Skin ADV
Lunedì 27 Gennaio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



20 Dicembre 2013, 09.00

Indagine congiunturale

Retromarcia dell'industria bresciana in novembre

di Redazione
Il made in Brescia ha registrato una battuta d'arresto nel mese di novembre, dopo la modesta crescita registrata a ottobre

 

Stenta quindi a decollare – secondo le rilevazioni del Centro studi di AIB - il recupero del comparto manifatturiero locale, in un contesto caratterizzato da una domanda interna che mostra persistenti sintomi di debolezza e da quella estera, che sembra avere perso lo smalto di un tempo. Nel dettaglio, la produzione è risultata in flessione per trenta operatori su cento, con un saldo negativo del 14% tra imprese che hanno dichiarato variazioni in aumento e in diminuzione; il livello dell’attività è giudicato ancora inferiore rispetto al potenziale dal 26% del campione. L’evoluzione dell’attività produttiva delle imprese della nostra provincia appare in controtendenza con quella riscontrabile in ambito nazionale: l’indice PMI manifatturiero italiano a novembre si è infatti attestato in area espansione per la quinta rilevazione consecutiva, su livelli massimi da maggio 2011.

La produzione è aumentata nei settori: abbigliamento, calzaturiero, legno e mobili in legno, meccanica di precisione e costruzione di apparecchiature elettriche; è rimasta invariata per gli operatori del maglie e calze e del metallurgico e siderurgico. E’ invece diminuita nei comparti: agroalimentare e caseario, carta e stampa, chimico, gomma, plastica, materiali da costruzione ed estrattive, meccanica tradizionale e mezzi di trasporto, tessile.

Per quanto riguarda la segmentazione del campione per classe dimensionale, la produzione è cresciuta nelle imprese medio-grandi e nelle maggiori, mentre è diminuita in quelle micro, piccole, medio-piccole e grandi.

L’utilizzo degli impianti riflette complessivamente l’evoluzione dell’attività produttiva, con il 26% di operatori che dichiara di averlo diminuito. Il livello di utilizzo, rispetto al potenziale, è giudicato ancora basso dal 43% del campione.

Le vendite sul mercato nazionale hanno subito un forte ridimensionamento, con un saldo negativo del 37% tra operatori che hanno dichiarato variazioni in aumento e in diminuzione; quelle nei Paesi comunitari ed extra UE evidenziano saldi negativi rispettivamente del 31% e del 21%.

La manodopera è rimasta invariata per l’82% delle imprese, è aumentata per il 12% ed è diminuita per il rimanente 6%.

Le previsioni a breve propendono per il protrarsi della debolezza dell’attuale fase ciclica: le componenti della domanda interna e comunitaria non accenneranno a riprendersi, mentre il recente apprezzamento della moneta unica penalizzerà gli ordini provenienti dai mercati extra UE. Per quanto riguarda la produzione, il saldo tra imprese che prevedono variazioni in aumento e in diminuzione è pari a -16%. Le attese sull’utilizzo degli impianti risultano in aumento per il 7% delle imprese e in contrazione per il 20%. Gli ordini dal mercato interno sono attesi in ribasso dal 24% delle aziende, con un saldo negativo del 12% tra imprese che dichiarano variazioni in aumento e in diminuzione; quelli dai Paesi UE ed extra UE evidenziano saldi negativi relativamente più contenuti, rispettivamente del 7% e del 9%.

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
28/11/2013 09:22:00
Produzione industriale, crescita al rallentatore in ottobre Prosegue con grande fatica la risalita del made in Brescia, grazie al contributo fornito dalla domanda estera, mentre la componente interna rimane depressa

27/05/2015 15:57:00
Produzione industriale, battuta d'arresto ad aprile L’attività produttiva delle imprese manifatturiere bresciane ha evidenziato ad aprile – secondo il Centro studi di Aib - una battuta d’arresto, dopo i significativi incrementi registrati nei primi tre mesi dell’anno

14/11/2019 07:15:00
L'economia bresciana rallenta Nel periodo tra luglio e settembre, la variazione dell'attività produttiva dell'industria è pari a -0,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno: si tratta del primo dato negativo dal terzo trimestre del 2013, dopo 23 rilevazioni consecutive con segno positivo

28/06/2013 09:30:00
Produzione industriale, recupero in maggio In maggio l'attività economica delle imprese manifatturiere bresciane ha registrato, secondo le rilevazioni del Centro studi di Associazione Indudstriale Bresciana - un incremento, dopo la flessione riscontrata nel mese precedente

25/02/2014 09:27:00
Produzione industriale in recupero a gennaio L’attività produttiva delle imprese manifatturiere bresciane – secondo le rilevazioni dell’indagine congiunturale mensile del Centro Studi di Aib - ha registrato a gennaio una significativa accelerazione, dopo le battute d’arresto dei due mesi procedenti




Notizie da Economia e lavoro
07/01/2020

Contributo per Connext 2020

Per agevolare la partecipazione delle imprese bresciane all’evento di partenariato industriale di febbraio a Milano promosso da Confindustria, Aib ha stanziato un apposito contributo

03/01/2020

Tempo di saldi

Le attesissime svendite invernali avranno inizio domani – sabato 4 gennaio – e in Lombardia dureranno fino al primo weekend di marzo. Al via la caccia agli sconti


03/01/2020

Valsabbina cede crediti ipotecari in sofferenza

Ceduti a Balbec Capital crediti ipotecari derivanti da contratti di finanziamento regolati dal diritto italiano. La banca raggiunge con un anno di anticipo gli obiettivi del Piano strategico NPL

02/01/2020

Brescia, diminuisce il tasso di crescita della popolazione

Ad evidenziarlo un report dell’Ufficio Studi e Ricerche AIB su dati Istat. Tra le cause la caduta dei saldi naturale e migratorio e il conseguente aumento dell’indice di vecchiaia

17/12/2019

Personal Shopper per clienti del lusso

L’aumento dei super-ricchi genera ricadute economiche per il turismo e fa nascere nuove professioni come il consulente per gli acquisti per turisti luxury

11/12/2019

Export bresciano, crollo nel terzo trimestre

Esportazioni bresciane tra luglio e settembre 2019 in calo del 5,5% rispetto allo stesso periodo del 2018: si tratta della variazione più bassa dal quarto trimestre 2009

04/12/2019

Nuovo Linfa Point, un negozio multifunzione

A Bovegno rinascono gli spazi della ex caserma della Forestale: apre i battenti il Curtense Beerstrò. Sabato 7 dicembre l’inaugurazione del negozio multifunzione e nuovo punto vendita dei prodotti locali del Circuito delle Valli Accoglienti e Solidali

27/11/2019

A Isfor la prima giornata di «Digital Export Academy»

L’iniziativa formativa, realizzata e progettata da ICE-Agenzia con la collaborazione di Confindustria Club dei 15 e il supporto di AIB e Confindustria Bergamo, ha fatto tappa a Brescia, coinvolgendo oltre 50 aziende sugli strumenti digitali nell’ambito delle strategie di internazionalizzazione e marketing

26/11/2019

Connext, presentata la seconda edizione

L’evento di partenariato industriale promosso da Confindustria è in programma i prossimi 27 e 28 febbraio al MiCo di Milano. Alla prima edizione hanno preso parte 26 aziende bresciane oltre a una rete di 5 imprese e sono stati registrati, complessivamente, 7.000 partecipanti tra imprenditori, manager, startupper, istituzioni, enti e stakeholder

25/11/2019

Valsabbina, aperta una nuova filiale a Cesena

Dopo le recenti aperture a Bologna e Reggio Emilia, Banca Valsabbina cresce ancora in Emilia-Romagna: salgono a quattro le filiali della banca bresciana operative nella regione

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier