglia di reinventarsi. L'analisi degli esperti di marketing per le montagne di Valle Sabbia, Valtrompia e Val Camonica



Notizie da Economia e lavoro
07/05/2022

Verso organizzazioni intelligenti e creative

Welfare aziendale, responsabilità, partecipazione, resilienza sono temi chiave per la creazione di contesti lavorativi intelligenti e creativi. Se ne parlerà martedì 17 maggio a Lumezzane alla presentazione di un volume di Luciano Pilotti

20/04/2022

Cresce l'apertura sul credito, in salita i prestiti alle industrie

Ad evidenziarlo è il Booklet Economia a cura del Centro Studi di Confindustria Brescia, che contiene i principali indicatori economici della provincia. Nel quarto trimestre 2021 i prestiti all'industria salgono del 2,6%

10/04/2022

Aler e Ge.S.I. insieme per l'efficientamento energetico

Il Presidente Bianco Bertoldo e l'Amministratore unico, il nuovo ruolo assunto dall'anfese Pietro Bondoni, ricordano i lavori realizzati nelle province di competenza

08/04/2022

Iniziato mercoledì il roadshow SetteOttavi

Al Laboratorio Lanzani di Brescia, gli imprenditori del settore Abbigliamento, Magliecalze, Calzaturiero e Tessile di Confindustria Brescia si sono incontrati con i colleghi, associati e non, delle zone Brescia, Bassa Bresciana Occidentale e Bassa Bresciana Orientale.

23/02/2022

Il dipartimento economico del Tennessee incontra le aziende bresciane

All'appuntamento, organizzato dalla Camera di Commercio di Brescia con il supporto di Pro Brixia e il contributo di Confindustria Brescia, sono intervenute oltre 30 aziende

08/02/2022

Nel 2021 recuperati i volumi persi con la pandemia

Lo scorso anno si è chiuso con un record nella produzione industriale: la crescita media annua è stata pari al 14,8% rispetto al 2020.

03/02/2022

Timken passa al gruppo Camozzi

 Soddisfazione del mondo sindacale, produttivo e politico per la felice conclusione della crisi aziendale dell'azieda di Villa Carcina. Ricollocati anche i lavoratori rimasti senza occupazione

20/01/2022

La metallurgia supera in modo brillante il Covid

Analizzati i bilanci di quasi 200 realtà attive nel comparto: la crisi legata al Covid non stravolge gli equilibri precedenti. La quota di aziende che si posizionano nella classe A (quella che include gli operatori più virtuosi) rimane invariata rispetto all'anno precedente (30%). Per gli altri livelli si registrano leggere variazioni.

20/01/2022

Insediato il nuovo prefetto Maria Rosaria Laganà

Ha preso possesso della sua nuova sede di prefetto di Brescia la dott.ssa Laganà, proveniente da Treviso. Assume anche l'incarico di Commissario straordinario della depurazione del Garda

13/01/2022

La pandemia non scuote il settore Meccanica, ma serve attenzione alle realtà più fragili

Gabriella Pasotti (Presidente Settore Meccanica Confindustria Brescia): "La resilienza delle nostre imprese certifica il valore della Meccanica; ora serve una politica europea contro l'aumento dei costi di materie prime ed energia"


  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier