Skin ADV
Venerdì 12 Agosto 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

 
 
LANDSCAPE


MAGAZINE



 


28 Giugno 2015, 16.15

BLOG. Un pesce al giorno

Sgombri in Adriatico

di Manuele Vezzoli
Da qualche anno mi spingo fino alle sponde del “vicino” mar Adriatico a caccia di sgombri

Ormai la preparazione ed il viaggio sono rodati. In cassetta sono obbligatori: segnafilo, ami del n. 1 gambo lungo, piombi scorrevoli e terminali del 0.30. La partenza è qualche ora prima dell’alba in direzione Porto Garibaldi, Ferrara.

Alle 7:30 si salpa e dopo circa un’ora di navigazione le esche sono in mare. Il metodo di pesca è elementare: dal cimino al mare: segnafilo, piombo, girella con moschettone, terminale, amo ed una bella sarda come esca.

La lenza viene calata semplicemente in acqua, senza lanci, al massimo un po’ di pendolo, solo trattenuta alla profondità desiderata in attesa della preda. In genere la canna dovrebbe essere corta, con una bella azione di punta e con cimino sensibile. Lo sgombro mangia timido, dando delle piccole toccate, quindi la ferrata deve essere sempre ben calcolata.

Frenetico è il momento in cui i pesci si fanno a banchi sotto la barca, ad alternanza tutti i pescatori portano prede in barca per poi innescare un’altra sarda.

A dispetto della taglia ed il peso, uno sgombro “tipo” è paragonabile una trota sui 30 cm o ad una bella sarda del Lago d’Iseo, possiede una forza ed una combattività eccezionale. Appena in canna, punta con continui strattoni e testate il fondo. Fondamentale il recupero veloce con frizione ben tarata per non incontrare le lenze dei pescatori vicini.

In un mondo perfetto la scaletta dovrebbe essere: un pesce al minuto a pescatore per tutta la giornata di pesca, la storia insegna invece che l maggior parte delle volte, molte sono le ore che passano prima di vedere il cimino scendere verso il pelo dell’acqua. Non tutte le uscite sono uguali, che sia di acqua salata o dolce, il pesce si sposta, mangia e schiva, si ferma sullo spot di pesca e se ne va.

Quest’anno di perfetto e di ideale c’è stato bene poco, pochi sgombri nel mio carniere, di positivo l’ottima compagnia, la giornata serena ed il mare calmo.

La voglia è rimasta, mi rifarò! Sotto con le sarde di lago!
Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
28/03/2014 10:15
La passione di due giovani pescatori triumplini I saretini Elio Vinati (classe '82) e Manuele Vezzoli (classe '86), amici e pescatori pronti dalla prossima settimana a raccontare in un blog la loro passione per la pesca 

22/03/2015 12:00
Là dove la corrente schiuma Al mattino le temperature sono ancora fredde soprattutto in alta valle. Nonostante ciò, decido comunque di affrontare la giornata di pesca con una delle tecniche a me più congeniali come lo spinning. La prima uscita dedicata a questa tipologia di pesca nel 2015

07/02/2015 08:00
Pesca alle Barbados Ami, visitor, siliconici vari, filo del 0.40 e una pinza. Mi dico: “Devo stare leggero", butto tutto in una piccola borsa e mi convinco che sarà la mia cassetta porta esche.

10/12/2014 08:30
Per qualche trota in più La sindrome da astinenza da salmonidi, durante il periodo di chiusura della pesca, può essere curata o nelle riserve invernali (vedi articolo "fino all'ultimo lancio"), o come ha fatto il mio amico Manuele presso i laghetti di pesca sportiva

07/01/2015 11:00
Pesca... in costruzione L'attesa della pesca è essa stessa pesca. Dalla preparazione attenta e meticolosa delle esche può nascere il successo o il fallimento di una battuta di pesca



Notizie da Pescatori
01/03/2022

Una nuova stagione

Spettatori curiosi adornano le sponde del torrente dove finalmente (vedi articolo

24/01/2022

Final countdown

La celebre canzone degli Europe ben si presta a descrivere il momento che ciascun 'trotaiolo' incallito sta vivendo in questi giorni.

25/12/2021

Tempo di laghetti

La giornata si presenta uggiosa, le temperature scendono, ma la voglia di pescare sale

15/11/2021

Fishing in Iceland

Il fascino di una terra cos lontana si materializza nell'immediato quando si atterra in Islanda

17/10/2021

Osare per credere

La stagione ai salmonidi ormai chiusa. Ma ricordo con piacere quella volta dove il bosco lussureggiante di abeti e faggi lascia spazio a rocce e prati che, come in uno scrigno, conservano un bene prezioso che scorre mai domo a valle: l'acqua.

13/09/2021

Oltre le aspettative

Prima di ogni uscita normale pianificare tutto nei minimi dettagli e non lasciare nulla al caso...

07/08/2021

Cunctator

Temporeggiare spesso e volentieri si rivela una delle strategie pi efficaci nell'arte alieutica

11/07/2021

Pesca in Val Nambrone

Tolgo le ragnatele da canna e mulinello e con l'emozione di un bambino preparo l'attrezzatura per la giornata di pesca. Con l'amico Elio si decide di esplorare la Val Nambrone


30/06/2021

Improbabile ma non impossibile

Una delle tante cose belle della pesca che quando il primo caldo ti attanaglia nella sua morsa, partire per andare a scoprire nuovi spot in alta quota ha una doppia valenza: la ricerca del fresco oltre che dell'inesplorato

07/06/2021

Vista laterale

Ho anticipato nel precedente articolo

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier