Skin ADV
Martedì 26 Ottobre 2021
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



15 Dicembre 2011, 10.30
Lumezzane Sarezzo
Ambiente

Le sonde per salvare il Gobbia

di Andrea Alesci
L'amministrazione comunale di Lumezzane e Arpa hanno unito le forze per monitorare le condizioni del torrente valgobbino tramite quattro centraline in altrettanti punti segreti, con l'obiettivo di individuare chi inquina il fiume
Già negli anni Settanta cominciò a essere stuprato dall’incuria e dall’indifferenza per il territorio il povero torrente Gobbia. A risentire in termini di abitabilità anche tutta quella gente che mestamente lo vede tutti i giorni scorrere nell’alveo che da Lumezzane scende verso Sarezzo e quindi passa per Villa Carcina prima di diventare parte del Mella.
 
Molti cittadini hanno dovuto rimboccarsi le maniche e inventarsi qualcosa per difenderlo, in attesa di un lento salvataggio che, forse, potrà arrivare solo con un sistema di depurazione ad oggi assente. Ora interviene anche l’Arpa (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente) con dei controlli ambientali nel tratto finale del torrente, quello che attraversa il comune di Sarezzo.
 
Un’azione che viene intrapresa di concerto da Arpa, Comune di Lumezzane e polizia locale, con l’installazione di quattro centraline mobili in altrettanti punti (segreti) del torrente Gobbia per il monitoraggio continuo.
 
“Proprio in questi giorni – dice l’assessore all’Ambiente, Andrea Capuzzi – stiamo procedendo alla taratura dei dispositivi che, entro la fine di dicembre, entreranno in funzione: di fatto, le centraline rileveranno dati su profondità e temperatura delle acque, inviando un segnale di allarme telefonico ad Arpa quando si registrassero valori anomali; a quel punto Arpa avviserà l’ufficio Ambiente del Comune di Lumezzane e la polizia locale, pronti a intervenire subito per stabilire le cause dell’anomalia ed eventualmente risalire al soggetto che le ha determinate”.
 
Un’iniziativa che cerca di correggere piano piano la subdola inciviltà di molta gente, che da troppi anni emerge nelle acque schiumose del torrente Gobbia. 
Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
28/09/2012 10:30
Il Gobbia è monitorato, ma ancora si sversa Le centraline installate lungo il corso d'acqua valgobbino continuano a svolgere il proprio lavoro di controllo 24 ore su 24, consentendo ad Arpa di accumulare dati sul suo stato di salute. Anche se c' ancora chi sversa: l'ultimo caso mercoled scorso

08/01/2013 10:30
Gli occhi delle guardie per monitorare il Gobbia Recentemente l'amministrazione comunale di Lumezzane ha raccolto la proposta di Arpa di istituire un gruppo di guardie ecologiche volontarie e sottoscritto con alcuni cittadini una convenzione, consentendo loro di intervenire ad ogni allarme segnalato dalle centraline lungo il Gobbia

20/11/2013 10:40
Graduale miglioramento per la salute del torrente Gobbia I dati di due anni di monitoraggio con le sonde di Arpa e Comune di Lumezzane aprono uno spiraglio di luce per il corso d'acqua valgobbino: 186 gli interventi occorsi, con 68 allarmi e nove denunce, sei delle quali contro precisi responsabili

29/09/2012 11:00
Il Gobbia preso di mira da uno sversatore notturno Alle 2 di notte la sorveglianza ha sorpreso un inquinatore mentre scaricava nel torrente i residui della lavorazione galvanica, svanendo poi nel nulla. E come se non bastasse una delle sonde di controllo dell'Arpa stata sotterrata e messa fuori funzione

24/10/2012 10:00
Alla ricerca dei misteriosi sversatori Dopo l'ennesimo episodio di sversamento abusivo che venerd ha colorato il Gobbia di rosso per la quarta volta consecutiva, i tecnici di Arpa e Comune di Lumezzane hanno ristretto l'origine dell'inquinamento al tratto tra Pieve e Gazzolo



Notizie da Sarezzo
18/09/2020

Uffici postali, da lunedì nuovi orari di apertura

Altri quattro uffici postali della provincia di Brescia, in particolare in ValsSabbia e in Val Trompia, torneranno ad essere disponibili con orari ampliati rispetto a quelli adottati a seguito dell'emergenza sanitaria

13/09/2020

Ladro valsabbino in trasferta

I carabinieri del Radiomobile di Gardone Valtrompia l'hanno sorpreso mentre rubava in un'officina a Sarezzo. Si cerca il complice

03/07/2020

Rapina al bar, arrestato

Si è presentato travisato presso un bar di Sarezzo all'ora di chiusura per prendere l'incasso, ma la barista è riuscita a dare l'allarme

05/06/2020

Tamponi gratis per tutti

E’ quello che hanno chiesto 65 sindaci bresciani scrivendo a Fontana e Gallera. Al massimo il pagamento del tiket. Quattro i firmatari valtrumplini

25/05/2020

Spaccio di coca, in due nei guai

Sono stati sorpresi lungo la ciclabile nel Comune di Sarezzo mentre cedevano ai clienti dosi occultate fra la vegetazione


 

12/03/2020

Omal, 50 mila euro per il Civile

L'azienda originaria della Val Trompia ha fatto un'importante donazione alla Fondazione Spedali Civili di Brescia per l’emergenza Coronavirus

13/01/2020

Don Aniello Manganiello, prete di frontiera

Il sacerdote campano, per diversi anni impegnato in una parrocchia del quartiere di Scampia a Napoli, sarà ospite questa settimana di alcune parrocchie e incontrerà gli studenti delle scuole valsabbine e della Val Trompia

28/12/2019

A Sarezzo la Natività vivente

Presepe vivente tra i più famosi della Lombardia, quello di Sarezzo offrirà ancora due rappresentazioni: questa domenica 29 dicembre e il 6 gennaio. A disposizione per visitarlo anche una navetta gratuita

06/11/2019

Intred, + 21,3% nei primi nove mesi dell'anno

Prosegue nel migliore di modi la crescita di Intred, l’operatore di telecomunicazioni bresciano, dal 2018 quotato sul mercato Aim Italia di Borsa Italiana

26/10/2019

Controlli a tappeto

Questa notte è stato eseguito un servizio di controllo straordinario del territorio in ambito provinciale che ha interessato in particolare i territori delle compagnie carabinieri di Gardone VT e Salò.

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier