Skin ADV
Venerdì 13 Dicembre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

 
 
LANDSCAPE


MAGAZINE



 


06 Ottobre 2014, 17.30

BLOG. Un pesce al giorno

Pesca d'alta quota

di Elio Vinati
Pensieri e domande affollano la mia testa e mi rendono inquieto: la chiusura della pesca si avvicina (la prima domenica d'ottobre in provincia di Brescia per le acque a salmonidi) e non so e non ho ancora deciso su quale fiume andare a finire la stagione

Approfitto del bel tempo e del clima temperato di quest'inizio autunno per inoltrarmi nuovamente (vedasi articolo "Un piccolo rio per una grande pescata") su un torrente in alta quota, intorno ai 1700 e 1800m. Il comportamento delle trote in questo periodo cambia radicalmente perchè sentono, oltre all'approssimarsi delle rigide temperature invernali, l'imminente periodo della frega, andando alla ricerca di comodi letti per la riproduzione. E' per questo motivo che la pesca alla trota giustamente chiude nel periodo autunno-inverno.

I livelli e la portata appaiono buoni per la mosca secca, pertanto innesco subito un'imitazione di un bruco (che appartiene alla vasta gamma di esche denominate in gergo moschistico "terrestrial") su amo del 12. Comincio a sondare tutte le lame e i raschi, ogni buca con la massima concentrazione. Ma le trote non rispondono, nonostante i cambi di mosca artificiale che ho effettuato sia per colore che per dimensione. La completa assenza di attività a galla mi induce a battere l'ultimo tratto del torrente a spinning. Utilizzo la mia 2,10m e un classico rotante dorato del 2. Dopo pochi lanci trovo conferma sul fatto che i pinnuti si stanno nutrendo sul fondo, infatti una bella fario cede alla tentazione della mia esca. La giornata si rivelerà comunque avara di catture, ma ricca di soddisfazione per lo splendido paesaggio alpino.

Il triplice fischio di una marmotta mi avverte che è ora di chiudere la canna e tornare a casa. E' tempo di pensare a nuovi obiettivi e nuove prede, perchè la pesca alla trota chiude ma io non smetto di pescare...
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
12/11/2014 10:03:00
Fino all'ultimo lancio In questa stagione per noi "trotaioli", è facile essere preda di una terribile malattia: la nostalgia da salmonidi

24/09/2014 09:03:00
Un piccolo rio per una grande pescata Mi spingo nuovamente su un piccolo torrente alpino, preferendolo ai fiumi di fondo valle, frequentati spesso durante il periodo primaverile

08/08/2014 07:22:00
Ai confini della Valtrompia Sveglia all'alba. E' tempo di andare in alto, là dove nascono e sgorgano i torrenti che hanno nutrito, protetto e nascosto per tutto l'inverno la trota fario

28/08/2014 07:00:00
«Rock fishing» Oggi voglio andare a pescare in maniera un po' diversa dal solito cercando un posto dove i torrenti sono più "cattivi" e corrono e sfuriano impetuosi la loro rabbia tra alte e grosse rocce, scavandole e tuffandosi in spettacolari cascate

29/10/2014 11:48:00
A pesca sul grande fiume Obiettivo barbo: insieme al mio amico Cristian, un vero pescatore poliedrico, partiamo alla volta del Po, in località Spinadesco (CR) al fine di insidiare il misterioso ciprinide



Notizie da Pescatori
24/11/2019

Meglio una volta farlo che cento volte dirlo

Sono passato spesso accanto al fiume Chiese in località Pieve di Bono, in Trentino, più precisamente nella zona 'a prelievo nullo', ovvero la no kill 2

27/09/2019

Un salto all'incantevole Vaia

È una meravigliosa giornata di sole e il cielo privo di nuvole si specchia nelle acque cristalline del bacino lacustre, le cui sponde sono già ben frequentate da diversi pescatori...

28/06/2015

Sgombri in Adriatico

Da qualche anno mi spingo fino alle sponde del “vicino” mar Adriatico a caccia di sgombri

05/06/2015

«Farioland»

Ci sono momenti unici e irripetibili. Piccole finestre temporali in cui un fiume o torrente apparentemente "morto" si anima improvvisamente di una frenetica attività

19/05/2015

Nell'Abbioccolo, sulla cresta dell'onda

Decido di affrontare il torrente Abbioccolo a Lavenone, in Val Sabbia, una meta che mi sono prefissato da qualche tempo

27/04/2015

Chi dorme...piglia pesci (seconda parte)

Il cammino prosegue lungo le sponde di questo tratto di alto brembo in una giornata che sembra rivelarsi unica

14/04/2015

Chi dorme... piglia pesci

Accidenti! Mi son svegliato tardi. Decido comunque di preparare l'attrezzatura per affrontare uno dei miei fiumi preferiti: il Brembo. (prima parte)


31/03/2015

Il moschista, la trota che bolla e l'apprendista

La giornata sembra propizia e vorrei qui sfatare la credenza comune secondo la quale la pesca a mosca secca si pratichi soprattutto nei mesi caldi

22/03/2015

Là dove la corrente schiuma

Al mattino le temperature sono ancora fredde soprattutto in alta valle. Nonostante ciò, decido comunque di affrontare la giornata di pesca con una delle tecniche a me più congeniali come lo spinning. La prima uscita dedicata a questa tipologia di pesca nel 2015

02/03/2015

Pinne come ali

Inizia la Stagione, le prime trote, quella voglia e quel paesaggio.

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier