Un allarme cinghiali per Marmentino
di Erregi

Con una lettera alle autorità locali, il consigliere comunale di Sergio Piardi denuncia la situazione di pericolo per persone e cose causata dall'abbondanza di cinghiali nelle zona montane ma anche vicino alle case

 
È Sergio Piardi, consigliere comunale di Marmentino, attraverso una lettera indirizzata al sindaco, alla Comunità montana e alla Provincia, a far emergere una situazione di rischio e disagio causata dalla sempre più massiccia presenza di cinghiali nell'area comunale, con tutti i pericoli che ne conseguono sia per e persone che per le proprietà.
 
Nonostante siano animali selvatici, i cinghiali si stanno sempre più abituando alla presenza dell’uomo e non ne sono più spaventati, anzi si spingono sempre più vicini ai centri abitati e non solo devastano campi e terreni, ma sono pericolosi per l'incolumità stessa della popolazione.
 
Secondo Piardi il disagio non è più concentrato solo in certi periodi dell’anno, ma persiste ormai come una costante, senza che le autorità, a suo dire, cerchino soluzioni a lungo termine: non basta predisporre piccoli risarcimenti per i danni subiti, specie perché nel giro di qualche giorno i cinghiali tornano e il problema si ripresenta.
 
La proposta del consigliere riguarda la creazione di un tavolo dedicato al problema che cerchi e trovi soluzioni definitive e durature e che si concentri sia sulla tutela dell'ecosistema di Marmentino, sia sulle colture e sui prati, sia sulla cittadinanza che vi abita o vi transita nell'arco dell'anno.
cinghiale-con-i-cuccioli.jpg cinghiale-con-i-cuccioli.jpg