Spaccio di cocaina in un negozio di Sarezzo
di Redazione

Un 38enne di origini pakistane è stato condannato agli arresti domiciliari perché pizzicato nel proprio negozio sito in Sarezzo mentre spacciava cocaina a un giovane triumplino


Lo scorso sabato i carabinieri di Villa Carcina hanno perfezionato l'arresto di due uomini di nazionalità pakistana residenti a Sarezzo.

I due (38 e 32 anni) sono finiti in manette per aver ceduto all'interno del proprio esercizio commerciale sito in Sarezzo una dose di cocaina a un giovane triumplino.

Con l'aggravante di aver detenuto ai fini di spaccio ulteriori 5 grammi di cocaina già confezionata in 10 dosi e un bilancino di precisione occultati all'interno di un cassetto dell'arredo del negozio, e la somma contante di 1.080 euro ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Ieri mattina gli arrestati sono stati tradotti in udienza davanti al GIP di Brescia, il quale ha convalidato l'arresto, disponendo gli arresti domiciliari del proprietario dell'esercizio pubblico e rimettendo in libertà l'altro giovane.
coca.jpg