Skin ADV
Sabato 23 Marzo 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



02 Febbraio 2013, 09.30

Normative

Consiglio di Stato: traditi i referendum sull'acqua

di Redazione
L'organo istituzionale ritiene "incoerenti" con il quadro normativo uscito dal referendum tenutosi il 12 e 13 giugno 2011 i costi pagati da allora e invita l'Authority per l'energia ad adottare nuove tariffe. Di seguito il comunicato di Alma Aqua di Prevalle che si era spesa per il referendum
 
Le bollette dell'acqua pagate dagli utenti dal 2011 ''non sono coerenti'' col quadro normativo uscito dal referendum del 12-13 giugno celebrato lo stesso anno. A questa conclusione è giunto il Consiglio di Stato esprimendo un parere rivolto all'Authority per l'energia, giudicando ''in contrasto'' col referendum il criterio della ''adeguatezza della remunerazione dell'investimento'' per determinare la tariffa, ovvero il profitto garantito del 7% presente nelle bollette.
 
Riportiamo al riguardo il comunicato dell’associazione Alma Aqua onlus di Prevalle che si è battuta per l’esito positivo dei referendum.

Lo ripetiamo ancora una volta: abbiamo vinto, non si possono fare profitti sull'acqua. Questa volta a darci ragione è il parere del Consiglio di Stato sulla tariffa: le bollette che i gestori consegnano ai cittadini sono illegittimamente gonfiate e non rispettano la volontà referendaria espressa da 27 milioni di persone.

L'Autorità per l'Energia Elettrice ed il Gas, incaricata di formulare la nuova tariffa all'indomani del Referendum, aveva infatti chiesto un parere al Consiglio di Stato circa la remunerazione del capitale investito, ovvero il profitto garantito del 7% presente nelle bollette. Il Consiglio di Stato ha risposto confermando quanto precedentemente affermato dalla Corte Costituzionale: dal 21 luglio 2011, data di proclamazione della vittoria referendaria, la remunerazione del capitale investito doveva cessare di essere calcolata in bolletta.

Quello che i cittadini hanno pagato è illegittimo e i soggetti gestori non hanno più alibi: devono ricalibrare le bollette. Il Forum Italiano dei movimenti per l'acqua lo dice da più di un anno e lo ha messo in pratica con la campagna di “obbedienza civile”, con cui decine di migliaia di persone in tutta Italia hanno ridotto le proprie bollette per contrastare la violazione democratica.

Oggi, questa sentenza rafforza la necessità di rispettare il referendum del 2011 e delegittima le scelte che hanno guidato l'AEEG nella formulazione della nuova tariffa, emessa un mese fa, in cui “la remunerazione del capitale investito” viene reintrodotta sotto mentite spoglie.

Questo nuovo evento non fa che rafforzare le ragioni di chi vuole un servizio idrico ripubblicizzato e fuori dalle logiche di mercato.
La mobilitazione contro la “nuova” tariffa AEEG è già iniziata e andrà avanti fino a che non verrà ritirata nel rispetto della volontà degli italiani, nelle strade, nelle piazze e nei tribunali. Si scrive acqua, si legge democrazia.

Qui la sentenza del Consiglio di Stato.

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
02/12/2018 09:25:00
«Si scrive acqua, si legge democrazia» Il Comitato referendario "Acqua pubblica" non si smonta e annuncia il via ad una "Campagna di resistenza civile"


19/11/2018 10:45:00
Acqua pubblica, vince il «sì» A livello provinciale si è registrato un forte astensionismo, ma chi si è recato alle urne ha votato quasi all’unanimità per la gestione pubblica. Vediamo com’è andata nei Comuni della Valle Sabbia 

03/10/2012 08:30:00
Villa Carcina e due referendum popolari dalle minoranze A fronte della decisione in consiglio di vendere un'area verde pubblica per ottenere liquidi da reimpiegare sul territorio, le minoranze hanno presentato due istanza referendarie per annullare la decisione e proporre il bilancio partecipativo

04/02/2013 10:20:00
Da Villa Carcina cisterne per l'acqua in un villagio brasiliano Nel mese di gennaio è stato presentato a Carcina il progetto realizzato dall'amministrazione insieme all'associazione "Etica": cisterne da 16 mila litri nel villaggio di Umburana e in grado di garantire acqua potabile per un anno a famiglie di 5 persone

15/05/2015 15:20:00
Anche Marcheno aderisce ad una proposta di referendum Da un paio di giorni e fino al 3 luglio prossimo, al municipio di Marcheno sarà possibile aderire ad una raccolta firme per proporre un referendum 



Notizie da Cronache
04/12/2018

Arsenale casalingo

Prosegue e allarga i suoi “orizzonti” l’indagine sulla compravendita di armamenti militari avviata dai carabinieri di Vestone. Scattano le manette anche per un 60 enne della Bassa


02/12/2018

C'è mancato davvero poco

In un video, prima si vede un uomo camminare tranquillo lungo un marciapiede, poi l’auto che sullo stesso marciapiede ci passa sopra. E’ successo a Odolo

30/11/2018

Rete da uccellagione, peppole e fringuelli

Altri tre bracconieri nella rete dei controlli messa in atto dagli agenti della Provinciale del Distaccamento di Vestone in quel di Vobarno


26/11/2018

Addio a don Antonio Fappani

Infaticabile uomo di cultura e punto di riferimento della Chiesa bresciana, si è spento questa mattina presso la Poliambulanza di Brescia 

19/11/2018

Denunciati tre bracconieri

È l’esito di tre distinti controlli effettuati domenica fra Valsabbia e Valtrompia dagli agenti della Polizia Provinciale di Vestone

30/06/2015

Cade in un dirupo col trial, recuperato di notte dal Soccorso alpino

È dovuto intervenire il Soccorso alpino per soccorrere un motociclista caduto ieri sera in un dirupo col suo trial in Val di Portegno, fra Sarezzo e Gardone Val Trompia

29/06/2015

Spaccio di stupefacenti

È di un arresto e una denuncia a piede libero il bilancio di uno specifico servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti effettuato dalla Compagnia Carabinieri di Gardone Val Trompia nel fine settimana

28/06/2015

Scenari di emergenza al Lume Emergency Day

Si svolgerà sabato prossimo, 4 luglio, la maxi esercitazione di soccorso organizzata dall’Associazione Volontari Croce Bianca di Lumezzane, alla quale parteciperanno 17 equipaggi da tutta la Lombardia

27/06/2015

Schianto con lo scooter, muore 39enne

Alessandro Sossi, 39enne di Villa Carcina, è morto schiantandosi contro un suv mentre in sella ad uno scooter stava percorrendo la 345 a Costorio di Concesio


24/06/2015

Investita a Marcheno, sta bene

Una donna di 71 anni è stata investita in via Giuseppe Zanardelli a Marcheno. Soccorsa dai volontari di Marcheno, è stata ricoverata all'ospedale di Gardone Valtrompia. Non sarebbe per nulla grave


  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier