Idroelettrico fruttuoso per il Comune gardonese
di Erregi

Oscillano tra i 300 mila e i 380 mila euro annui le entrate economiche derivanti dalla centralina idroelettrica per il Municipio di Gardone, proprietario al 73% della societŗ "Energia Blu" che arriva a produrre 3 milioni e 800 mila chilowattora di energia all'anno

 
Buone nuove per il Comune di Gardone, proprietario insieme alla Holding Beretta della società "Energia Blu" che sfrutta l'energia del canale nascente a Inzino in località Treada e che nel solo corso del 2012 ha portato alla produzione di 3 milioni e 800 mila chilowattora, con grande guadagno del comune.
 
Con il 73% delle quote della società, il Comune di Gardone può contare su entrate economiche che partono da un minimo di 300 mila euro fino ad arrivare anche a picchi di 380 mila, anche in considerazione della produttività di questi primi sei mesi di 2013: a giugno si erano già toccati i due milioni e mezzo di chilowattora.
 
Un successo che, però, non deve far pensare di essere al sicuro: ora è il momento di puntare su nuovi investimenti per il futuro, lavoro che dovrà essere portato avanti dal nuovo consiglio direttivo della società, composto da Massimiliano Mino, Francesca Ceretti, scelta e nominata dal Comune e Vincenzo Tanfoglio della Beretta Holding.
 
Primo passo potrebbe essere il farsi conoscere al pubblico e la sensibilizzazione dello stesso, magari attraverso visite guidate alla centrale.