Sinergia informatica per i piccoli comuni della Valtrompia
di Andrea Alesci

La Comunità montana ha ricevuto un contributo regionale di 50 mila euro sul progetto per la gestione informatica associata dei comuni con meno di 3.000 abitanti, comunque all'interno di un programma già avviato con tutte le 18 municipalità

 
Non soltanto i sindaci della Valle ma anche la Regione Lombardia riconoscono ancora una volta la funzione strategica e l'importante lavoro di coordinamento che svolge la Comunità montana.
 
In questo senso è da leggersi il contributo a fondo perduto di 50 mila euro (unico premio fra tute le Comunità montane lombarde) assegnato all'ente sovracomunale triumplino dal Pirellone per un progetto da 103 mila euro complessivi.
 
"Si tratta - spiega il responsabile dell'area tecnica, Fabrizio Veronesi - di un progetto che riguarda il cosiddetto bando del 'Voucher digitale', ossia la gestione dei servizi associati per i piccoli comuni (meno di 3.000 abitanti) attraverso un unico sistema informatico.
 
Una gestione effettuata tramite l'utilizzo di un software unico per le funzioni di organizzazione generale, finanziaria, contabile e di controllo delle amministrazioni; e la costituzion di un sistema informativo unico per lo Sued (Sportello unico dell'edilizia) con aggiornamento contestuale del database topografico comunale".
 
Il progetto coinvolge pertanto i comuni di Caino, Brione, Polaveno, Lodrino, Bovegno, Irma, Pezzaze, Marmentino, Tavernole e Collio e rientra all'interno del più ampio programma di gestione associata dei servizi steso dalla Comunità montana lo scorso dicembre e condiviso da tutte e 18 le municipalità triumpline, che già lavorano in sinergia per i servizi di Protezione civile, servizi sociali e catasto.
 
Mentre dal 1° gennaio 2014 verranno messe in opera le modalità più opportune per condividere anche organizzazione generale, pianificazione urbanistica ed edilizia, rifiuti, polizia municipale, edilizia scolastica e servizi anagrafici (quest'ultimo facoltativamente).
 
"Siamo molto soddisfatti - aggiunge il presidente Bruno Bettinsoli - che la Regione abbia voluto premiare il lavoro che svolgiamo per la Valtrompia e che per il Sued stavamo già portando avanti con tutti i 18 comuni (più Ospitaletto, Collebeato e Cellatica).
 
Un lavoro che ora per i piccoli comuni sarà alleggerito da questo contributo di 50 mila euro e che stiamo già mettendo in opera per sette di essi, giacché Marmentino, Tavernole e Collio hanno deciso di unirsi proprio in una Unione di Comuni che dovrebbe essere ratificata a giorni, anche se normativamente potranno comunque decidere di convenzionarsi con la Comunità montana".
gardone_comunita_montana_aiuola_vista_nord.jpg gardone_comunita_montana_aiuola_vista_nord.jpg gardone_comunita_montana_aiuola_vista_nord.jpg