Una nuova cassa per il pienone al Maniva
di Erregi

La stagione al comprensorio Maniva continua con ottima affluenza di pubblico, ma per tamponare i disagi dovuti alle code lo staff ha aperto una biglietteria anche ai piedi della pista Persek

 
Continua la grande affluenza di pubblico al comprensorio sciistico in Maniva, dove durante le feste di Natale si è registrato un vero boom di presenze, ma anche qualche piccolo disagio.
 
Arginata la frana che divideva Bovegno da Collio e di fatto isolava le piste da sci di San Colombano, resta il 'problema' delle code alla cassa, con il malcontento scacciato però dalla soddisfazione di una bella giornata di sport in montagna.
 
Per prevenire episodi di pienone, anzi di affollamento, come quello dell'Epifania, la Maniva Ski ha stabilito di aprire una seconda biglietteria, sfruttando l’igloo ai piedi della seggiovia Persek, all'interno del piccolo punto ristoro.
 
Questo permetterà di dirottare anche a un'altra cassa il pubblico in arrivo già dal mattino, favorendo sia chi sale dalla Valtrompia, sia chi arriva dalla Valsabbia e diminuendo, se non evitando completamente, le lunghe attese.
Maniva,_sciatori_allo_Chalet.jpg Maniva,_sciatori_allo_Chalet.jpg