Skin ADV
Giovedì 29 Ottobre 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



04 Gennaio 2014, 09.22

Sicurezza

La sbornia del terzo millennio

di Redazione
Cos viene definita dall'Asaps l'abitudine di utilizzare il telefono cellulare e addirittura di leggere ed inviare sms mentre si alla guida di un'auto

«Dopo le ebbrezze da alcol e da droga che tanto disastro hanno creato anche sulla strada, oggi abbiamo aggiunto questo nuovo sistema di distrazione di massa: l’uso del cellulare alla guida e l’invio e la lettura degli Sms» affermano all’Asaps, acronimo che sta per Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale.
 
In Italia dati precisi sul fenomeno non sono disponibili.
Tuttavia, secondo uno studio effettuato dal Cohen Children's Medical Center di New York, che ha portato a conclusioni sorprendenti: mandare un sms mentre si guida causa più incidenti che mettersi al volante dopo aver esagerato nel bere.
Sembra impossibile eppure l’ebbrezza tecnologica rischia di diventare maggiormente pericolosa di quella, ben più antica, conseguente all’ingestione di alcol.
 
Lo studio del Centro di New York ha provato che mandare un sms mentre ci si trova al volante provoca ogni anno negli States la morte di oltre 3 mila ragazzi ed il ferimento di oltre 300 mila, numeri inferiori quelli che riguardano le vittime per guida in stato di ebbrezza (2.700) e i feriti (282.000).
Numeri dovuti anche all’alto numero di giovani che inviano sms mentre guidano, decisamente superiore rispetto a quelli che solitamente alzano il gomito.
 
«Mentre armeggiare con la tecnologia ormai è una costante che si espande a macchia d’olio – spiegano all’Asaps -, bere non sempre viene visto come un comportamento necessario nel contesto della vita quotidiana o da seguire a tutti i costi come perseguimento di uno status symbol importante».
«Inoltre il problema non è solo relativo all’invio di un messaggio – aggiungono -. Chi si trova alla guida spesso è bersagliato da segnali di arrivo posta ai quali, soprattutto i ragazzi, difficilmente resistono e tentano in tutti i modi di leggere esasperando manovre e distraendo l’attenzione».
 
Ecco dunque che l’Asaps ha lanciato una campagna intitolata “Un messaggio a volte accorcia la vita”, con il patrocinio delle associazioni Lorenzo Guarnieri e Gabriele Borgogni (le stesse con le quali l’Asaps ha raccolto le firme per l’Omicidio stradale, argomento alla ribalta proprio in questi giorni) per sensibilizzare gli automobilisti, i giovani e tutti gli utenti della strada, sull’importanza di regole e comportamenti da seguire in maniera rigorosa.

 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
22/03/2015 17:16
Giornata mondiale dell'acqua Oro del terzo millennio. Così viene spesso definita l’acqua. Elemento fondamentale per la sopravvivenza dell’ecosistema, oggi l’acqua è una risorsa in pericolo


08/06/2013 10:00
Condividere la sicurezza All'Olivieri di Brescia una tappa del percorso che intende realizzare un manuale da utilizzare nelle scuole per sensibilizzare alla sicurezza stradale

03/03/2012 10:30
Le fotografie di «lèggere - leggère» Oggi alle 17.45 viene inaugurata presso la biblioteca di Concesio la mostra fotografica a cura di Monica Bomba, visitabile dal marted al sabato fino al prossimo 23 marzo

31/01/2014 10:26
Rallentamenti per un'auto ribaltatasi a Concesio Stamattina poco dopo le 8.30 un'auto s' ribaltata nei pressi della rotatoria sulla Sp 345 vicino al McDonald's di Concesio. La ragazza 22enne alla guida stata trasportata in codice rosso alla Citt di Brescia

13/08/2012 09:00
Muore per un infarto in seguito a un furto Un 67enne di Lumezzane stato stroncato sabato sera a Sant'Eufemi da un attacco di cuore, mentre raccontava a due poliziotti l'accaduto: poco prima un'autostoppista lo aveva derubato di cellulare e navigatore satellitare



Notizie da Sicurezza e lavoro
08/04/2014

Volontariato e sicurezza

Quali sono le disposizioni del TU alle quali devono sottostare le associazioni senza personale dipendente ma che, per raggiungere le proprie finalità, si avvalgono dell’aiuto di unità operative volontarie?

31/03/2014

Gardone spende per la frana in Caregno

Anche Gardone come molti altri comuni ha pagato il prezzo delle piogge torrenziali dell'inverno: la frana che ha interessato Caregno ha richiesto un intervento urgente 

23/01/2014

A Marcheno una lezione per difendersi dagli scippi

All'interno del corso di autodifesa femminile gestito da Mario Fausti presso alla palestra delle scuole medie, luned 27 gennaio si terr una speciale lezione sulle tecniche per evitare scippi e contro i borseggi

17/01/2014

Job on call

La formazione obbligatoria anche per i lavoratori a chiamata o intermittente. Una tipologia contrattuale che sta prendendo sempre pi piede in Italia, in particolar modo nel settore della ristorazione

05/01/2014

Premi meritati per le Protezioni civili di Valle

Arriveranno in Valle circa 25 mila euro di contributi, grazie all'iniziativa dell'Associazione Comuni Bresciani. Obiettivo la copertura parziale delle spese per nove gruppi di Protezione civile valligiani

01/01/2014

L'autodifesa in rosa alla palestra di Marcheno

Prender il via il prossimo 13 gennaio presso la palestra comunale di Marcheno un nuovo corso di autodifesa rivolto alle donne di tutte le et: sei lezioni per imparare tecniche che possono salvare da situazioni pericolose

29/12/2013

Movimento franoso sulla strada per Cimmo

Con un'ordinanza diffusa lo scorso 27 dicembre, il sindaco di Tavernole ha reso nota l'urgenza di messa in sicurezza per la strada che collega la frazione al capoluogo in seguito alla frana di S. Stefano

27/12/2013

Se non sei obbligato cancellati

C' tempo fino al 31 dicembre per cancellare l'adesione della propria azienda al Sistri, il sistema di tracciabilit dei rifiuti, modificato alla fine di agosto. Lo si pu fare anche via mail

20/12/2013

Nuove regole per il corso Tima di Gardone

Siglato da poco il nuovo protocollo d'intesa per la realizzazione del corso T.I.M.A, dedicato al ricambio generazionale di manodopera altamente specializzata del settore manifatturiero armiero

29/11/2013

L'automedica è itinerante per la Valle

La convenzione tra Areu Brescia e Croce Bianca di Lumezzane non ha posto il vincolo di presenza del mezzo solo in Valgobbia, che da tempo sosta in punti strategici d'intervento in tutta la Valtrompia

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier