Tariffa di depurazione non dovuta, ecco come presentare il rimborso
di Redazione

C’è tempo fino al 30 settembre per presentare la domanda di rimborso per i tariffa di depurazione non dovuta per il periodo 15 ottobre 2003 – 15 ottobre 2008 in 14 Comuni della Valtrompia


Sono 14 i comuni della Valtrompia (Bovezzo, Brione, Collio, Concesio, Gardone Valtrompia, Lodrino, Lumezzane, Marcheno, Marmentino, Nave, Polaveno, Sarezzo, Tavernole sul Mella, Villa Carcina) dove i cittadini possono richiedere il rimborso della tariffa di depurazione non dovuta per il periodo 15 ottobre 2003 – 15 ottobre 2008, ai sensi della sentenza della Corte Costituzionale n.335/2008.

Dopo tale sentenza, il gestore ha l’obbligo di rimborsare questa quota non dovuta, ma devono essere gli utenti a inoltrare la domanda.
Possono richiedere tale rimborso esclusivamente gli utenti aventi diritto, individuati dal gestore della rete idrica in appositi elenchi (per accertare se la propria utenza rientra nell’elenco è necessario verificare sul sito web di ASVT se è presente il proprio codice utente, numero che è riportato nella bolletta del servizio idrico).

Questa la pagina appositamente dedicata sul sito web dell'Azienda servizi Valtrompia (che è partner di A2A): http://www.asvt-spa.it/home/cms/asvt/areaclienti/reclami_informazioni/istanza_rimborso.html

Alcuni Comuni (come Brione) offrono uno sportello informativo e un supporto ai cittadini per la compilazione della domanda.
140807_depurazione_acque.jpg