Skin ADV
Mercoledì 23 Agosto 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE






06 Gennaio 2015, 06.14

Lettere

Pino Daniele, tra Napoli e il Blues

di Ziggy
Caro direttore, data la sua scomparsa, ho sentito il bisogno di scrivere queste righe su Pino Daniele, musicista che ho amato senza mezze misure. Me le pubblica?

Oggi abbiamo appreso la notizia della morte di Pino Daniele.
Oggi io, di origini napoletane, ho sperimentato personalmente, forse per la prima volta, cosa significa perdere un punto di riferimento musicale e, vorrei dire, culturale.

La carriera di Pino era partita, si dice, rubando la sua prima chitarra e acquisendo una tecnica superiore da autodidatta.
Aveva, nei primi anni '70, partecipato ad alcune iniziative che avrebbero determinato la rinascita del "sound" napoletano, partendo dalla band "Napoli Centrale" fondata dal napoletano di colore James Senese.

Intorno a Pino, che tra la seconda metà degli anni settanta e i primi anni ottanta scriveva i suoi album migliori, si coagulavamo i migliori talenti musicali partenopei: Lo stesso Senese, Enzo Avitabile, Tullio De Piscopo,Tony Esposito tra gli altri.

Ho sempre amato il Pino Daniele di quegli anni, quello che "incazzato" denunciava gli inciuci dei politici in "'na tazzulella e cafè" o metteva a nudo temi sociali, come quello dei "transgender", si direbbe oggi, con "chillo é nu buon guaglione".

Pino Daniele é stato a mio avviso uno dei pochi musicisti, se non l'unico, a creare una sintesi, un ponte musicale, tra la tradizione melodica napoletana, e il blues/jazz squisitamente americano: si ascoltino a tale proposito pezzi come "A me me piace o' Blues" o "Tutta 'nata storia".

Il suo virtuosismo tecnico - é stato considerato per decenni uno dei migliori chitarristi al mondo - si è integrato alla sua profonda "napoletanità", creando album incredibilmente caldi e soul come, ad esempio, "Nero a metà", forse il suo lavoro musicale più roboante.
Il suo "standing" musicale é stato riconosciuto e apprezzato a livello internazionale: note sono state le sue collaborazioni con importanti artisti d'oltreoceano, uno su tutti il grande Pat Metheny.

Negli ultimi dieci - quindici anni, la sua vena artistica si era spostata su colori più melodici e forse, secondo chi scrive, più popolari; da segnalare in questo ambito le collaborazioni con artisti di grande audience come, tra gli altri, Eros Ramazzotti e Laura Pausini.

Il mio gusto personale non mi ha permesso di apprezzare appieno tali collaborazioni.
Mi ero ripromesso invece di andare a seguire la recente "reunion" della band originale di "Nero a metà", che aveva già prodotto ottimi concerti in Italia alla fine del 2014: non mi perdonerò mai di avere esitato.

Ziggy










Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
07/01/2015 13:28:00
I due funerali di Pino Daniele. Addio controverso al cantautore blues napoletano
Polemiche sull'ultimo saluto ad uno dei musicisti più influenti nella scena musicale italiana e napoletana.

20/05/2012 08:00:00
Da «Pas en Amùr» a … vivere per la musica Oggi ci occupiamo di Daniele Richiedei, violinista bagosso capace di affrontare ogni genere musicale, in particolare la musica contemporanea.

04/12/2011 10:00:00
L'altra Napoli Una rapprsesentazione teatrale per mettere in mostra abitudini errate nella gestione personale dei rifiuti. Creatività giovanile in azione a Napoli.

11/07/2013 09:00:00
Un lungo weekend di musica e spettacoli Elio e le storie tese, Ale & Franz ed Enrico Ruggeri al Vittoriale, Pino Petruzzelli per Acque e Terre, Lorenzo Monguzzi e Marco Paolini sulle dolomiti, musica Rock ed indie per la Crazy Cow Fest

15/10/2013 09:45:00
Al Forno fusorio di Tavernole una mostra Himalayana Aprirà i battenti il fine settimana del 27 e 28 ottobre per proseguire anche quello successivo un'esposizione di arte e testimonianze provenienti dal Tibet a cura dall'artista bresciano Pino Campanelli: diapositive, quadri, oggetti e molto altro



Notizie da Lettere al direttore
19/06/2015

Giorinox e il concordato

Ci scrive Alessandro Franzini, affermando di una "manovra" della storica azienda, per levarsi da parecchi guai che la stanno assillando, con la complicità di una legge che "non sarebbe proprio uguale per tutti". Pubblicheremo volentieri eventuali posizioni diverse


24/05/2015

Quanto è importante lo screening

Caro direttore, alcuni giorni fa mi sono recato presso gli Spedali Civili di Brescia per effettuare il periodico controllo semestrale (follow-up in termine medico) che eseguo dal 2011 anno in cui mi operarono per un tumore al retto...

17/04/2015

Animalista o ecoterrorista?

Da un paio d’anni a questa parte stiamo assistendo ad un fenomeno piuttosto preoccupante, destinato a segnare una profonda spaccatura tra il mondo delle “città” e il mondo della “campagna”

30/03/2015

Quella settimana corta

Egr. Direttore, Le trasmetto una lettera che Le chiedo di pubblicare in merito ad un tema parecchio dibattuto in questi giorni: la eventualità di introdurre la settimana corta nelle scuole superiori bresciane a partire dal prossimo anno scolastico



06/03/2015

Anonimi? Basta!

Caro Direttore, devo confidarti che non sono mai riuscito ad entrare in sintonia con la novità dell'anonimato...

21/02/2015

«Serve l'arbitrato internazionale»

Un lettore di Bovezzo di invia questa "lettera aperta al Presidente della Repubblica" in nome del Movimento Famiglie Italiane, in merito alla vicenda dei due marò fatti prigionieri in India


15/02/2015

Doppia violazione a Tindouf

Ci scrive Sara Baresi, presidente di Protea, associazione che si occupa di diritti umani e che ci segnala delle incongruenze in merito all'utilizzo degli aiuti umanitari destinati al popolo saharawi, argomento che abbiamo qui più volte trattato


07/10/2014

Quale «onore» per un prestito?

Il "Prestito d'onore", come ci segnala questo lettore, proposta per incentivare l'iniziativa privata, ha prestato il fianco a persone che senza troppi scrupoli ne hanno e ne stanno ancora approfittando


07/09/2014

Attenti a quei rimborsi

Una lettrice ci informa che le modalità per chiedere il rimborso della tariffa di depurazione non dovuta in alcuni casi sono poco chiare


28/08/2014

Il barometro di Bongi

Esimio signor direttore, durante una delle mie escursioni nella ridente plaga del Savallo, mi sono imbattuto nel minuscolo laghetto di Bongi - Comune di Mura -, invaso artificiale che alimenta una sottostante centrale elettrica

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier