Skin ADV
Domenica 17 Febbraio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



25 Febbraio 2012, 11.00
Valtrompia
Pillole di psicologia

La filosofia degli «Yes men»

di Erregi
Prende piede, forse anche grazie al film con protagonista l’esilarante Jim Carrey, la mentalità del dire sempre di sì a tutte le sfide e le proposte della vita. Ma sarà giusto?
 
Pensate di dover dire di sì, sempre e comunque, anche alle proposte e alle offerte che non vi garbano per nulla. La vostra vita migliorerebbe? Sempre più persone, nel mondo, risponderebbero…sì! Anche quella che sembra un’esperienza poco positiva, infatti, può portare alla serenità o avere risvolti imprevisti e felici.
 
Un atteggiamento, una filosofia, questa, che si propone di aprirsi a tutto ciò che la vita può offrire, senza remore, senza pregiudizi e senza paura, correndo anche dei rischi per poi, magari, trovarsi pentiti, ma almeno, sapere di averci provato.
 
Questo il pensiero alla base delle azioni dei sempre più numerosi “yes men”: uomini e donne che hanno deciso di non privarsi proprio di nulla, nemmeno delle esperienze negative e che, almeno a loro dire, godono maggiormente dei loro giorni.
 
Ci vuole una bella dose di coraggio, o forse di incoscienza, però a prefissarsi l’obiettivo di non dire mai di no: la suocera, per esempio, ha bisogno di una mano con la spesa settimanale, o il marito vuole trascinarvi in giro per concessionarie di auto sportive, proprio quando, invece, voi vorreste farvi un bagno caldo, ma non potete assolutamente tirarvi indietro.
 
Siamo proprio sicuri che è una decisione sana? Certamente è facile rispondere positivamente alle proposte interessanti, alle avventure, ai viaggi, alle emozioni forti, ma che si fa con le responsabilità?
 
Gli “Yes men”, infatti, non sono sempre e comunque ricchi scapoli o ereditiere single, senza legami né pensieri per la testa: molti di loro sono esseri umani comuni, che rischiano il tutto per tutto lanciandosi nella vita senza paracadute, perdendo magari la routine quotidiana e, con essa, i legami.
 
Non è tutto come l’omonimo film con Jim Carrey vuole farlo sembrare, anzi! Non si può rinunciare così a qualsiasi forma di libera scelta né alla possibilità di decidere in piena autonomia cosa vogliamo e cosa ci piace e cosa no.
 
Potrebbe andare per una serata, per una settimana di follia e per staccare la spina, ma quanti di voi sarebbero disposti, per esempio, a mollare il lavoro, la famiglia, gli amici, per uno solo “sì”, pronunciato senza pensare alle conseguenze?

 

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
11/06/2014 09:39:00
Ordinati o disordinati? L’essere ordinati e prediligere ambienti precisi è sempre stato visto come qualcosa di positivo, che stimola e accentua caratteristiche psicologiche altruistiche, e l’accordo è unanime in letteratura; ma anche il disordine può esserlo?

25/02/2015 10:19:00
La psicologia del branco Il partecipato dibattito, anche critico, al tema del padre mancante trattato la volta scorsa, mi fa dire che sull’argomento educazione e funzioni genitoriali c’è, come giusto, grande attenzione e interesse

26/02/2012 09:44:00
Maniva, davvero per tutte le stagioni Si prende alla lettera lo slogan pubblicitario della Maniva Ski, che recita “Maniva, per tutte le stagioni” e con il finanziamento Gal Gölem, la nostra montagna è protagonista anche dell’estate

27/03/2015 14:22:00
Dall'uso di Internet alla dipendenza da Internet Oggi l’accesso alla rete è sempre più facile e frequente, riguarda adolescenti, adulti e persino bambini. Come riconoscerne gli eccessi?


27/11/2011 14:47:00
Restare bambini è giusto? La chiamiamo sindrome di Peter Pan e implica il rifiuto o l’incapacità di crescere ed assumersi le responsabilità che derivano dalla maturazione



Notizie da Valtrompia
12/02/2019

Esordienti B, ottimi risultati a Lamarmora

La piscina Lamarmora accoglie gli Esordienti B per la IV Manifestazione Provinciale a loro dedicata, anche i piccoli atleti G.A.M. Team si uniscono alla bella iniziativa che gli azzurrini e i loro fratelli maggiori hanno messo in scena a Torino disegnandosi una "M" sulla pelle in solidarietà a Manuel Bortuzzo.

09/01/2019

La Nasego sarà di nuovo tricolore

La Fidal si affida ancora ai ragazzi dell'Abcf Comero: per la 3ª volta nella sua storia la grande classica del Savallese è designata sede dei Campionati Italiani di Corsa in Montagna Lunghe Distanze e Km Verticale

27/12/2018

Iscrizioni per il prossimo anno scolastico

Da questa mattina è possibile registrarsi sul portale del Ministero dell’Istruzione in vista dell’iscrizione per il prossimo anno scolastico, da effettuarsi a gennaio esclusivamente online

18/12/2018

Monosci a Madonna di Campiglio

Riparte la stagione sciistica e ripartono i corsi di sci organizzati dall'associazione Vallesabbia Sporthand sulle piste delle Dolomiti di Brenta

18/12/2018

45° Concorso Presepi MCL

C’è tempo fino al 23 dicembre per iscriversi al tradizionale Concorso Presepi MCL, quest'anno giunto al traguardo della 45° edizione

09/12/2018

Nuova luce in galleria

Dopo una serie di ritardi il 19 dicembre inizieranno i lavori per rifare l’illuminazione dei tunnel del passo del Cavallo fra Valsabbia e Valgobbia

02/12/2018

«Si scrive acqua, si legge democrazia»

Il Comitato referendario "Acqua pubblica" non si smonta e annuncia il via ad una "Campagna di resistenza civile"


26/11/2018

Addio a don Antonio Fappani

Infaticabile uomo di cultura e punto di riferimento della Chiesa bresciana, si è spento questa mattina presso la Poliambulanza di Brescia 

26/11/2018

A Travagliato il Memorial Sussarello

Questa domenica al Palablu la Città di Travagliato è andato in scena il grande show del Memorial “Giorgio Sussarello”, il prestigioso trofeo di nuoto dedicato ad uno dei più grandi simboli del nuoto bresciano è ormai giunto alla sua nona edizione

26/11/2018

La danza racconta la «Tempesta» di Shakespeare

Una narrazione teatrale danzante che andrà in scena al Teatro Sociale di Brescia dal 29 novembre al 1 dicembre con la coreografia di Giuseppe Spota 

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier