Il 'Boyhood' di Linklater, un film lungo 12 anni
di Andrea Alesci

Uscirà a luglio nelle sale italiane il nuovo film di Richard Linklater, incontrando la troupe una volta all'anno per 12 anni attorno alla vicenda di un bambino divenuto adolescente


Si può girare un film nello spazio di 12 anni? Il cinema è plasmare la materia del reale per restituirla al pubblico in rinnovata forma.

E certo, le riprese di un film possono davvero durare dodici lunghi anni se il vostro nome Richard Linklater e se lo scorrere del tempo riuscite a sentirlo come una seconda pelle.

Tanto sono durate le riprese di "Boyhood", che possiamo tradurre con 'fanciullezza', 'adolescenza' e che proprio queste fasi della vita sono indaga con occhio cinematografico che abbraccia l'approccio documentaristico.

Per la prima volta nella storia del cinema un regista decide di incontrare la sua troupe una volta all'anno per dodici anni di fila, vedendola invecchiare e invecchiando egli stesso.

Un trascorrere degli anni anche per Richard Linklater, che giocoforza si riversa dentro la storia come sabbia in una clessidra. Così si dipana la storia di un bambino di 7 anni di nome Mason (interpretato dall'attore Ellar Coltrane), che vive negli Stati Uniti insieme alla madre Olivia (Patricia Arquette) e la sorella Samantha (Lorelei Linklater), con il padre Mason Sr. separato dalla moglie ma vicino alla vita della sua famiglia e interpretato da Ethan Hawke. 

La famiglia è il fulcro di questo originale racconto filmico, la crescita del piccolo Mason dai 7 ai 19 anni di età e tutto un mondo (cnematografico e reale) che con lui è andato cambiando, dipingendo l'affresco di un Paese in divenire proprio mentre veniva raccontato.

Premiato con l'Orso d'oro alla regia all'ultimo Festival di Berlino e acclamato al Sundance Film Festival, il "Boyhood" di Richard Linklater disegna un film originale, memore anche dell'esperienza di Michael Apted che nel 1964 ha cominciato un lungo lavoro documentaristico per un progetto intitolato "Up": la vita di 14 persone raccontate una volta all'anno dal 1964 al 2012.

Segno dell'attrazione per quel tempo nel quale tutti siamo immersi. "Boyhood" sarà nelle sale italiane nel corso del mese di luglio.

Qui sotto il primo trailer

 

Nelle foto, dall'alto in basso: il poster del film; il protagonista nel corso degli anni; il cast con il regista Richard Linklater.

 
boyhood_poster.jpg boyhood_poster.jpg boyhood_poster.jpg