Skin ADV
Lunedì 25 Maggio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



16 Novembre 2011, 15.18
Gardone VT Valtrompia
Cronache

A Inzino, stop alla nuova bretella

di Erregi
Batte cassa Michele Gussago, sindaco di Gardone VT, ma dalla Provincia i soldi previsti per collegare la nuova bretella alla Sp 345, continuano a non arrivare. Ci si chiede se lavori e disagi siano valsi a qualcosa

 Terreni espropriati, lunghi lavori e centinaia di migliaia di euro spesi, ma il cantiere della nuova arteria gardonese che dovrebbe (a questo punto il condizionale è d’obbligo) diminuire il traffico sulla provinciale e collegare la zona Oneto con Inzino di sopra, all’altezza del deposito dei pullman, dove la Provincia dovrebbe creare una rotatoria.

Ma i soldi che la Provincia avrebbe dovuto stanziare, come da accordi presi già nel 2006, ancora non si sono visti, e la possibilità di vederli in un futuro prossimo, è sempre più remota. L’ovvia preoccupazione per una situazione che ha dell’assurdo ha spinto il primo cittadino di Gardone VT a chiedere sostegno a tutta l’Alta Valle, dato che non saranno solo i gardonesi a godere della nuova arteria.

Gussago scrive anche al presidente Molgora: dove sono i soldi che, da accordi, sarebbero dovuti arrivare già nei primi mesi del 2011? L’accordo di programma prevedeva di dividere la spesa di circa due milioni e cinquantamila euro tra Comune e Provincia.

Il Broletto avrebbe dovuto mettere la sua parte, corrispondente ad un milione di euro, da distribuire in due rate che, tutt’ora, nelle casse comunali non ci sono. A spese della Provincia dovrà essere anche la rotatoria che permetterà al traffico proveniente dalla nuova arteria di inserirsi con maggiore facilità sulla SP 345 e che richiederà altri circa cinquecentocinquantamila euro.

I lavori a carico del Comune sono ormai quasi arrivati alla loro conclusione e il ponte (che gli inzinesi hanno già ribattezzato “Brooklyn” per via della somiglianza nelle forme sebbene non nelle dimensioni) sul fiume Mella è quasi ultimato, dato che, nel 2010, era giunta la conferma dello stanziamento di fondi.

Il rischio, ora, non riguarda solo il blocco del cantiere aperto fino a data da destinarsi ( e sembra che, fino al 2014 i fondi non si vedranno), ma l’assurdità di ritrovarsi, tra qualche mese, con i lavori a carico del comune completati ed una strada con ponte che, però, finisce nel nulla, senza collegarsi con la SP 345.

Gardone paga e lavora, nonostante i tempi duri e mantiene la parola, anche a costo di tagliare spese meno fondamentali, ma si chiede dove sia il Broletto e perché non faccia la sua parte.

E, in tutto, questo, i vantaggi contro le code, il traffico e l’inquinamento, che la nuova strada dovrebbe portare con sé, se i patti non verranno rispettati, svaniranno insieme ai fondi.

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
19/04/2012 08:30:00
Riprendono i lavori alla nuova bretella Le opere di costruzione erano state interrotte per l’inverno e ieri sono ripartite: solo il quinto ed ultimo tratto di strada va concluso ed arriveranno i primi soldi dalla Provincia

24/07/2012 07:30:00
Un piccolo passo verso la nuova bretella Quasi conclusi i lavori a carico dell'amministrazione gardonese per la realizzazione della nuova bretella alternativa alla SP 345. Ma a quando il rondò a spese della provincia?

18/10/2013 07:45:00
Continuano i lavori per la nuova rotatoria a Inzino Se le operazioni continueranno con questo ritmo, i tempi di consegna del cantiere saranno rispettati e già dai primi mesi del 2014 la nuova rotatoria che collegherà la bretella alla Sp 345 sarà operativa e con essa il nuovo ponte

21/01/2014 10:00:00
Inaugurato il nuovo rondò di Inzino Giornata importante ieri per tutti i triumplini: la rotatoria che collega la Sp 345 alla nuova bretella di Gardone è ora aperta in entrambe le direzioni, anche se mancano le ultime finiture

16/11/2012 10:30:00
Ancora attesa per la nuova bretella Un'alternativa necessaria alla Sp 345 che, però, per l'inadempienza nei pagamenti da parte della Provincia, ancora non ha visto la luce: la situazione, per l'amministrazione gardonese è intollerabile e si procederà ad una diffida



Notizie da Valtrompia
23/05/2020

Multinazionali estere a Brescia

L’analisi, realizzata dall’Ufficio Studi e Ricerche Aib, ha riguardato le realtà manifatturiere, società di capitali, con fatturato superiore a 1 milione di euro, comprendendo partecipazioni di controllo e minoritarie (ma sopra il 25%). In provincia sono 103 le imprese locali a partecipazione estera, con un volume d’affari di 3,6 miliardi di euro

18/05/2020

Fase 2 bis in pillole

Da questo lunedì 18 maggio riprendono in tutta Italia gran parte delle attività commerciali aperte al pubblico. In Lombardia permangono alcune restrizioni. Tornano anche le messe coi fedeli.

17/05/2020

«Uno sguardo sul territorio»

Dal Civile alla Poliambulanza, passando per AiutiAMOBrescia. Facciamo il punto coi protagonisti. E’ la proposta “Made in Caino” con uno sguardo sull’itera provincia. Questo lunedì sera in diretta su Youtube

12/05/2020

Ritornano le messe con i fedeli

A partire da lunedì 18 maggio sono di nuovo ammesse le celebrazioni con la presenza dei fedeli, rispettando le indicazioni del Protocollo firmato fra Governo e Cei. Ulteriori indicazioni dalla diocesi

12/05/2020

Una rilettura sapienziale dell'esperienza vissuta

È quanto chiede il Vescovo di Brescia, mons. Tremolada alle comunità della diocesi nel camino di ritorno alla normalità della vita delle parrocchie dopo la dura esperienza della pandemia

09/05/2020

Pasini: «Covid-19 e infortunio sul lavoro: una norma gravissima e anti-impresa»

La legislazione di emergenza epidemiologica da Covid-19 contiene una norma (art. 42, d.l. 18/2020) che equipara l’infezione da Coronavirus ad infortunio, se contratta in occasione di lavoro

09/05/2020

Ok a manutenzione e cura dei capanni da caccia

Una nota della Prefettura di Brescia conferma che fra le attività consentite nella Fase 2 rientrano anche quelle di pulizia delle aree degli appostamenti da caccia

09/05/2020

Sì agli sport individuali

La nuova ordinanza di Regione Lombardia consente fino al 17 maggio di praticare gli sport individuali all'aperto e all’interno di centri sportivi

08/05/2020

Vota i tuoi Luoghi del Cuore

FAI e Intesa Sanpaolo invitano i cittadini a partecipare alla decima edizione del censimento che mira a premiare i luoghi più votati - per ora solo via web - e a promuoverne gli interventi e i progetti di valorizzazione

04/05/2020

Fase 2 in pillole

Cosa cambia da questo lunedì 4 fino a domenica 17 maggio? Fra Dpcm e ordinanze di Regione Lombardia ecco un piccolo sunto delle disposizioni

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier