La spettacolare riflessione di 'The Monuments Men'
di Andrea Alesci

Arriva nelle sale italiane il nuovo film diretto da George Clooney per raccontarci la storia di un gruppo di esperti chiamati a recuperare opere d'arte trafugate nel corso della Seconda guerra mondiale da Hitler

 
Non sbaglia un colpo George Clooney e tornando dietro la macchina da presa dopo il capolavoro "Good night and Good Luck" e l'ottimo "Le idi di marzo" fa ancora una volta centro.
 
Lo fa con "The Monuments Men" che da oggi arriva anche nelle sale italiane, un mese dopo rispetto a quanto preventivato mesi fa.
 
Una pellicola ambientata al tempo della Seconda guerra mondiale e che ha per protagonista lo storico dell'arte Frank Stokes, il quale ottiene dal presidente Roosevelt l'autorizzazione a formare un gruppo di esperti in grado di recuperare le opere che il Fuhrer ha fatto trafugare.
 
Certo, è diversa l'atmosfera rispetto ai due precedenti film diretti da Clooney, ma lo spettatore potrà calarsi dentro un'opera che mischia la perfetta ricostruzione filologica dei fatti storici a scena da grande commedia.
 
Ancora una volta un Clooney d'ottima annata, cui fanno piacevole compagnia sul set Mat Damon, Jean Dujardin, Bill Murray, Cate Blanchett, John Goodman.
 
Qui sotto il trailer.
 

the_monuments_men_sequenza_pale.jpg