L'Aido Lodrino a scuola per insegnare il valore del dono
di Erregi

L'Aido lodrinese ha organizzato una serie di incontri con i ragazzi dell'Istituto comprensivo locale per educarli alla filosofia della donazione: prima la testimonianza di una ragazza che ha subito un trapianto di polmoni

 
Curato da Aido di Lodrino (guidato dal presidente Claudio Leni), sezione provinciale Aido (coordinata da Rosaria Prandini) e con la collaborazione del dirigente scolastico Valentino Maffina, il primo incontro di quest'anno scolastico tra i ragazzi e la realtà del dono è andato davvero bene.
 
Ospite eè stata la giovanissima Nicla, ragazza che ha raccontato la sua storia a partire da quando le era stata diagnosticata la fibrosi cistica per arrivare all'evento che le ha permesso di continuare a vivere.
 
Nicla ha subito un trapianto di polmoni che le permette, seppur con le dovute cure e attenzioni e dopo un lungo percorso, di vivere.
 
Colpiti e interessati dal racconto della giovane, bambini e ragazzi le hanno rivolto tante domande e hanno compiuto un passo ulteriore nella comprensione del messaggio dell'Aido.
 
Un messaggio che il gruppo lodrinese cercherà di diffondere quest'anno anche attraverso una piccola competizione di disegno: i ragazzi dovranno elaborare con la fantasia il tema del dono e della vita e i lavori migliori, selezionati da un’apposita giuria, verranno premiati il prossimo 15 novembre al teatro di Lodrino.
 
La sfida è partita e si giocherà a colpi di slogan, disegni, poesie, sempre seguendo il tema e titolo dell'iniziativa "Il dono è vita" fino alla presentazione entro il 21 ottobre.
 
Il premio per i migliori sarà la pubblicazione del proprio elaborato sul diario dell'istituto comprensivo.
lodrino_aido_bambini_scuola.jpg