Skin ADV
Domenica 31 Maggio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



05 Marzo 2014, 12.52
Valtrompia
Progetti

Sedici filmati per valorizzare il Nostrano Valtrompia

di Andrea Alesci
Un progetto di condivisione di conoscenza su un nuovo canale Youtube, collegato al neonato sito web del Cosorzio Nostrano Valtrompia Dop che riunisce diverse aziende triumpline

C'è tutta la storia della Valle nel sapore del Nostrano Valtrompia Dop. C'è il profumo dei prati, la fatica del lavoro, il sapere della tradizione, la testardaggine dei valtrumplini ma anche la ferma volontà di aprirsi al mondo.

Un formaggio che soltanto due anni fa ha ricevuto la denominazione di origine protetta e che da pochi giorni è regolato da un consorzio ad hoc, emanazione ultima di quel comitato che ne aveva promosso il riconoscimento europeo.

Un prodotto che è simbolo di un'intera Valle e che la scorsa settimana è stato presentato all'interno del progetto "Documentare e saper fare" curato dalla ricercatrice etnografica Carla Fausti sotto la regia di Comunità montana e Gal Gölem (passato dalla presidenza di Rosaria Paterlini a Barbara Morandi).

"Si tratta di sedici filmati tematici - spiega proprio Carla Fausti - condotti la scorsa estate con l'appoggio delle Guardie ecologiche volontarie negli alpeggi e presso le aziende che aderiscono al Consorzio del Nostrano Valtrompia Dop. 

Una serie di filmati che man mano stiamo caricando sul canale youtube del Consorzio e che possono essere preziosa risorsa educativa per tutte le scuole del territorio, con le quali la Comunità montana cercherà di collaborare per inserire all'interno del piano di offerta formativa anche un percorso laterale di approfondimento sulle tecniche di lavorazione e su uno stile di vita agricolo che ancora resiste sulle nostre montagne.

Inoltre - prosegue Carla Fausti -, conoscere il processo attraverso cui viene prodotto il Nostrano Valtrompia Dop è una vetrina perché lo stesso diventi uno strumento per il rilancio anche turistico della Valtrompia, specie in prospettiva Expo 2015".

Un prodotto che è storica parte integrante della Valtrompia, da poco presente anche sul web con l'articolato portale www.nostrano-valtrompia.it, all'interno del quale conoscere le aziende del Consorzio, il processo di lavorazione, i siti dove acquistarlo, i ristoratori dove trovarlo (sezioni in fase di implementazione).

"Il nostro consorzio - dice il presidente Silvio Zanini - è costituito da sette aziende, ma ha intenzione di avere gli stessi standard di qualità di Parmigiano, Grana, mozzarella di Bufala e degli altri 42 formaggi Dop italiani.

Il Nostrano Valtrompia è un prodotto di nicchia, ma certo non vuole rimanere nel nascondimento. E' un formaggio a latte crudo e pertanto conserva il meraviglioso miscuglio di profumi e sapori che gli vengono conferiti sia dalle essenze dei prati della valle sia dalle variegate colture microbiche naturali, specifiche per zona e per manualità di produzione, che ne differenziano le caratteristiche per ogni produttore.

Un formaggio speciale - continua Silvio Zanini -, ma altrettanto poco conosciuto sulle tavole dei ristoratori, anche locali. Eppure, un formaggio che alla fiera di Castegnato per più anni è stato premiato come migliore tra i formaggi vaccini stagionati.

Quello che vogliamo è sopratutto che il Nostrano Valtrompia sia riconosciuto come simbolo di un territorio che storicamente produce qualità, al pari dei marchi dell’industria (armi, posaterie, rubinetterie).

Per questo che ci è sembrata un’idea intelligente quella di documentare il nostro mondo, il mondo che gira attorno al formaggio, un mondo di fatica, ma di grandi creazioni, perché fare il formaggio è fatica, perché creare è fatica, ma essa diventa più lieve se il gesto e il frutto del creare vengono giustamente apprezzati e riconosciuti".

Il neonato Consorzio del Nostrano Valtrompia Dop è sinora composto dai seguenti allevatori certificati: Daniele Pelizzari (Sarezzo), Mauro Beltrami (Marmentino), Amerigo Richiedei (Pezzaze), Moris Tanghetti (Bovegno), Adriana Mensi e Andrea Zanolini (Collio), Silvio Zanini della "Formaggi Tre Valli" (San Colombano), cooperativa "La Caldera" (Pezzaze, caseificio comunale).

Un prodotto che è simbolo di un'intera Valle e che anche i Malghesetti del compianto Massimo Pintossi porteranno in giro nei prossimi appuntamenti musicali, scelti come testimonial di un formaggio che possa essere davvero utile volano al rilancio turistico della Valtrompia.


Nelle foto, dall'alto in basso: alcune forme di Nostrano Valtrompia Dop; due fasi di lavorazione; il momento iniziale di fienagione.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
28/02/2014 10:45:00
Valtrompia Dop: il comitato si fa consorzio

Presieduto da Silvio Zanini, impegnato da sempre per la valorizzazione del nostrano Valtrompia, il nuovo Consorzio ha già avviato un progetto per dare visibilità al prodotto in Valle e oltre



20/04/2014 10:40:00
Fatto il primo assaggio del Nostrano Valtrompia Dop Nell'atmosfera del chiostro di Santa Maria degli Angeli a Gardone giovedì è stato fatto il primo assaggio della prima forma di Nostrano Valtrompia certificata come Dop 

06/08/2012 09:00:00
Il Nostrano Valtrompia e un Dop per cambiare Il riconoscimento avvenuto la scorsa primavera ha rilanciato tutto il settore agricolo dell'Alta Valtrompia. Nella filiera produttiva del Nostrano sono coinvolti 25 produttori per un totale di 1.000 chili di formaggio all'anno

16/09/2012 11:00:00
Dalla Valtrompia all'Australia: il nostrano è internazionale A darne notizia è "Bresciaoggi", che racconta di un gruppo di ristoratori australiani sia giunto nel bresciano alla ricerca di sapori nuovi e ingredienti da importare, passando, ovviamente, per la Valtrompia

21/06/2014 09:12:00
L'etnografa Carla Fausti in concorso all'Ischia Film Festival Il prossimo 28 giugno sarà presentato al Festival internazionala partenopeo diretto da Pupi Avati un lavoro documentario realizzato in Egitto dall'etnografa triumplina 



Notizie da Valtrompia
28/05/2020

I sette di Montagna che avanza

“Montagna che Avanza è il gruppo, prendersi cura è il motto!” così si presentano su Instagram, social su cui è molto vivo il progetto

23/05/2020

Multinazionali estere a Brescia

L’analisi, realizzata dall’Ufficio Studi e Ricerche Aib, ha riguardato le realtà manifatturiere, società di capitali, con fatturato superiore a 1 milione di euro, comprendendo partecipazioni di controllo e minoritarie (ma sopra il 25%). In provincia sono 103 le imprese locali a partecipazione estera, con un volume d’affari di 3,6 miliardi di euro

18/05/2020

Fase 2 bis in pillole

Da questo lunedì 18 maggio riprendono in tutta Italia gran parte delle attività commerciali aperte al pubblico. In Lombardia permangono alcune restrizioni. Tornano anche le messe coi fedeli.

17/05/2020

«Uno sguardo sul territorio»

Dal Civile alla Poliambulanza, passando per AiutiAMOBrescia. Facciamo il punto coi protagonisti. E’ la proposta “Made in Caino” con uno sguardo sull’itera provincia. Questo lunedì sera in diretta su Youtube

12/05/2020

Ritornano le messe con i fedeli

A partire da lunedì 18 maggio sono di nuovo ammesse le celebrazioni con la presenza dei fedeli, rispettando le indicazioni del Protocollo firmato fra Governo e Cei. Ulteriori indicazioni dalla diocesi

12/05/2020

Una rilettura sapienziale dell'esperienza vissuta

È quanto chiede il Vescovo di Brescia, mons. Tremolada alle comunità della diocesi nel camino di ritorno alla normalità della vita delle parrocchie dopo la dura esperienza della pandemia

09/05/2020

Pasini: «Covid-19 e infortunio sul lavoro: una norma gravissima e anti-impresa»

La legislazione di emergenza epidemiologica da Covid-19 contiene una norma (art. 42, d.l. 18/2020) che equipara l’infezione da Coronavirus ad infortunio, se contratta in occasione di lavoro

09/05/2020

Ok a manutenzione e cura dei capanni da caccia

Una nota della Prefettura di Brescia conferma che fra le attività consentite nella Fase 2 rientrano anche quelle di pulizia delle aree degli appostamenti da caccia

09/05/2020

Sì agli sport individuali

La nuova ordinanza di Regione Lombardia consente fino al 17 maggio di praticare gli sport individuali all'aperto e all’interno di centri sportivi

08/05/2020

Vota i tuoi Luoghi del Cuore

FAI e Intesa Sanpaolo invitano i cittadini a partecipare alla decima edizione del censimento che mira a premiare i luoghi più votati - per ora solo via web - e a promuoverne gli interventi e i progetti di valorizzazione

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier