Skin ADV
Lunedì 28 Novembre 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



27 Maggio 2015, 15.57

Centro studi Aib

Produzione industriale, battuta d'arresto ad aprile

di Redazione
L’attività produttiva delle imprese manifatturiere bresciane ha evidenziato ad aprile – secondo il Centro studi di Aib - una battuta d’arresto, dopo i significativi incrementi registrati nei primi tre mesi dell’anno

Il rallentamento del comparto industriale bresciano appare fisiologico, data l’accelerazione che aveva contraddistinto il primo trimestre, e troverebbe giustificazione nel minor numero di giornate lavorative di aprile rispetto a marzo.  Nel dettaglio, la produzione è risultata in contrazione per 30 operatori su 100, con un saldo negativo del 7% tra imprese che hanno dichiarato variazioni in aumento e in diminuzione, mentre il livello dell’attività è giudicato inferiore al potenziale dal 33% delle aziende del campione. La dinamica dell’industria provinciale si inserisce in un contesto nazionale particolarmente brillante: ad aprile l’indice PMI manifatturiero si è infatti attestato in area “espansione” per la terza rilevazione consecutiva, sui livelli massimi dalla primavera del 2014.

La produzione è aumentata nei comparti agroalimentare e caseario, materiali da costruzione ed estrattive e meccanica di precisione e costruzioni di apparecchiature elettriche; è rimasta sostanzialmente invariata nel calzaturiero, chimico, gomma e plastica, legno e mobili in legno, maglie e calze. Ha invece subito flessioni, più o meno significative, per gli operatori appartenenti all’abbigliamento, al carta e stampa, al metallurgico e siderurgico, alla meccanica tradizionale e mezzi di trasporto, al tessile.

L’attività produttiva è risultata in diminuzione per quasi tutte le classi dimensionali, ad eccezione di quelle medio-grandi (100-199 addetti) e maggiori (oltre 500 addetti), in cui è aumentata.

L’utilizzo degli impianti riflette tutto sommato la dinamica dell’attività produttiva, con il 28% di operatori che dichiara di averlo contratto. Il livello di utilizzo, rispetto al potenziale, è giudicato basso ancora dal 33% del campione.

Le vendite sul mercato nazionale hanno evidenziato una riduzione, con un saldo negativo del 18% tra imprese che hanno dichiarato variazioni in aumento e in diminuzione; quelle nei Paesi UE ed extra UE hanno manifestato saldi negativi, rispettivamente del 12% e del 7%.

Le previsioni a breve rimangono orientate a un cauto ottimismo, nonostante le rinnovate preoccupazioni circa l’evoluzione della crisi greca e le persistenti incertezze sulle condizioni geopolitiche nell’area del Mediterraneo. Per quanto riguarda la produzione, il saldo tra imprese che prevedono variazioni in aumento e in diminuzione è positivo (+11%). Le attese sull’utilizzo degli impianti risultano in aumento per il 21% degli operatori e invariate per il 68%. Gli ordini dal mercato interno sono in rialzo per il 20% delle aziende, con un saldo sostanzialmente nullo tra coloro che dichiarano variazioni in aumento e in diminuzione; analoghe considerazioni possono essere effettuate per quelli dai Paesi UE ed extra UE. La domanda di lavoro è destinata a crescere, anche se ancora a un ritmo piuttosto blando, con 13 operatori su 100 che dichiarano di voler incrementare la manodopera.

L’Indagine viene effettuata mensilmente su un panel di 250 imprese associate appartenenti al settore manifatturiero.
Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
29/01/2015 13:16
Produzione industriale, quarto trimestre piatto Nuovo stallo della produzione industriale al quarto trimestre, ma la crescita media annua nel 2014 è stata del 2,1%

26/02/2015 15:00
A gennaio cresce la produzione industriale Dopo una fine d’anno caratterizzata da un andamento negativo della produzione, per la manifattura bresciana il 2015 - secondo il Centro studi di Associazione Industriale Bresciana - inizia con un abbrivio positivo, favorito da una serie di fattori, tra cui la debolezza dell’euro e i bassi costi delle materie prime energetiche

22/09/2014 11:00
Accelera la produzione industriale a luglio L’attività produttiva delle imprese manifatturiere bresciane –secondo le rilevazioni del Centro Studi di Aib - ha registrato in luglio un significativo incremento, dopo la battuta d’arresto sperimentata a giugno.

24/03/2015 17:20
Produzione industriale, accelera la crescita a febbraio Nel mese di febbraio – secondo le rilevazioni del Centro studi di Aib - l’attività produttiva delle imprese manifatturiere bresciane ha evidenziato una significativa accelerazione, che conferma i risultati positivi sperimentati a gennaio

26/06/2014 09:41
Produzione industriale, nuovo recupero a maggio A maggio, l’attività produttiva delle imprese manifatturiere bresciane rileva il Centro Studi di Aib ha rilevato un nuovo leggero recupero congiunturale, proseguendo la tendenza positiva registrata nei primi quattro mesi dell’anno.



Notizie da Economia e lavoro
13/10/2022

Mercoledì il settimo appuntamento del roadshow Sette Ottavi

Protagonisti gli imprenditori del Settore Metallurgia, Siderurgia e Mineraria, associati e non, delle Zone Iseo - Franciacorta e Valtrompia - Lumezzane

17/09/2022

Incontro con i candidati alle elezioni politiche

Sono 14 le associazioni territoriali di categoria che hanno partecipato, esponendo la piattaforma di idee e proposte condivise in vista delle imminenti elezioni del 25 settembre.

16/09/2022

Banca Valsabbina: Il Cda ridefinisce in continuità la struttura della direzione generale

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Valsabbina, nella seduta del 14 Settembre 2022 ed in vista della conclusione della carriera professionale del Direttore Generale Tonino Fornari con decorrenza 31 Dicembre 2022, ha ridefinito la struttura della Direzione Generale dell'Istituto.


13/09/2022

Forte rialzo dell'export nel 2° trimestre

Tra aprile e giugno 2022, le vendite, pari a 6.130 milioni, aumentano del 22,5% rispetto al 2 trimestre 2021 (tendenziale); il risultato legato, in particolare, all'aumento delle quotazioni delle materie prime

04/08/2022

Terziario, nel 2° trimestre 2022 stabile la fiducia, poco sopra i livelli di fine 2020

Tra aprile e giugno, il clima di fiducia delle imprese bresciane attive nel settore dei servizi si attestato a 109, di fatto invariato rispetto a quanto rilevato nel periodo precedente (108). Tale evoluzione si inserisce all'interno di un movimento ribassista iniziato nella seconda met del 2021.

28/07/2022

Nel 2° trimestre rallenta il ritmo di crescita dell'industria

Il presidente Gussalli Beretta:

23/06/2022

Ieri l'Assemblea Generale e l'evento annuale della Piccola Industria

L'evento si svolto alla Tenuta Acquaviva di Travagliato e ha visto l'intervento del Presidente di Confindustria Brescia, Franco Gussalli Beretta, e della squadra di presidenza. A seguire l'evento a cui ha preso parte anche il professor Robert Wescott, Consiglio Economico della Casa Bianca durante la presidenza Clinton

13/06/2022

Il primo Quaderno dell'Osservatorio sul diritto dell'Impresa

Nel primo elaborato, intitolato

09/06/2022

Metalmeccanica: 1° trimestre 2022 positivo, nonostante il conflitto tra Russia e Ucraina

Nei primi tre mesi dell'anno, l'attivit registra una nuova crescita: +12,3% per la meccanica rispetto allo stesso periodo del 2021 e +8,4% per la metallurgia. La marginalit, tuttavia, quanto mai sotto pressione, schiacciata dai rincari delle materie prime industriali ed energetiche

09/06/2022

Banca Valsabbina si rafforza a Milano con la terza filiale

Operativa in via Domodossola, nei pressi di Corso Sempione, si aggiunge a quelle di Porta Venezia e Piazzale Cadorna

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier