Skin ADV
Domenica 12 Luglio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



22 Aprile 2020, 15.00
Valtrompia
Coronavirus

Tamponi e test sierologici mirati

di Federica Ciampone
Le indagini per determinare la positività al coronavirus o la presenza degli anticorpi per contrastarlo sono riservate, in questa fase iniziale, ad alcune categorie lavorative, con l'obiettivo di estenderle progressivamente a tutta la popolazione

Si è molto parlato, nelle ultime settimane, delle tipologie di indagini mirate a testare progressivamente tutta la popolazione in relazione al contagio da coronavirus e allo sviluppo dei relativi anticorpi.

Nel flusso di informazioni continue
che ci investe ogni giorno in questo periodo è facile, tuttavia, fare confusione.

La prima differenza da chiarire è quella tra tamponi e test sierologici: mentre i tamponi hanno lo scopo di accertare la positività al Covid-19 – e sono quindi dei test diagnostici – i test sierologici sono un'indagine puramente epidemiologica che valuta la presenza di anticorpi in grado di contrastare il virus e quindi lo stato di immunità di una persona.

I cosiddetti “tamponi drive – in” - così chiamati perché si svolgeranno senza scendere dalla propria auto, sono iniziati oggi presso le strutture allestite dalla Protezione Civile all'interno del piazzale antistante all'auditorium del liceo Leonardo, in via Balestrieri a Brescia.

I test sierologici, promossi dalla Regione, partiranno invece da domani e consistono in un semplice prelievo di sangue.

Entrambe le tipologie di test non sono immediatamente rivolte a tutti: nessuno può presentarsi di propria iniziativa per le analisi, ma saranno gli organismi preposti a contattare gli interessati sulla base di un apposito elenco stilato secondo determinati criteri.

In particolare, i tamponi verranno eseguiti in primis agli operatori delle Rsa e a coloro che dovranno fare ritorno al lavoro e che fanno parte della categoria servizi essenziali; ai test sierologici verranno invece inizialmente sottoposti i medici e gli operatori sanitari.

Completati gli elenchi di queste categorie si procederà, compatibilmente con i tempi di lavorazione, ad estendere i prelievi a tutti i bresciani, con l'obiettivo di una mappatura completa. Si partirà comunque dai cittadini in quarantena fiduciaria, persone che erano sintomatiche con quadri simil influenzali senza sintomi da almeno 14 o 21 giorni, persone che sono state in contatto con casi di positività ma che sono asintomatiche o quasi. Gli interessati verranno contattati direttamente e dovranno poi recarsi in uno dei centri prelievi segnalati dalle rispettive Asst.

Foto repertorio


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
23/01/2014 09:45:00
Il vaccino anti-Aids supera i primi test clinici Una buona notizia tutta bresciana, quella diffusa in queste ore riguardo i primi test clinici condotti sul vaccino anti-Aids. Fondamentale la messa a punto del professor Arnaldo Caruso, direttore della sezione di microbiologia dell'Università di Brescia

29/04/2015 08:00:00
Cryptolocker ...questo sconosciuto! Apro o non apro questa mail? Consigli e suggerimenti importanti su questo nuovo virus molto diffuso


14/07/2014 06:43:00
Alzheimer, test per la diagnosi precoce Si tratta di un esame della retina, per nulla invasivo, che evidenzia le placche di beta-amiloide responsabili della malattia



12/03/2020 16:20:00
Omal, 50 mila euro per il Civile L'azienda originaria della Val Trompia ha fatto un'importante donazione alla Fondazione Spedali Civili di Brescia per l’emergenza Coronavirus

17/07/2014 08:34:00
I test clinici del guanto robotico lumezzanese
Idrogenet presenta i risultati degli ultimi test clinici di Gloreha, il guanto robotico per la riabilitazione della mano sviluppato nelle versioni Professsional e Lite




Notizie da Valtrompia
02/07/2020

Biker caduto a Sant'Onofrio

Intervento congiunto del Soccorso Alpino della Valle Sabbia e della Valle Trompia per soccorrere un biker caduto sul sentiero 434 fra Nave e Lumezzane

01/07/2020

Mascherina ancora per due settimane

In Lombardia obbligo di mascherina fino al 14 luglio. Dal 10 luglio via libera a calcetto e discoteche. Fontana: “Fa caldo ma parere dei virologi è mantenere precauzioni”

24/06/2020

Il primo webinar sui temi di attualità dell'economia

Questo giovedì il Presidente di AIB Giuseppe Pasini dialogherà con il giornalista Ferruccio De Bortoli, ex direttore di Corriere della Sera e Sole 24 Ore. Gli incontri metteranno a confronto gli imprenditori bresciani con importanti ospiti dell’economia e del giornalismo italiano.

05/06/2020

Brescia, nel primo trimestre 2020 pesante caduta della produzione

Nel periodo tra gennaio e marzo, la variazione della produzione delle imprese manifatturiere bresciane è del -13,9% rispetto allo stesso periodo del 2019. Segnali negativi anche dall’artigianato manifatturiero

05/06/2020

Coldiretti, segnali positivi per un ritorno alla normalità

Dalla Bassa bresciana al lago di Garda, dalla Valcamonica alla Franciacorta, dopo l'emergenza gli agriturismi bresciani ripartono con impegno e passione per offrire ai visitatori il meglio del territorio in massima sicurezza

04/06/2020

La Valtrompia ad «Archivissima»

La mostra “Maternità, infanzia e leggi razziali dal dal 1926 al 1938”, digitalizzata grazie ad un laboratorio didattico, questo venerdì sera diventa un proposta dell’apprezzato festival torinese

04/06/2020

L'Ufficio Passaporti riparte con le prenotazioni

In Valsabbia la consegna dei passaporti già stampati nel periodo Covid avverrà tramite i Comandi territoriali dell’Arma dei Carabinieri

03/06/2020

Rilancio della montagna bresciana

Visit Brescia promuove tre incontri online per ciascuna delle Valli Bresciane per elaborare piani di rilancio “su misura” per promuovere il territorio e attrarre turisti

28/05/2020

I sette di Montagna che avanza

“Montagna che Avanza è il gruppo, prendersi cura è il motto!” così si presentano su Instagram, social su cui è molto vivo il progetto

23/05/2020

Multinazionali estere a Brescia

L’analisi, realizzata dall’Ufficio Studi e Ricerche Aib, ha riguardato le realtà manifatturiere, società di capitali, con fatturato superiore a 1 milione di euro, comprendendo partecipazioni di controllo e minoritarie (ma sopra il 25%). In provincia sono 103 le imprese locali a partecipazione estera, con un volume d’affari di 3,6 miliardi di euro

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier