Neve, enogastronomia ed eventi a pochi passi da casa
di Davide Vedovelli

Madonna di Campiglio riparte alla grande dopo un anno di stop. Il racconto del nostro Spaccadischi fuori porta



Arrivo a Madonna di Campiglio un venerdì mattina e girando per le vie della nota località sciistica respiro un'aria di festa e percepisco la voglia di ripartire, di farlo in totale sicurezza e nel pieno rispetto delle regole. Questa sensazione mi permetterà di assaporare a pieno ogni momento della mia visita per questa prima tappa dello “Spaccadischi fuori porta”.

Sembra incredibile, ma Madonna di Campiglio è allo stesso tempo esclusiva ed inclusiva, adatta alle famiglie con bambini e agli sciatori professionisti più esigenti, a chi cerca un posto romantico e a chi cerca il divertimento più sfrenato. Tutto questo perfettamente integrato e bilanciato rendendola di fatto una tra le migliori località sciistiche d'Italia e d'Europa.

Negozi, ristoranti e scuole di sci forniscono un'offerta completa sia per chi indossa per la prima volta gli sci ai piedi sia per chi vuole godersi l'enogastronmia di una regione che ha saputo leggere i tempi in cui viviamo e fare proposte moderne ma sempre ancorate alle proprie radici. Il binomio tradizione e innovazione trova qui la sua massima espressione.

Metto anche io gli sci ai piedi e prendo la Cabinovia 5 laghi che mi porta in alta quota da cui potrò ammirare scenari mozzafiato e che il fotografo Sergio Bolletta ha catturato per voi in alcune foto che potete vedere in questo articolo. Come sempre un ringraziamento davvero di cuore ad Alberta Voltolini che mi ha permesso di raccontarvi tutto questo.

E' stato un anno difficile ma la località sciistica Madonna di Campiglio non è stata con le mani in mano e si è data da fare per essere pronta alla ripartenza. Nuovi impianti e un'organizzazione incredibile sono gli ingredienti principali della nuova stagione. L'attenzione alle norme anti Covid è altissima ed i controlli Green Pass sia negli hotel che prima di accedere agli impianti e nei rifugi, permettono a tutti di godersi la vacanza in piena sicurezza. Come sempre grande attenzione all'ambiente e ad un turismo green e sostenibile.

Oltre agli impianti rinnovati Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta lancia l’innovativo sistema di ticketing  Starpass, la tessera “pay per use” (paghi quanto scii) e il dynamic pricing (prezzo dinamico) sui biglietti.

Lo stagionale tradizionale va in archivio e al suo posto arriva “Starpass” che si acquista online ed è associato alla tessera “MyPass Ski” (dal costo annuale di 10 euro). Una volta effettuato l’ordine, Starpass arriva direttamente a casa tua o in alternativa potrà essere ritirato presso alcune biglietterie della Skiarea. Quando arrivi agli impianti Starpass vale come “salta coda” in biglietteria e accedi direttamente ai tornelli.

Impianti e piste rinnovate
L'emergenza Covid 19 ha tolto lo scorso anno la gioia di vedere in azione la nuova cabinovia Fortini – Pradalago. Il nuovo impianto conta su vetture da 10 posti riscaldate e migliora l'integrazione tra le ski area Fortini e Grosté.  
Le piste Panoramica e Delle Rocce sono state ampiamente riviste, ponendo particolare attenzione all’aspetto naturalistico ed ambientale, al fine di offrire agli sciatori tracciati sempre nuovi e più ampi, e con la neve sempre garantita, grazie al sistema di innevamento programmato completamente nuovo.

Prossimi eventi
Il 22 dicembre 2021, è slalom by night con la Coppa del Mondo di sci alpino. Ha oltre sessant’anni, ma è più giovane e frizzante che mai. Il riferimento è alla 3Tre, la più antica gara italiana della Coppa del Mondo di sci. Lungo i pali stretti del Canalone Miramonti, la storica pista della “Regina delle nevi”, una delle più tecniche e impegnative del circo bianco, la sfida tra i migliori slalomisti del mondo si rinnova. Lo slalom si disputa in notturna: uno spettacolo sotto le stelle, al cospetto delle Dolomiti di Brenta.

Non manca, tra il 20 e il 23 gennaio 2022, la Winter Marathon: storiche auto da collezione costruite prima del 1968 si sfidano in una gara epica, attraversando undici passi dolomitici lungo un percorso di 400 km costellato di prove cronometrate.

Per chi vuole vivere l’esperienza di un tramonto in quota e di una discesa sugli sci al chiarore delle fiaccole, c’è Campiglio Sunset Ski: quattro appuntamenti nei rifugi sulle piste tra musica e aperitivi mentre il tramonto colora di rosa le Dolomiti di Brenta.

Luci e location romantiche anche per il Trentino Ski Sunrise: incontro all’alba per un’inedita sciata seguita da una prelibata colazione con i prodotti tipici trentini. Per primi, quando le luci del giorno prendono il posto della notte, gli sciatori possono lasciare la loro traccia sulle piste di Madonna di Campiglio e Pinzolo ancora chiuse al pubblico. È un'esperienza che permette di vivere e assaporare lo spirito della montagna in modo diverso, quando ancora tutto è quiete e natura, magia e spirito alpino.

Per tutte le info aggiornate e dettagliate visitate il sito web 211215-campiglio1.jpeg 211215-campiglio1.jpeg 211215-campiglio1.jpeg 211215-campiglio1.jpeg