Skin ADV
Martedì 20 Aprile 2021
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

 
 
LANDSCAPE


MAGAZINE



 


23 Maggio 2014, 09.43

BLOG. Un pesce al giorno

Il pescatore e la sua mosca

di Elio Vinati
Elio Vinati passa in rassegna il suo modo di crearsi esche artificiali, ispirandosi alla "Royal Coachman" per dare vita a quella che ha ribattezzatto "Micidial"

Nelle puntate precedenti ho spesso accennato alla pesca a mosca secca ed ora colgo l'occasione per descrivere brevemente uno degli artificiali che utilizzo e che mi ha dato maggiori soddisfazioni in termini di catture.

Trovo entusiasmante il fatto che esche da me costruite siano gradite alle mie prede, risultando adescanti. Infatti, quando mi trovo a creare davanti al morsetto (indispensabile strumento per fabbricare esche artificiali) la mia immaginazione corre sui fiumi, sui torrenti e sui laghi là dove la mia esca sarà impiegata.
 
Le sue caratteristiche fondamentali devono essere la galleggiabilità e la visibilità. Nel panorama della pesca a mosca esistono molteplici modelli di mosche a cui ciascun pescatore tende a ispirarsi.

Pertanto, adopero una mosca che fa il verso alla "Royal Coachman", che nella mia personale variante ho battezzato "MICIDIAL". Essa non imita uno specifico insetto (effimere, tricotteri, plecotteri o ditteri) ma rientra nella categoria delle mosche di impressione, cioè catturanti per la percezione che lasciano alla preda.

Utilizzo preferibilmente materiali naturali quali pelo di cervo o penne di fagiano per la coda, fibre di coda di pavone per il corpo, piume bianche di anatra per le ali e penne di collo di gallo di diverse tonalità e sfumature. Queste ultime sono determinanti ai fini del galleggiamento e della stabilità della mosca sia in corrente che in acque piatte.

Riproduco il modello su ami di diverse dimensioni (dal nr.16 al 10) che sfodero a seconda delle condizioni del fiume e della tipologia di bollata (vedi articolo "magia della bollata").

A fianco le foto che testimoniano il buon lavoro svolto dalla mia fidata "MICIDIAL".
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
04/07/2014 07:03
Bentornato luccio Elio Vinati torna alla caccia di lucci, stavolta insiene all'esperto amico Cristian, pescando nelle tranquille acque di Terlago in Trentino 

14/05/2014 10:15
Ritorno sul Brembo con spinning 'pesante' Il blogger saretino Elio Vinati ci riporta nelle acque bergamasche del Brembo, optando stavolta per la tecnica dello spinning, affrontando il fiume da monte verso valle

22/04/2014 11:21
Scouting nell'alto Sarca Una puntatina di Elio Vinati nella valle trentina dell'alto Sarca, dove poter trovare trote di diversa stazze e specie, segno tangibile della buona qualità delle acque

01/06/2014 09:05
Pescatore vs pinnuto Questa settimana il fish blogger Elio Vinati ci porta con ironia nel vivo di una vera e propria sfida ingaggiata contro un infido avversario: una trota fario da 35 cm

20/06/2014 10:30
La Mella e un suo 'alto' affluente Un post di Elio Vinati ci accompagna lungo le sponde di un affluente del fiume Mella per un apapgante catch & release serale di trote fario 



Notizie da Pescatori
27/07/2020

Filo diretto

L'estate mi offre la possibilità di fondere la passione per la pesca con il piacere di stare in montagna.

30/06/2020

I cavalieri del bambù

Affrontare un bel torrente di montagna con una canna da pesca nuova è già di per sè stimolante; se poi la canna in questione è in bambù, costruita interamente con abilità, destrezza e precisione dall'amico Cristian, il tutto assume i contorni di una giornata veramente speciale

30/04/2020

Smart fishing

In questo periodo di  'lockdown' anche la nostra passione alieutica si è giustamente fermata e quindi mi dedico ad attività più prettamente invernali

21/01/2020

Il piacere sta nell'attesa

L'inizio del nuovo anno è coinciso con un periodo di meritato 'riposo' dall'attività alieutica, a differenza della scorsa stagione (vedi articolo 'lucciopatia')


24/11/2019

Meglio una volta farlo che cento volte dirlo

Sono passato spesso accanto al fiume Chiese in località Pieve di Bono, in Trentino, più precisamente nella zona 'a prelievo nullo', ovvero la no kill 2

27/09/2019

Un salto all'incantevole Vaia

È una meravigliosa giornata di sole e il cielo privo di nuvole si specchia nelle acque cristalline del bacino lacustre, le cui sponde sono già ben frequentate da diversi pescatori...

28/06/2015

Sgombri in Adriatico

Da qualche anno mi spingo fino alle sponde del “vicino” mar Adriatico a caccia di sgombri

05/06/2015

«Farioland»

Ci sono momenti unici e irripetibili. Piccole finestre temporali in cui un fiume o torrente apparentemente "morto" si anima improvvisamente di una frenetica attività

19/05/2015

Nell'Abbioccolo, sulla cresta dell'onda

Decido di affrontare il torrente Abbioccolo a Lavenone, in Val Sabbia, una meta che mi sono prefissato da qualche tempo

27/04/2015

Chi dorme...piglia pesci (seconda parte)

Il cammino prosegue lungo le sponde di questo tratto di alto brembo in una giornata che sembra rivelarsi unica

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier