Skin ADV
Domenica 05 Febbraio 2023
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 


11 Maggio 2013, 09.30

Politica

La Lombardia al lavoro per costruire una nuova Europa

di Redazione
Lo scorso 10 maggio il presidente del consiglio regionale lombardo Raffaele Cattaneo è stato a Roma per il gruppo di lavoro Sussidiarietà della Calre, dicendo: "La Lombardia sia protagonista nella costruzione di una nuova Europa"
 
Lo scorso 10 maggio il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, ha partecipato alla prima riunione del gruppo di lavoro “Sussidiarietà” della Calre, Conferenza delle Assemblee Legislative Regionali Europee, che si è tenuta presso la Sala dei Gruppi della Camera dei Deputati.
 
Nel corso dell’incontro, che ha visto la partecipazione anche dei rappresentanti delle Assemblee legislative europee, tra cui la presidente europea Françoise Dupuis, Cattaneo ha ricordato che “se 150 anni fa il tema era come costruire lo stato nazionale unitario, oggi la questione è come possiamo costruire un’Europa che sia davvero unita e sappia andare al di là dell’aggregazione di 27 stati nazionali che hanno dimensioni e caratteristiche diverse”.
 
“L’Europa unita o sarà l’Europa dei popoli e delle Regioni, evocata già da Jacques Delors, o sarà una costruzione artificiale – ha proseguito il presidente – un’Europa delle burocrazie, lontana dalla gente e contrastata dagli interessi divergenti degli stessi stati nazionali che dovrebbero tenerla insieme, come si vede nella cronaca attuale”.
 
In questa prospettiva il Consiglio regionale lombardo, come ha ricordato Cattaneo, ha fatto un passo in avanti nel completamento del quadro normativo con l’approvazione della legge regionale 17/2011 che disciplina la partecipazione della Regione alla formazione e attuazione del diritto dell’UE.
 
Il nuovo Statuto regionale d’autonomia e le connesse modifiche al Regolamento generale del Consiglio regionale del 2009 hanno infatti prefigurato un ruolo preciso dell’Assemblea legislativa regionale rispetto all’elaborazione delle politiche europee e all’attuazione della normativa comunitaria.
 
Il vero salto di qualità è stato fatto nel 2012 con la seconda “Sessione comunitaria” che si è svolta il 27 marzo 2012 e ha rappresentato un ulteriore momento di rafforzamento del ruolo consiliare ed una importante opportunità nel raccordo con le istituzioni comunitarie e con il nostro territorio.
 
 
“Se non vogliamo rinunciare alla prospettiva europea – ha detto Cattaneo – dobbiamo ripartire dal basso, dai popoli e dalle regioni. E questa è la prospettiva storica cui oggi è chiamata la Lombardia. Alla Lombardia è richiesto di assumere il compito storico di contribuire a costruire l’Europa unita, l’Europa dei popoli e delle Regioni, aiutando tutta l’Italia a cogliere questa opportunità storica: un neoregionalismo per un neo europeismo”.
Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
27/03/2013 12:36
Lombardia: s'è insediato il nuovo consiglio regionale Stamattina sono stati eletti gli 80 consiglieri della Regione Lombardia, 56 dei qual alla prima nell'aula del Pirellone: nuovo presidente è Raffaele Cattaneo (Pdl), vicepresidenti Sara Valmaggi (Pd) e Fabrizio Cecchetti (Lega Nord)

08/04/2012 08:00
La Lombardia in un'applicazione La Regione ha lanciato un'applicazione scaricabile gratuitamente dall'Apple Store per gli utenti di iPad e iPhone (presto anche per chi usa il sistema Android): presenti servizi su farmacie e ospedali, biblioteche,, musei, treni e metropolitane

16/10/2013 10:00
La Regione Lombardia vara la legge 'no slot' Ieri il Consiglio regionale della Regione Lombardia ha approvato all'unanimità i 13 articoli della nuova legge regionale per il contrasto del gioco d'azzardo e la riduzione dei casi di ludopatia. Qui la scheda del provvedimento

25/11/2020 11:00
«Sì! Lombardia» per microimprese e lavoratori autonomi In arrivo dalla Regione contributi a sostegno delle microimprese e degli autonomi con partita Iva individuale non iscritti al Registro delle imprese, messi a dura prova dalle restrizioni anti Covid

16/04/2020 09:20
Solo imprese boschive La Regione Lombardia ed il comando regionale dei carabinieri forestali si sono espressi sulla possibilità per i “privati” di riprendere le attività selvicolturali



  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier