Skin ADV
Domenica 07 Marzo 2021
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



13 Gennaio 2015, 09.34
Nave
Crisi aziendali

Stefana, anticipo sugli stipendi e nuovi contatti

di Redazione
Nell’incontro con le rappresentanze sindacali, l’azienda siderurgica di Nave ha annunciato che nei prossimi giorni verserà un anticipo sugli stipendi di dicembre. Intanto sono avviati contatti con gruppi interessati all’attività
 
A una settimana dall’inizio del presidio dei lavoratori presso la Stefana di Nave, qualcosa si muove in seno all’azieda. “Nell’incontro che abbiamo avuto oggi (ieri per chi legge, ndr) con la proprietà – spiega Daniela Pedrali della Segreteria provinciale della Fim Cisl, sul sito del sindacato – una buona concreta notizia c’è: l’azienda ha ribadito che entro fine mese pagherà lo stipendio di dicembre ma che nei prossimi giorni comincerà a versare ai lavoratori un anticipo di 1.000 euro sull’arretrato”. 
 
Per la soluzione strutturale della crisi finanziaria e di mercato del gruppo siderurgico di Nave, l’altra notizia positiva è la conferma che ci sono sul tavolo più “manifestazioni di interesse all’acquisto dell’azienda, o parti della stessa, e che su questo si sono già creati dei contatti”, tra questi anche il gruppo algerino Cevital, che nello scorso anno ha rilevato le Acciaierie di Piombino “Anche alla luce di queste novità – continua la sindacalista della Fim Cisl – si rafforza la convinzione che è necessario ed urgente aprire tavoli di discussione allargati ad interlocutori istituzionali che richiamino l’azienda alle sue responsabilità e che si facciano promotori di percorsi finalizzati nell’immediato a dare una copertura economica e contributiva ai lavoratori e in prospettiva a salvare 700 posti di lavoro”. 
 
“In merito agli ammortizzatori sociali – conclude la Segreteria provinciale dei metalmeccanici Cisl – nell’incontro odierno con la proprietà è emerso un orientamento diverso rispetto alla volontà espressa nel confronto della scorsa settimana di fare ricorso alla cassa integrazione straordinaria. Oggi la Stefana ha comunicato di voler avanzare richiesta di cassa integrazione ordinaria per lo stabilimento di via Brescia a Nave e per quello di Montirone, e di continuare il contratto di solidarietà integrato dalla cassa integrazione ordinaria per il secondo stabilimento di Nave e per quello di Ospitaletto. L’obiettivo, che però l’azienda non ha saputo indicare con tempi certi, è quello di riprendere l’attività in tutti gli stabilimenti”. 
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/01/2015 11:45
Stefana, chiesta la cassa integrazione straordinaria Nell’incontro con i rappresentanti dei lavoratori, l’azienda si è impegnata al pagamento degli stipendi di dicembre e la richiesta della cassa integrazione straordinaria per 12 mesi per tutti i 700 dipendenti dell’azienda siderurgica di Nave

30/01/2015 16:38
Stefana, Cig per 13 settimane Il Tribunale di Brescia ha dato il via libera all’azienda per la richiesta all’Inps per la Cassa integrazione per 13 settimane

24/01/2015 10:55
Stefana, incontro col commissario e pagato lo stipendio di dicembre L’azienda di Nave ha provveduto al saldo dello stipendio del mese di dicembre. I sindacati hanno incontrato il commissario giudiziale nominato del Tribunale di Brescia. La Fim Cisl chiede un tavolo di confronto al ministero dello Sviluppo Economico

04/06/2015 16:51
Gruppo Stefana, ok del Tribunale al piano di rientro Il tribunale di Brescia ha accolto il piano di riequilibrio finanziario presentato dalla famiglia Ghidini. Nell’offerta rientrano l’acciaieria di Ospitaletto e laminatoio di via Brescia a Nave. Per le altre il Mise valuterà le offerte

04/03/2015 14:46
Stefana, ok alla vendita di 600 tonnellate Il Tribunale di Brescia ha autorizzato la Stefana di Nave a venere un primo lotto di materiale in magazzino. Presentate ai giudici altre richieste



Notizie da Nave
19/01/2021

In ricordo di Luigi Agostini

Le comunit di Nave e di Vallio Terme ieri hanno reso l'ultimo saluto al dr. Luigi Agostini, con un omaggio come uomo delle istitutuzioni e insigne storico locale


11/06/2020

Pacchi alimentari ai Comuni bresciani

Supera quota 1000 la fornitura di Coldiretti alle amministrazioni comunali bresciane, un’alleanza con il territorio per fornire prodotti agroalimentari made in Italy alle famiglie in difficoltà

05/06/2020

Tamponi gratis per tutti

E’ quello che hanno chiesto 65 sindaci bresciani scrivendo a Fontana e Gallera. Al massimo il pagamento del tiket. Quattro i firmatari valtrumplini

28/05/2020

I sette di Montagna che avanza

“Montagna che Avanza è il gruppo, prendersi cura è il motto!” così si presentano su Instagram, social su cui è molto vivo il progetto

28/05/2020

VirtualAvis fra Caino e Nave

Anche il volontariato chiama in causa il digitale per fronteggiare il problema degli assembramenti ai tradizionali eventi formativi e informativi. Questo venerdì sera è il turno dell’Avis

03/05/2020

Malore lungo il sentiero: 82enne soccorso a Nave

Si era allontanato da casa senza dire niente a nessuno ed aveva parcheggiato l’auto in Via Sacca, a Nave, intenzionato a salire lungo il sentiero per raccogliere asparagi selvatici

11/11/2019

«Il colletto bianco», omaggio alla maestra Giuliana Pasotti

Sabato a Vallio Terme la presentazione della pubblicazione del diario scolastico dell’ex insegnante di Nave quando insegnava alle elementari del paese valsabbino negli anni 50

25/06/2015

Auto d'epoca sulle Coste

È in programma nel fine settimana la cronoscalata Nave-Caino-Colle Sant'Eusebio, una rievocazione di una mitica gara automobilistica che rivivrà con auto storiche. Coste chiuse sabato pomeriggio e domenica mattina

16/06/2015

Riccardo Frati nuovo presidente di Civitas

Già assessore ai Servizi sociali del Comune di Nave e della Comunità montana di Valle Trompia, con lui entrano nel consiglio di amministrazione Silvia Abatti e Giuseppe Antonio Paonessa

04/06/2015

Gruppo Stefana, ok del Tribunale al piano di rientro

Il tribunale di Brescia ha accolto il piano di riequilibrio finanziario presentato dalla famiglia Ghidini. Nell’offerta rientrano l’acciaieria di Ospitaletto e laminatoio di via Brescia a Nave. Per le altre il Mise valuterà le offerte

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier