Alta Valle: quali rapporti con la Comunità montana?
di Erregi

L'assemblea convocata per oggi dalla Comunitŗ montana affronterŗ anche il tema della recente creazione dell'Unione fraTavernole, Collio e Marmentino. Quale la strada per i servizi associati?

 
Nessuno si è ancora sbilanciato ma tutti nutrono dubbi: sebbene il presidente della Comunità montana, Bruno Bettinsoli, abbia dichiarato che conciliare l'ente con l'Unione "La Via del Ferro" sarà un processo da stabilire strada facendo, non mancano le domande, specie in merito alla regolazione dei rapporti tra le parti in fase di decisioni che riguardano i servizi associati.
 
Servizi che potrebbero continuare ad essere coordinati dalla Comunità montana anche per Collio, Marmentino e Tavernole, dato che nessuna delle municipalità sembra volersi scindere dall'ente, ma per i quali, nella pratica, ancora non vi è nulla di definito.
 
Pensando poi ai ruoli che ricoprono Gabriele Zanolini e Andrea Porteri nell'ente comprensoriale, rispettivamente presidente della conferenza dei sindaci e assessore ai Servizi sociali, si presume che i rapporti continueranno a essere di collaborazione, ma forse l'assemblea di stasera potrà portare a maggiori certezze.
 
Nel tardo pomeriggio, infatti, la Comunità montana si riunisce in assemblea e, dopo che la minoranza ha inviato un'interrogazione in merito proprio alla questione della nascita de "La Via del Ferro", ci si aspettano risposte concrete.
comunita_montana.jpg