Skin ADV
Lunedì 25 Maggio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



07 Giugno 2012, 08.00
Valtrompia
Cronaca

Parcheggi a pagamento: è già polemica

di Erregi
A infastidire la popolazione triumplina non è tanto il parcheggio a pagamento, che può anche essere legittimo, quanto le motivazioni addotte dall'amministrazione, alcune delle quali sembrano, ai molti, deboli
 
“Il problema non sarà tanto pagare - racconta una signora fuori dal nosocomio di Gardone -, siamo abituati alle tariffe dei parcheggi anche in città, ma che almeno dicano le cose come stanno, non si nascondano dietro la tutela dell’ambiente”. Questa una delle reazioni scatenate dai cinque buoni motivi a sostegno del parcheggio a pagamento fuori dall’ospedale.
 
Al primo posto nella lista delle “giustificazioni” compare la necessità di una maggiore rotazione dei veicoli molti dei quali vengono posteggiati nelle aree riservate all’utenza dell’ospedale anziché nel garage privato di casa propria, ma la situazione non muterà nei parcheggi adiacenti, che resteranno gratuiti e a disposizione dei “parcheggiatori selvaggi”.
 
Si parla, poi, di risolvere il problema delle auto ferme in zone non autorizzate o nei posteggi per disabili, ma per risolvere quest’intoppo, secondo i più, basterebbe un vigile che multi i trasgressori, in modo che ci pensino due volte prima di sgarrare di nuovo.
 
La lista continua con “i cittadini contribuiranno al finanziamento della politica globale del traffico attraverso entrate derivanti dalla sosta a pagamentoe si finisce con quella che, praticamente a tutta la popolazione, sembra davvero una presa in giro: i vantaggi per l’ambiente.
 
Innanzitutto, dover pagare per parcheggiare fungerà da deterrente per tutti coloro che potrebbero non utilizzare veicoli inquinanti per raggiungere l’ospedale e questo ridurrà le emissioni e, inoltre, si farà prima a trovare un posto per la propria auto, risparmiando sul carburante.
 
Come ripetono molti cittadini, il punto non è non voler pagare 60 centesimi all’ora, “ma che almeno dicano chiaramente - continua un gardonese - che il Comune deve fare cassa e ha trovato questa ed altre soluzioni. Può anche starmi bene, ma che almeno non facciano finta di farlo per la riduzione dell’inquinamento!”.
 
Vedremo come si evolverà la situazione, e, nel frattempo, per risparmiare e tenersi in forma, la stragrande maggioranza dei cittadini che ne avrà la possibilità, lascerà a casa l’auto o la parcheggerà nelle vicinanze, anche per non rischiare multe: è, infatti, assolutamente normale che i tempi ambulatoriali si dilatino e quella che dovrebbe essere una visita veloce, richieda, al contrario, delle ore, portando con sé il rischio di contravvenzioni perché i 60 centesimi non bastano più.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
27/03/2012 08:00:00
Parcheggi a pagamento all'ospedale di Gardone Per far fronte ai tanti cittadini che usano i parcheggi pubblici come fossero privati, a Gardone Val Trompia si prova con i posteggi a pagamento, all’Ospedale e al complesso “I Portici”

21/05/2012 08:00:00
Gardone, parcheggi a pagamento rimandati Problemi burocratici che, una volta tanto, non suscitano le lamentele della cittadinanza che certamente non è impaziente di passare alla soluzione dei parcheggi a pagamento, anzi...

04/05/2012 09:45:00
Approvato il regolamento per i parcheggi di Gardone Dopo che la giunto comunale gardonese aveva approvato la realizzazione di parcheggi a pagamento non custoditi in due zone del comune, ora si rendono note anche le tariffe d’utilizzo

22/03/2013 07:45:00
Gardone: presto in arrivo altri parcheggi a pagamento Dopo l'esperimento riuscito con i posteggi al di fuori dell'ospedale di Gardone, anche il parcheggio sotterraneo del complesso "I Portici" verrà trasformato per coprire le spese di manutenzione. Le tariffe, però, saranno contenute e ai residenti del centro verrà data la precedenza

27/12/2013 10:00:00
Gardone e le motivazioni del 'porta a porta' integrale Attraverso il bollettino comunale l'assessore Alberto Rizzinelli spiega le motivazioni che hanno spinto l'amministrazione a scegliere la differenziata porta a porta anche per i rifiuti indifferenziati e quelli organici, nonostante il parere contrario di Asvt



Notizie da Valtrompia
23/05/2020

Multinazionali estere a Brescia

L’analisi, realizzata dall’Ufficio Studi e Ricerche Aib, ha riguardato le realtà manifatturiere, società di capitali, con fatturato superiore a 1 milione di euro, comprendendo partecipazioni di controllo e minoritarie (ma sopra il 25%). In provincia sono 103 le imprese locali a partecipazione estera, con un volume d’affari di 3,6 miliardi di euro

18/05/2020

Fase 2 bis in pillole

Da questo lunedì 18 maggio riprendono in tutta Italia gran parte delle attività commerciali aperte al pubblico. In Lombardia permangono alcune restrizioni. Tornano anche le messe coi fedeli.

17/05/2020

«Uno sguardo sul territorio»

Dal Civile alla Poliambulanza, passando per AiutiAMOBrescia. Facciamo il punto coi protagonisti. E’ la proposta “Made in Caino” con uno sguardo sull’itera provincia. Questo lunedì sera in diretta su Youtube

12/05/2020

Ritornano le messe con i fedeli

A partire da lunedì 18 maggio sono di nuovo ammesse le celebrazioni con la presenza dei fedeli, rispettando le indicazioni del Protocollo firmato fra Governo e Cei. Ulteriori indicazioni dalla diocesi

12/05/2020

Una rilettura sapienziale dell'esperienza vissuta

È quanto chiede il Vescovo di Brescia, mons. Tremolada alle comunità della diocesi nel camino di ritorno alla normalità della vita delle parrocchie dopo la dura esperienza della pandemia

09/05/2020

Pasini: «Covid-19 e infortunio sul lavoro: una norma gravissima e anti-impresa»

La legislazione di emergenza epidemiologica da Covid-19 contiene una norma (art. 42, d.l. 18/2020) che equipara l’infezione da Coronavirus ad infortunio, se contratta in occasione di lavoro

09/05/2020

Ok a manutenzione e cura dei capanni da caccia

Una nota della Prefettura di Brescia conferma che fra le attività consentite nella Fase 2 rientrano anche quelle di pulizia delle aree degli appostamenti da caccia

09/05/2020

Sì agli sport individuali

La nuova ordinanza di Regione Lombardia consente fino al 17 maggio di praticare gli sport individuali all'aperto e all’interno di centri sportivi

08/05/2020

Vota i tuoi Luoghi del Cuore

FAI e Intesa Sanpaolo invitano i cittadini a partecipare alla decima edizione del censimento che mira a premiare i luoghi più votati - per ora solo via web - e a promuoverne gli interventi e i progetti di valorizzazione

04/05/2020

Fase 2 in pillole

Cosa cambia da questo lunedì 4 fino a domenica 17 maggio? Fra Dpcm e ordinanze di Regione Lombardia ecco un piccolo sunto delle disposizioni

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier