Skin ADV
Venerdì 22 Gennaio 2021
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



10 Marzo 2015, 23.01
Valtrompia
Soccorso Alpino 2

La posizione dei capigruppo in Regione

di Redazione
Maggioranza e minoranza, ecco "in pillole" le dichiarazioni dei capigruppo nel Consiglio regionale, al termine della votazione che ha dotato la Lombardia di una legge sul soccorso in montagna

Lara Magoni (Lista Maroni, relatrice)
“Il soccorso deve essere sempre garantito, ma allo stesso tempo si punta ad incentivare la prevenzione responsabilizzando i cittadini lombardi sul fatto che i mezzi di emergenza, se occupati su una chiamata inutile, non possono soccorrere chi, in quello stesso momento, risulta effettivamente in pericolo di vita per una reale emergenza.
La richiesta di una quota di compartecipazione a carico dell'utente deve essere considerata solo ed esclusivamente come un deterrente a scopo preventivo per affrontare le attività escursioniste in sicurezza e non certamente come un nuovo ticket".

Francesco Dotti (FdI)
“L’introduzione della compartecipazione alla spesa è un elemento concreto per evitare comportamenti scorretti, che mettono a rischio le squadre tecniche e sanitarie.
Con questa legge, Regione Lombardia compie un notevole passo avanti in materia di sicurezza in montagna. L’obiettivo, anche attraverso un’informazione capillare nelle scuole, ma anche negli alberghi e in tutto il settore turistico, è sensibilizzare al rispetto delle norme dettate da buon senso e prudenza e al rispetto degli altri”

Claudio Pedrazzini (FI)
“L’imprudenza è inaccettabile. Chi si mette nei guai, avventurandosi in zone di montagna pericolose o impervie senza la giusta esperienza alle spalle, deve essere consapevole che in caso di difficoltà potrebbe obbligare altre persone a rischiare la pelle per cercare di salvarlo.
Troppo spesso escursionisti improvvisati chiedono aiuto per uscire da situazioni provocate dalla loro negligenza. In questo modo vengono occupate risorse e mezzi che potrebbero servire nello stesso momento per far fronte a emergenze diverse”.

Angelo Capelli (NCD)
“Con questa nuova legge Regione Lombardia, nell'ambito della promozione turistica della montagna, intende promuovere la cultura del turismo responsabile favorendo la diffusione e la conoscenza delle indicazioni fornite da chi vive le nostre montagne, per questo è stato più che opportuno tenere in considerazione le giuste osservazioni del Club Alpino italiano (CAI). Questa l'unica finalità di questo provvedimento non certamente quello di voler dissuadere i nostri cittadini dal voler vivere la bellezza delle nostre montagne”.

Fabio Rolfi (Lega Nord)
“La richiesta di compartecipazione vuole essere una forma di prevenzione dell’imprudenza. Come Lega Nord non possiamo che esprimere soddisfazione per un testo equilibrato che va a colpire i comportamenti imprudenti che troppo spesso sono tenuti da coloro che frequentano la montagna e ricadono in ultima istanza sulle spalle della collettività.
La ratio di questo provvedimento non è certamente punitiva ma di educazione e riduzione dei costi”

Fabio Fanetti (Lista Maroni)
”E’ un provvedimento importante  per il suo intento educativo e pedagogico: vuole essere un seme per la formazione di un approccio adeguato e rispettoso delle escursioni in montagna

Gian Antonio Girelli
(PD)
“Abbiamo portato a casa un risultato importante: la salvaguardia della gratuità per gli interventi di soccorso alpino di carattere sanitario.
Resta comunque il fatto che il costo del ticket, stabilito dalla maggioranza per gli interventi non sanitari, è in ogni caso inaccettabile perché punitivo nei confronti di chi frequenta la montagna.
Far pagare sino al 50% del costo effettivo del servizio significa aumentare il rischio di situazioni di pericolosità.

Umberto Ambrosoli (Patto civico)
“Un provvedimento confuso, nei contenuti e nella modalità di affrontare un problema condiviso, che contraddice normative superiori e molto ridotto rispetto alla complessità del tema.
E’ un provvedimento vuoto che si limita a introdurre un  mero intervento deterrente, lasciando sullo sfondo azioni più incisive di educazione e di responsabilizzazione.” .

Dario Violi (M5S)
“E’ stata persa un’occasione per limitare le richieste improprie di intervento del Pronto soccorso in elicottero. La maggioranza, invece di limitare le chiamate improprie con un'adeguate formazione ed una compartecipazione al costo che fosse chiara, come chiedeva un nostro emendamento, ha approvato una legge sbagliata che pretende che il turista valuti se un intervento è improprio e causato da eventuale propria negligenza.
Il campo di applicazione della legge è così indefinito e porterà a numerosi ricorsi senza risolvere il problema delle richieste improprie di soccorso in zone impervie”.

Maria Teresa Baldini – Gruppo Misto “Fuxia People”
“Il concetto di responsabilità introdotto da questo provvedimento è un esempio che andrebbe esteso a tutto ciò che è soccorso sanitario.
Nel campo sanitario si deve rispondere con fatti concreti e responsabilità: la prevenzione è alla base dell’educazione. Nello specifico dobbiamo recepire i cambiamenti della società: la montagna non è più una meta per poche persone, ma è frequentata da tanti turisti e tanti stranieri che non conoscono il territorio”.

.fonte: comunicato stampa

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
12/04/2013 11:00
Soccorso un 23enne perdutosi al Sonclino Ieri sera verso le 21 il Soccorso alpino e speleologico della Valtrompia ha ricevuto la chiamata di un 23enne di Gardone uscito con la moto e incapace di ritrovare l'orientamento nell'area di montagna tra Lumezzane e Lodrino

25/04/2012 11:30
Alto rischio di valanghe Il Soccorso Alpino sconsiglia la pratica di attivit sportive ed escursionistiche in fuoripista.

30/06/2015 11:09
Cade in un dirupo col trial, recuperato di notte dal Soccorso alpino È dovuto intervenire il Soccorso alpino per soccorrere un motociclista caduto ieri sera in un dirupo col suo trial in Val di Portegno, fra Sarezzo e Gardone Val Trompia

14/10/2019 06:41
Trovato in un'ora Conclusa con il ritrovamento della persona dispersa un intervento di ricerca da parte del Soccorso alpino a Pezzaze, in Val Trompia

20/08/2020 18:57
Soccorso Alpino in azione a Pezzoro Soccorso Alpino in azione a Pezzoro, dove un'anzia signora era caduta e lamentava dolori a causa di quella che potrebbe essere una frattura




Notizie da Valtrompia
21/01/2021

Accordo sul Fondo Nuove Competenze

Siglato l'accordo territoriale tra Confindustria Brescia e sindacati L'intesa consente di accompagnare le imprese nel processo di adeguamento ai nuovi modelli organizzativi e produttivi, offrendo ai lavoratori l'opportunit di acquisire nuove e maggiori competenze professionali


16/01/2021

Lombardia in zona rossa

Da domenica 17 gennaio scattano le nuove restrizioni per spostamenti e aperture negozi e bar. Eccole nel dettaglio


14/01/2021

Export bresciano in Germania, bruciati oltre 400 milioni

Nei primi nove mesi del 2020 le vendite sono diminuite sensibilmente, in particolare nei comparti metalmeccanici. Crescono solo alimentari e bevande


05/01/2021

Geometrie di Valle

Soggetti pubblici e privati insieme per progettare e recuperare "relazioni" utili a valorizzare il patrimonio materiale d immateriale della Valle Trompia


28/12/2020

Tre giorni di zona arancione

Resta il divieto di spostamento fuori dal proprio Comune, ma c' la deroga per quelli al di sotto dei 5000 abitanti

24/12/2020

Natale in zona rossa

Scattano da oggi i divieti di spostamenti e le restrizioni previste dal decreto di Natale: prevista una deroga per spostamenti per due sole persone

22/12/2020

Pasini: «2020 anno difficile, associazione in prima linea»

Nel tradizionale appuntamento in Sala Beretta, sono stati affrontati i principali temi economici bresciani, le previsioni legate al 2021, le proposte di Confindustria per l'utilizzo dei fondi europei e le attivit dell'associazione nell'anno appena concluso

19/12/2020

Decreto Natale: tutta Italia tra zona rossa e zona arancione

Il Governo ha varato le regole per spostamenti, aperture, visite a parenti e amici durante il periodo natalizio. Deroga per i piccoli Comuni solo in zona arancione

14/12/2020

«Ho fatto un sogno, al contrario»

E' nata Anna e Paolo diventato nonno. E come tutti i nonni, non pu fare a meno di pensare al futuro dei nipoti... anche sognando

10/12/2020

Lombardia zona gialla da domenica

Dal 13 dicembre allentamento delle restrizioni: ecco cosa cambia fino al 21 dicembre quando entra in vigore il cosiddetto "Dpcm Natale"

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier